Home > Cibo e Alimentazione > Premio “Italia a Tavola”, Renato Pancini è il quarto pizzaiolo più votato

Premio “Italia a Tavola”, Renato Pancini è il quarto pizzaiolo più votato

Premio “Italia a Tavola”, Renato Pancini è il quarto pizzaiolo più votato

Renato Pancini supera con un ottimo quarto posto la prima fase del premio “Italia a Tavola”. Il pizzaiolo aretino, titolare di Al Foghèr di Ponte alla Chiassa e presidente dell’associazione Pizzerie Aretine di Confcommercio, ha colto ben 4.813 voti dagli utenti del web ed è così emerso tra i migliori della penisola nella sua categoria professionale, meritando l’accesso alla semifinale del concorso dedicato ai personaggi dell’anno dell’enogastronomia e dell’accoglienza. L’iniziativa è giunta all’undicesima edizione ed è organizzata da Italia a Tavola, uno dei più autorevoli e importanti portali dedicati alla ristorazione, che ha individuato i professionisti maggiormente rappresentativi dell’eccellenza nazionale tra cuochi, pasticceri, sala e hotel, barman, opinion leader e pizzaioli. Tra i trentasei candidati in gara in quest’ultima categoria è rientrato anche lo stesso Pancini che, selezionato per il secondo anno consecutivo, è stato così riconosciuto tra i più autorevoli interpreti italiani della pizza contemporanea.

A decidere la gara è stato il gradimento del web con una prima tranche di votazioni per selezionare i dodici più amati dell’intera penisola scelti direttamente dai consumatori e, tra di loro, ha scalato la graduatoria il pizzaiolo di Al Foghèr che ha ottenuto le preferenze di migliaia di persone. Al termine del primo turno, infatti, è risultato come il quarto più apprezzato d’Italia e si è piazzato alle spalle di Giovanni Santarpia che ha portato a Firenze la tradizione della pizza napoletana, del partenopeo Gino Sorbillo e del romano Gabriele Bonci. I dodici emersi dal voto popolare si sfideranno ora in una seconda fase in cui le precedenti classifiche saranno azzerate e in cui, dunque, sarà pienamente riaperta ogni contesa per individuare i sei pizzaioli che meriteranno la finale e che si contenderanno il titolo. Le votazioni resteranno aperte fino a domenica 27 gennaio e ancora una volta i giudici saranno le persone comuni, indicando in pochi secondi il loro preferito dalla pagina del premio sul sito www.italiaatavola.net. Pancini non è l’unico aretino ad aver meritato l’accesso alla seconda fase, perché l’enogastronomia locale ha visto procedere anche Silvia Baracchi del ristorante Il Falconiere di Cortona (nella categoria “Cuochi”) e Massimo Rossi del ristorante Belvedere di Monte San Savino (nella categoria “Sala e hotel”). «Rivolgo un doveroso ringraziamento a chi mi ha sostenuto e votato in questa prima fase - commenta Pancini. - Il maggior motivo di gioia è legato al bel risultato ottenuto dalla terra d’Arezzo che è riuscita ad emergere con i suoi rappresentanti, ottenendo un’ulteriore consacrazione dell’ottimo lavoro svolto in termini di ristorazione e ospitalità».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Soundtracks jazz & blues Festival 2015 XI EDIZIONE dal 13 agosto all' 11 settembre 2015


Indiscusso successo per l'evento ospitato da IEG


Una tre giorni di Pizza di Qualità in Toscana


Renato Pancini è candidato al premio di miglior pizzaiolo d’Italia


Giovedì 19 luglio DAVIDE VAN DE SFROOS all'AMBRIA MUSIC FESTIVAL


L'1 dicembre a Bari, in occasione del Medimex, assegnazione del premio italiano videoclip indipendente (PIVI)


 

Ieri...

Stesso autore

Scoprirsi e progettarsi con la scuola triennale di Arezzo Psicosintesi

Scoprirsi e progettarsi con la scuola triennale di Arezzo Psicosintesi
Trentasei incontri scanditi in tre anni per conoscere sé stessi e per esprimere le proprie potenzialità. L’associazione Arezzo Psicosintesi, attiva in città da oltre venticinque anni, si appresta a rinnovare il proprio corso di formazione che accompagnerà uomini e donne di ogni età nell’esplorazione della complessità del loro mondo interiore e (continua)

“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero

“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero
Degustazioni teatrali a chilometro zero con la Libera Accademia del Teatro. Da sabato 19 gennaio si apre il sipario della nuova rassegna “De gustibus” che si svilupperà attraverso sei serate che, ospitate dal mercato coperto delle Logge del Grano, proporranno un connubio tra le produzioni culturali e le produzioni enogastronomiche del territorio aretino. Ogni appuntamento si ter (continua)

Proxima Music, un Open Day in rosa con quattro giovani docenti

Proxima Music, un Open Day in rosa con quattro giovani docenti
Proxima Music si tinge di rosa. Il nuovo anno di lezioni sarà aperto da un Open Day tutto al femminile in cui sarà possibile vivere lezioni gratuite di chitarra, flauto o violino insieme a quattro giovani musiciste recentemente inserite nel corpo docenti della scuola aretina. L’iniziativa è rivolta a uomini e donne di tutte le età che vogliono avvicinarsi per la p (continua)

Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano

Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano
La torre di Marciano della Chiana ospita una serata dedicata a ciclostoriche e cicloturismo. L’iniziativa si terrà alle 18.00 di domenica 13 gennaio e, riunendo appassionati delle due-ruote da tutta Italia, proporrà un ricco programma che troverà il proprio fulcro nella presentazione di una nuova guida dei percorsi ciclistici della Valdichiana e nella presentazione di tu (continua)

“Star bene mangiando”: un laboratorio per smaltire le abbuffate

“Star bene mangiando”: un laboratorio per smaltire le abbuffate
“Star bene mangiando” inaugura il nuovo anno della Banda Piccoli Chef. Sabato 12 gennaio ripartono i laboratori di educazione alimentare rivolti ai bambini tra i due e i quattordici anni, con un pomeriggio di attività dove divertirsi a preparare tante ricette salutari con prodotti freschi e di stagione. L’iniziativa, sostenuta dalla collaborazione di Aisa Impianti e Coldir (continua)