Home > Altro > Edison: più energia alla gestione dei documenti grazie a Ricoh

Edison: più energia alla gestione dei documenti grazie a Ricoh

L’azienda leader nel mercato dell’energia sceglie Ricoh per innovare i processi di stampa nelle 60 sedi italiane e lavorare così in modo più efficiente e sostenibile. Edison è tra le principali società di energia in Italia con attività che includono approvvigionamento, produzione e vendita di energia elettrica e gas, servizi energetici ed ambientali. Innovazione e sostenibilità sono due valori con cui l’azienda guarda al futuro e che ha ritrovato in Ricoh, partner scelto per migliorare i processi di stampa. Innovazione a tutto campo Emilio Palomba, Category Manager di Edison, dichiara: “Oltre che verso i nostri clienti, l’innovazione in Edison è rivolta anche a dipendenti e collaboratori introducendo soluzioni sempre nuove per semplificare le attività, migliorare l’efficienza e ridurre gli sprechi. L’innovazione è il principio alla base di un progetto che ha interessato le attività di stampa e la gestione dei documenti”. “Ricoh – afferma Mirko Garofalo, Buyer del Procurement Department di Edison – ha analizzato le tecnologie di stampa in utilizzo nelle oltre 60 sedi Edison distribuite su tutto il territorio nazionale. Con il nuovo progetto abbiamo ottimizzato e razionalizzato l’ambiente di stampa, passando da 900 a 400 dispositivi”. Tra i principali vantaggi della nuova infrastruttura tecnologica vi sono, da un lato, la riduzione dell’impatto ambientale e dei costi e, dall’altro, una maggiore efficienza nei processi. Questo anche grazie a funzionalità integrate direttamente nei multifunzione che migliorano le attività di scansione e i workflow. Il valore dell’assistenza tecnica I servizi di assistenza tecnica sono fondamentali affinché i sistemi di stampa siano sempre disponibili agli utenti. Ricoh è in grado di soddisfare le esigenze dei suoi clienti mediante una rete di assistenza tecnica distribuita capillarmente sul territorio. Oltre ad operare con livelli di servizio molto rigorosi, Ricoh offre grande flessibilità adeguando l’assistenza alle policy di sicurezza per l’accesso alle centrali e ai siti produttivi del cliente. La collaborazione tra Edison e Ricoh proseguirà in futuro anche in merito al mobile printing per consentire agli utenti di inviare in stampa documenti direttamente da dispositivi mobili.


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ricoh a Fespa 2017


Ricoh: un doppio festeggiamento per la stampa di produzione


Ricoh a emissioni zero entro il 2050


A FESPA 2016 i nuovi inchiostri latex AR firmati Ricoh


Ricoh: un mese per l’ambiente


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Ricerca Ricoh: le persone sono alla base dell’innovazione

Da una nuova ricerca Ricoh emerge i dipendenti delle aziende europee diventino sempre più parte dei processi di innovazione. Il 59% dei 3.300 manager coinvolti nella nuova ricerca Ricoh sulle Pmi afferma che l’innovazione è una priorità assoluta. Il fattore più importante che spinge le Pmi ad affrontare il cambiamento riguarda l’evoluzione delle esigenze dei clienti, ma non solo: molte azien (continua)

Ricerca Ricoh: le richieste dei consumatori spingono le Pmi ad innovare

Da una nuova ricerca Ricoh emerge come le Pmi europee ritengono che i prodotti e servizi offerti cambieranno nei prossimi cinque anni per riuscire a rispondere alle nuove aspettative dei clienti. Il 59% dei 3.300 manager coinvolti nella nuova ricerca Ricoh sulle Pmi afferma che l’innovazione è una priorità assoluta. La netta maggioranza del campione (91%) pensa di modificare, almeno in parte, i (continua)

Ricoh lancia una nuova soluzione large format flatbed UV per i mercati Sign & Display e Décor

Con una velocità che arriva a 64,6m2/h su supporti fino a 11 cm di spessore, la nuova Ricoh Pro™ TF6250 offre grande flessibilità per applicazioni che spaziano dall’interior decoration alle graphic arts, dal packaging alla visual communication. Ricoh Pro™ TF6250 è la nuova soluzione large format flatbed UV che si affianca a Ricoh Pro™ T7210. Con una velocità di 64,6m2/h e dimensioni massime di (continua)

Pmi: senza innovazione si rischia di restare indietro

Da una ricerca Ricoh è emerso come le Pmi di tutta Europa concordano sul fatto che la propria azienda potrà fallire entro il 2020 se non riuscirà a trasformarsi per rispondere ai cambiamenti attualmente in atto nel mercato. La rivoluzione digitale sta trasformando in maniera profonda i rapporti tra le aziende, Pmi in primis, e il mercato. In questo contesto si parla sempre più della necessità (continua)

Ricerca Ricoh: tempo di cambiamenti per le Pmi

Secondo una nuova ricerca Ricoh le Pmi di tutta Europa si sentono coinvolte nelle trasformazioni che stanno rivoluzionando il mercato, ma poche sono pronte a cavalcarle. Il termine innovazione è molto abusato e questo purtroppo rende difficile per un’azienda capire come e quando innovare. Nonostante ciò, le imprese concordano sull’importanza di trasformarsi rapidamente. Questo è quanto emerg (continua)