Home > Ambiente e salute > GUNA respira con theBreath®. Il primo caso di applicazione del rivoluzionario materiale tessile in grado di assorbire le particelle inquinanti dell’aria indoor e outdoor negli ambienti di un’azienda

GUNA respira con theBreath®. Il primo caso di applicazione del rivoluzionario materiale tessile in grado di assorbire le particelle inquinanti dell’aria indoor e outdoor negli ambienti di un’azienda

GUNA respira con theBreath®. Il primo caso di applicazione del rivoluzionario materiale tessile in grado di assorbire le particelle inquinanti dell’aria indoor e outdoor negli ambienti di un’azienda

 Fabbricare Benessere.

Guna respira con theBreath®

 

Test scientifici evidenziano i vantaggi concreti di theBreath®, rivoluzionario materiale tessile in grado di assorbire le particelle inquinanti dell’aria indoor e outdoor.

 

Il primo caso di applicazione strutturata negli ambienti di un’azienda all’avanguardia in materia di welfare e wellness dei propri dipendenti.

 

L’inquinamento è ovunque. Non solo all'aperto, in tangenziale o nei dintorni dei distretti industriali dove gas di scarico delle vetture e ciminiere fumanti fanno cappa e rendono grigia l'atmosfera. È provato: negli uffici, all'interno delle mura domestiche, negli esercizi commerciali, nelle scuole e in generale in pressoché tutti gli ambienti indoor l'aria è inquinata tanto quanto lo è là fuori. Se non addirittura di più. La questione non va sottovalutata soprattutto se teniamo presente che è proprio negli spazi chiusi che la maggior parte di noi trascorre il 90% del proprio tempo.

 

L’inquinamento indoor è spesso determinato da abitudini errate, come ad esempio il non areare a sufficienza una stanza, ma anche dalla presenza di mobilia o di apparecchiature (un’aspirapolvere, un fax, una fotocopiatrice...) che contengono e sprigionano sostanze nocive.

Che fare? Comportamenti virtuosi supportati da nuove tecnologie possono sicuramente contribuire a migliorare la situazione nella quotidianità. Ecco un esempio.

 

Un’azienda lungimirante, già pioniera sul mercato italiano dell’omeopatia cercando di diffondere non solo soluzioni terapeutiche innovative ma anche una cultura tesa a far (ri)trovare agli individui una propria armonia psico-fisica, ha deciso di adottare, all’interno del suo building (dal forte impatto visivo e concepito secondo i più moderni canoni edilizi), una rivoluzionaria soluzione tecnologica che contribuisce a purificare l’atmosfera. L’obiettivo è quello di garantire ambienti di lavoro sempre più sani, a dimostrazione che il business può davvero abbracciare valori di carattere etico e sociale.

 

Wellness ambientale = Wellness aziendale

 

Guna spa, azienda farmaceutica italiana che dal 1983 sviluppa proposte terapeutiche d’avanguardia e leader nazionale nella medicina dei bassi dosaggi, ha installato negli ambienti della propria sede di Milano 30 pannelli (per una dimensione complessiva di 16 m2) realizzati con theBreath®, un’innovativa fibra in grado di assorbire aria inquinata per poi rimetterla immediatamente in circolo pulita e purificata.

Prodotto da Anemotech, realtà tutta italiana che progetta soluzioni finalizzate a migliorare la qualità dell'ambiente in cui viviamo, theBreath® è un tessuto che racchiude in sé una tecnologia all'avanguardia, applicabile in ambienti sia outdoor sia indoor. La sua trama è infatti formata da due strati esterni in materiale stampabile e traspirante (consentono dunque il passaggio in entrata e in uscita dell'aria) e da un'anima intermedia, in fibra carbonica, capace di 'catturare' e disgregare le sostanze volatili nocive.

 

Realizzati e personalizzati ad hoc e raffiguranti le immagini scelte dai dipendenti Guna, i pannelli sono stati appesi alle pareti in alcuni punti nevralgici degli spazi lavorativi. L'effetto estetico, le dimensioni e gli ingombri sono quelli di un qualsiasi altro quadro.

 

“Ma il nostro intento, ovviamente, non era solo d'arredo. Guna produce medicinali omeopatici e dunque, per natura, ha a cuore il benessere delle persone. In primis quello dei nostri dipendenti e dei nostri collaboratori. L'idea di offrire loro la possibilità di lavorare, e quindi di vivere buona parte della giornata, in un ambiente sempre più sano e purificato ci ha subito conquistati.” dichiara Alessandro Pizzoccaro, fondatore e Presidente di GUNA Spa.

 

Parlano i dati

“Tutti noi, quando entriamo in un ambiente indoor che ci è familiare, come ad esempio la nostra abitazione o il nostro ufficio, siamo portati inconsciamente a proiettarci in una situazione di tranquillità che tende a farci sottovalutare alcuni aspetti deficitari di quello stesso ambiente che potrebbero, anzi dovrebbero, essere migliorati. La qualità dell’aria che normalmente respiriamo in un luogo chiuso è sicuramente peggiore di quanto siamo portati a credere.  Questo studio lo ribadisce: è errato pensare che l’inquinamento resti fuori dalla porta. Sconfiggerlo è difficile, ma combatterlo e arginarlo è possibile. E theBreath® in questa sfida può essere un valido alleato.” sottolinea Gianmarco Cammi, Direttore Operativo di Anemotech e co-inventore della tecnologia theBreath®.   

 

A sei mesi dall’installazione dei pannelli nella sede di Guna, uno studio scientifico ha analizzato i quantitativi di sostanze assorbite. Lo studio è stato condotto dai tecnici di VeronaLab, laboratorio esterno di analisi chimiche ambientali/medicali.

 

Per effettuare le analisi sui quantitativi di inquinanti assorbiti sono state prese campionature dai pannelli posizionati in 4 specifiche aree:

 

· un ufficio operativo   · un magazzino  · la sala server   · un locale badge

- - - -

Una basilare premessa iniziale: nella quotidianità, non esistono spazi indoor completamente asettici, dove l’aria è pura al 100%. Tutti gli ambienti chiusi, ad eccezione ad esempio delle sale operatorie o dei laboratori scientifici, presentano, chi più chi meno, sostanze inquinanti. Ciò che conta è non superare determinati livelli di guardia.

 

In Italia oggi la normativa di riferimento è il D. Lgs. n. 152 del 2/4/2006 (Testo Unico Ambiente) che evidenzia i Limiti Massimi Giornalieri di inquinanti ammessi per ogni singola postazione di lavoro.  

Pur partendo da una situazione sempre ben al di sotto da tali parametri, in circa 180 giorni i pannelli campione installati negli ambienti Guna hanno filtrato e disgregato complessivamente talune sostanze inquinanti tipiche di qualsiasi ambiente lavorativo esposto su una strada a grande scorrimento. Queste le più significative:

·        768.000 microgrammi di Ossido di Azoto

·        2.129.600 microgrammi di Ossido di Zolfo

·        22.400 microgrammi di Benzene

·        1.075.200 microgrammi di Toluene

 

Ebbene, incrociando tali dati con le dimensioni dei pannelli installati e i volumi degli spazi lavorativi, lo studio ha anche evidenziato, attraverso specifiche proiezioni, come i pannelli theBreath® abbiano garantito (e possano continuare a garantire) a Guna una riduzione percentuale dei singoli inquinanti rispetto ai Limiti previsti dal Decreto Legislativo.

  

 

Limite Massimo Giornaliero

Abbattimento %

Ossido di Azoto

40 microgrammi/m3

- 19%

Ossido di Zolfo

125 microgrammi/m3

- circa 17,5%

Benzene

5 microgrammi/m3

- 4%

Toluene

260 microgrammi/m3

- circa 3,5%

 

Tutto questo, va da sé, comporta straordinari benefici aggiuntivi in termini di qualità dell’aria respirata da dipendenti, collaboratori e ospiti. È un nuovo passo avanti nel cammino di un’azienda che ha nel proprio DNA valori che confluiscono nel Benessere Collettivo e che, fin  dalla sua nascita, mette in atto al proprio interno azioni coerenti con le promesse che comunica all’esterno.

 

“Molti di noi medici esperti in Omotossicologia e in Immunoterapia ha armi estremamente utili per lavorare sul sistema uomo per ripristinare l’equilibrio omeostatico: lavoriamo sulla matrice connettivale, sugli organi emuntori, sul sistema immunitario  e su quegli organi, tessuti e cellule che più soffrono dell’esposizione a tossici inquinanti. Farmaci low-dose che aiutano l’organismo  ad eliminare tossine e a cambiare il terreno del sistema uomo. Conclude la dottoressa Tiziana Semplici, Medico Chirurgo Specialista in Gastroenterologia”.

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -

Anemotech srl è una realtà tutta italiana che studia, progetta e sviluppa tecnologie capaci di migliorare la qualità dell’ambiente che ci circonda. La mission: aiutare le persone a vivere in un habitat più sano, sicuro e sostenibile. Nata a Milano nel 2014 e parte integrante del gruppo Ecoprogram, Anemotech ha messo a punto theBreath®, un rivoluzionario materiale tessile, utilizzabile sia outdoor sia indoor, in grado di assorbire e disgregare le sostanze inquinanti dell’aria.

GUNA Spa è l’azienda farmaceutica italiana che dal 1983 sviluppa proposte terapeutiche d’avanguardia ed è leader nella medicina low-dose. Ha sede a Milano in Via Palmanova accanto al suggestivo stabilimento, uno dei più moderni al mondo nel suo settore. Il sito web per il pubblico è guna.it, il sito web per i professionisti della salute è pro.guna.it. Il bilancio integrato - aggiornato continuativamente, 365 giorni all’anno - è online all’indirizzo socialhub.guna.it.

GUNA | ANEMOTECH | THE BREATH | SALUTE AMBIENTALE | INQUINAMENTO | WELFARE AZIENDALE | SOSTENIBILITA AMBIENTALE |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

ENGIE E ANEMOTECH PER LA PROMOZIONE DI THE BREATH®, IL TESSUTO CHE CATTURA L’INQUINAMENTO E PURIFICA L’ARIA


TakeGroup a fianco di theBreath®, il rivoluzionario brevetto che purifica l’aria


TRIOGUARD™: il piacere di vivere indoor in classe A+


LA CASA INTELLIGENTE DI NATURA SOTTO I RIFLETTORI A MAISON&LOISIR CON MYDATEC E BE-ECO


SCUOLA, TRASPORTI, UFFICIO, RETAIL E SANITA’: LE MILLE “ESPRESSIONI” DEI SOFFITTI METALLICI CLIP-IN FIRMATI ARMSTRONG BUILDING PRODUCTS


La casa “BIO” un modello abitativo tra sostenibilità e innovazione produttiva


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

CRAFT VALLEY TOUR 2019: PARTONO LE VISITE GUIDATE NELLE AZIENDE D'ECCELLENZA DI TORINO

CRAFT VALLEY TOUR 2019: PARTONO LE VISITE GUIDATE NELLE AZIENDE D'ECCELLENZA DI TORINO
  Sei visite organizzate in altrettante grandi aziende torinesi per raccontare al mondo della scuola realtà manifatturiere di successo. Prima tappa l’azienda di cosmetici naturali Reynaldi di Pianezza     Presentare a prèsidi e docenti delle scuole superiori, a giornalisti e opinion maker la realtà del tessuto manifatturiero della provincia di Torino (continua)

“Maggie & Bianca Fashion Friends”: il Meet&Greet a Mondojuve

“Maggie & Bianca Fashion Friends”: il Meet&Greet a Mondojuve
Un mese all’insegna dei saldi e dei grandi eventi a Mondojuve, lo Shopping Center situato in Strada Debouché tra i Comuni di Vinovo e Nichelino, che ha dato il via allo sviluppo del maggiore Parco Commerciale del Piemonte e che in tarda primavera si ingrandirà con l’apertura del Retail Park.   Martedì 15 gennaio dalle ore 15.30 è in programma il Mee (continua)

CIAI ONLUS PREMIATA PER IL SUO IMPEGNO A FAVORE DEI BAMBINI SOLI NEL MONDO

CIAI ONLUS PREMIATA PER IL SUO IMPEGNO A FAVORE DEI BAMBINI SOLI NEL MONDO
Durante la cerimonia per la festa di Sant’Ambrogio a Milano, che ha avuto luogo oggi presso il Teatro Dal Verme, è stato conferito il premio Ambrogino D’Oro 2018 alla Ong CIAI, Centro Italiano Aiuti all’Infanzia, da 50 anni presente sul territorio occupandosi di ogni bambino solo con la stessa cura e affetto che si ha per un figlio, per garantirgli la protezione e il benes (continua)

E’ OPERATIVA LA COLLABORAZIONE FRA A.R.A. PIEMONTE E GLI ALLEVATORI LIGURI

E’ OPERATIVA LA COLLABORAZIONE  FRA A.R.A. PIEMONTE E GLI ALLEVATORI LIGURI
 Quattro incontri per illustrare le attività del 2019. L'assessore regionale all'agricoltura Stefano Mai: “Il nuovo sistema allevatoriale darà impulso alla zootecnia del nostro entroterra”     Cuneo, 3/12/18. Il sistema integrato fra A.R.A. Piemonte e gli allevatori liguri sta prendendo forma e contenuti, sul piano istituzionale e su quello delle a (continua)

A Mondojuve l’elezione dell’aiutante di Babbo Natale nel segno della solidarietà

A Mondojuve l’elezione dell’aiutante di Babbo Natale nel segno della solidarietà
Mondojuve, lo Shopping Center situato presso Strada Debouché, tra i Comuni di Vinovo e Nichelino che ha dato il via allo sviluppo del maggiore Parco Commerciale del Piemonte, è pronto a far vivere a tutti i suoi clienti un dicembre speciale nel segno della solidarietà. Il Natale a Mondojuve inizia domenica 2 dicembre a partire dalle ore 15:00, con il casting pubblico aperto (continua)