Home > Libri > “Come sparire completamente”: tre racconti surreali sulla difficoltà dei rapporti

“Come sparire completamente”: tre racconti surreali sulla difficoltà dei rapporti

“Come sparire completamente”: tre racconti surreali sulla difficoltà dei rapporti
Fabio De Roberto scrive tre racconti surreali e li colleziona in un sola opera. Il titolo, “Come sparire completamente,”è, naturalmente, un omaggio a “How to Disappear Completely” dei Radiohead, dall'album “Kid A”.

Nel primo racconto, “La strada più breve per andarsene via”, il protagonista-narratore è un investigatore alle prese con il pedinamento di uno strano personaggio, ma viene ostacolato da una serie di eccentriche figure.

In “Ispirazione” è uno scrittore in crisi creativa che vede fuori dalla finestra una giovane donna. Rimane colpito e ne fa la protagonista di un suo racconto. Ma presto le sue certezze saranno sconvolte. I personaggi di De Roberto sono bizzarri alla continua ricerca di specchi in cui riflettersi per costruire la loro identità.

In “Come sparire completamente”, l’io narrante ha dimenticato il proprio nome e trascorre la notte in giro per la città cercando qualcuno che possa aiutarlo. Si troverà coinvolto in una sorta di sciarada illusionistica, da cui cercherà disperatamente di fuggire.

“Diventare invisibile, scomparire: ecco cosa mi piace veramente. È come se potessi permettere al mio corpo di svanire a poco a poco e, allo stesso tempo, assaporarne ogni istante. Non ho nessuna fretta, anzi. Ho imparato che è molto meglio essere pazienti, in questi casi. E anche se, di volta in volta, so già in anticipo come andranno le cose, l’emozione rimane invariata. La dinamica degli eventi si ripete sempre uguale a se stessa, non cambia mai. Ed è proprio questo il bello. Le cose vanno come devono andare. Non ci sono né sorprese, né delusioni, né tantomeno spasmodiche attese. Tutto ciò si rivela rassicurante, in qualche modo. Si parte sempre dal basso. I primi a scomparire sono i piedi, poi le gambe, il bacino e via via a risalire il resto del corpo. Fino alla testa, ovviamente. Questa è quella che definirei la struttura base, ovvero l’insieme degli elementi immutabili. Alla struttura base vanno successivamente ad aggiungersi gli elementi di contorno che, per quanto a prima vista paiano meno importanti, in effetti sono determinanti affinché la vicenda acquisti spessore e concretezza.”

Fabio De Roberto è nato a Sassari nel 1980 e vive attualmente in Francia, dove è insegnante e traduttore. Si è laureato in Filosofia con una tesi sul cinema di Nanni Moretti e successivamente si è occupato del rapporto fra film e racconto, lavorando in particolare sulle opere di Eric Rohmer. “Come sparire completamente”, Il Seme Bianco”, è il suo debutto narrativo.

Come sparire completamente | De Roberto | Il Seme Bianco | Libri | surreale |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Due criteri per valutare una vita.


Intervista di Alessia Mocci a Massimo Bianco ed al suo Capelli, Rupe Mutevole Edizioni


Ats Elettronica, prodotti e servizi nel settore dell'illuminazione di emergenza e nelle apparecchiature elettroniche per industrie


"Domenica In " - Mara Venier e Gianni Boncompagni i più amati della fortunata trasmissione. Lo dice il Web!


Estate 2013 a Milano Marittima


 

Ieri...

Stesso autore

EAP: Nuove truffe per far pagare i libri agli esordienti

EAP: Nuove truffe per far pagare i libri agli esordienti
Esistono molti modi per pubblicare un libro, lo si può fare anche da soli trovando un sito che impagina e poi stampa per te. Questi siti, poi pubblicizzano l’opera si Amazon, Ibs etc, ma il libro non va in libreria, insomma non c’è distribuzione. Ma se ci sia affida una casa editrice seria, questa la distribuzione ce l’ha e di affida a un distributore che promuove il libro nelle librerie. La (continua)

UN AMORE SENZA TEMPO DI MICHELE FALZONE

UN AMORE SENZA TEMPO DI MICHELE FALZONE
UN AMORE SENZA TEMPO Esce il nuovo romanzo di Michele Falzone “Un amore senza tempo” edito da Il Seme Bianco. Siamo a Parigi. Ferdinando, scrittore e filosofo di fama, ormai settantenne, vive un momento di profondo disagio esistenziale. Nel tentativo di addomesticare le angosce della vecchiaia e il pensiero ricorrente della morte, ricompone tutti i ritagli della sua esistenza: dalle inquietu (continua)

Noi antabusiani: come sopravvivere all’Antabuse e sconfiggere la dipendenza da alcol

Noi antabusiani: come sopravvivere all’Antabuse e sconfiggere la dipendenza da alcol
Esce il libro autobiografico di Lucia Besana sul tema disintossicazione dalla dipendenza dall’alcol.L'autrice tratta l'argomento dell'etilismo rimuovendo con ironia ogni tabù, soffermandosi sui meccanismi psicologici e sociali che possono causare la dipendenza e l'ossessione per l'alcol e fornendo una serie di indicazioni pratiche al problema. Dall'utilizzo di un farmaco di nome Antabuse, del q (continua)

“L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide

“L’ultimo veggente”: quando la speranza di un cambiamento, a volte, uccide
“L’ultimo veggente” di Salvatore Varsallona, edito da Il Seme Bianco, narra la quotidianità di un piccolo centro della Sicilia che viene d’improvviso sconvolta dalle apparizioni della Madonna. Il veggente è un ragazzo di 18 anni che viene da un altro paese e che nessuno conosce. Le apparizioni avvengono in campagna, sopra un albero di ciliegio il primo gioved& (continua)

“Il Vecchio”: una storia di riscatto e tenerezza

“Il Vecchio”: una storia di riscatto e tenerezza
Esce il romanzo di Marco Acciavatti, “ Il vecchio”, edito da Il Seme Bianco, che racconta la la storia di un povero vecchio vive in solitudine consumato dal dolore per gli affetti perduti e dal rimorso per gli errori fatti. Conduce la sua esistenza chiuso in se stesso attendendo, anzi quasi desiderando, la fine, quando inaspettatamente arriva nella sua vita una scintilla di speranza c (continua)