Home > Lavoro e Formazione > Stratasys e Tri-Tech 3D aprono un centro di formazione sulla stampa 3D

Stratasys e Tri-Tech 3D aprono un centro di formazione sulla stampa 3D

Stratasys e Tri-Tech 3D aprono un centro di formazione sulla stampa 3D

 Stratasys ha recentemente inaugurato un centro di formazione autorizzato nel Regno Unito che mirerà e punterà a formare e consultare privati e imprese su come ottimizzare l'implementazione delle tecnologie di produzione additiva. Il centro, già attivo e funzionante, ha sede a Stoke ed è gestito da Tri-Tech 3D, Platinum Partner di Stratasys. Per questo il suo nome è stato scelto in 'Tri-Tech 3D Print Academy.'

 

Attraverso questo servizio, Tri-Tech 3D sfrutterà la sua esperienza nella tecnologia di stampa 3D per insegnare come ottenere il meglio dai processi FDM e PolyJet tramite una serie di corsi. I corsi sono disponibili per vari e differenti livelli di esperienza e includono, per esempio, la progettazione per le installazioni aggiuntive e le esercitazioni di GrabCAD.

 

L'obiettivo, affermano i due player, è quello di massimizzare l'investimento dei tirocinanti in queste tecnologie, riducendo al minimo gli errori di produzione e gli sprechi di materiale. Puntando così ad aumentare l'efficienza degli utenti che si iscrivono al corso e utilizzeranno le stampanti Stratasys.

 

"In Tri-Tech 3D abbiamo lavorato a stretto contatto con la produzione additiva di Stratasys per oltre 10 anni e abbiamo una profonda esperienza nelle sue tecnologie di base", ha commentato Adrian Painter, Group Director di Tri-Tech 3D. "Crediamo nel potenziale davvero dirompente della produzione additiva. Tuttavia, implementarlo senza una formazione adeguata in ambienti di progettazione e produzione tradizionali può essere difficile. È proprio qui che possiamo intervenire e aggiungere valore reale, sostenendo gli utenti e le imprese di piccole o grandi dimensioni nel diventare più efficienti, produttivi e redditizi attraverso l'uso corretto della produzione additiva”.

 

Matthias Gukelberger, vicepresidente di Stratasys, ha aggiunto: "Siamo lieti di avere Tri-Tech 3D come partner nella nascita del nostro primo centro di formazione Stratasys autorizzato nel Regno Unito. È molto importante per noi fornire agli utenti l'esperienza locale per guidarli durante il loro viaggio. E Tri-Tech è il partner ideale per aiutarci a raggiungere questo obiettivo. Ha una forte tradizione nel lavorare a stretto contatto con i propri clienti e nel comprendere le loro esigenze aziendali. Inoltre, fornisce sempre un supporto dedicato per garantire che ottengano il massimo dalla produzione additiva.

 

“Continueremo a estendere questo valore nel Regno Unito, in Scandinavia e nel Benelux attraverso ulteriori Centri di formazione autorizzati nei prossimi mesi attraverso partner selezionati per la formazione”. Per saperne di più sulla prototipazione additiva e sui materiali di Stratasys, è possibile rivolgersi ad Overmach, Gold partner di Stratasys e azienda specializzata nella vendita di stampanti 3D a Parma e in tutto il nord Italia.

stampa 3d | stratasys | prototipazione additiva |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Incontri e convegni sulla nuova formazione RSPP


DIABASI® PROFESSIONALITA’ E FORMAZIONE AL SERVIZIO DEL BENESSERE


Sicurezza sul lavoro e tecnologia: EuTecno e smart working


Regolamento privacy: la nuova frontiera della sicurezza


Guidare in sicurezza: una giornata per prevenire il rischio stradale


Grandi opere: l’importanza della progettazione della sicurezza


 

Ieri...

Stesso autore

Cosmesi made in Italy: la produzione conto terzi fa da traino al settore

Cosmesi made in Italy: la produzione conto terzi fa da traino al settore
  I dati diffusi da Cosmetica Italia dipingono un 2017 florido per il settore cosmetico in Italia: a fare da traino al settore, la produzione conto terzi che viene esportata in tutto il mondo.   La crisi economica sembra non aver toccato il settore cosmetico in Italia che continua a crescere, anche fuori dai confini nazionali. Il 2017 è stato, per l’industria cosmetica it (continua)

L’agenzia giusta per l’organizzazione eventi a Parma

L’agenzia giusta per l’organizzazione eventi a Parma
  State cercando un’agenzia di organizzazione eventi a Parma? Food Valley Travel è sinonimo di garanzia e professionalità!   Il settore M.I.C.E. (acronimo di Meeting, Incentive, Congressi ed Eventi) rappresenta una fetta molto importante del turismo in Italia: i viaggi di lavoro sono sempre più frequenti, così come le riunioni d’affari, i congre (continua)

Professione frigorista: in continua evoluzione e sempre più richiesta

Professione frigorista: in continua evoluzione e sempre più richiesta
Il tecnico frigorista, la cui definizione precisa è “installatore e manutentore di impianti a fluidi termoportanti naturali”, nasce dall’esigenza di formare un professionista esperto anche nella gestione dei nuovi fluidi refrigeranti, che ovviamente sono parte integrante delle soluzioni a basso impatto ambientale, il futuro del settore. Il settore della refrigerazione ind (continua)

Lavorazione acciaio: perché occorre sapere cosa sono il fattore K e il calcolo sviluppo lamiera

Lavorazione acciaio: perché occorre sapere cosa sono il fattore K e il calcolo sviluppo lamiera
  Chi lavora nel settore è consapevole che ottenere una lavorazione perfetta per le lamiere non è affatto semplice. Se da un lato la tecnologia ha fatto passi da giganti, dall’altro non tutte le realtà sono già formate riguardo all’utilizzo dei macchinari di ultima generazione. Per questo motivo, è importante conoscere i metodi più innova (continua)

Storia e ricetta degli anolini in bordo, il piatto più caratteristico della cucina parmigiana

Storia e ricetta degli anolini in bordo, il piatto più caratteristico della cucina parmigiana
  Piatto immancabile delle tavole parmigiane nei giorni di festa, le prime tracce storiche dell’anno risalgono al XII secolo, quando questo primo piatto di pasta ripiena viene citato nel 1284 nella Cronica da Salimbene de Adam. Occorre però attendere fino al XVI secolo perché il piatto venga riproposto nei pranzi di nobili, cardinali e papi da Bartolomeo Scappi, che forni (continua)