Home > News > Informazioni sul Trattamento Sanitario Obbligatorio allo stand del CCDU

Informazioni sul Trattamento Sanitario Obbligatorio allo stand del CCDU

Informazioni sul Trattamento Sanitario Obbligatorio allo stand del CCDU

 

Domenica 6 gennaio il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus era presente con il proprio stand in piazza Cavour.

 

Presso il banco dello stand erano esposti i materiali intormativi che sono stati donati gratuitamente a chi volesse conoscere le giuste informazioni riguardo gli psicofarmaci ed i loro effetti; inoltre durante questa giornata sono stati distribuiti 1.300 volantini con i quali il Comitato ha voluto invitare le persone a partecipare alla conferenza “Trattamento Sanitario Obbligatorio in Psichiatria: dalla Contenzione alla Violazione del Diritto” che si terrà venerdì 25 gennaio presso la sala “T.Degan” della biblioteca civica.

 

Il CCDU Onlus è un’organizzazione di volontariato non a scopo di lucro, finalizzata ad investigare e denunciare le violazioni psichiatriche dei Diritti Umani; è stata fondata nel 1979 ed è collegata ideologicamente al CCHR (Citizen Commision on Human Rights) che è stato fondato nel 1969 dalla Chiesa di Scientology e dal Professore Thomas Szasz (professore emerito di psichiatria all’Università di Syracuse, Stato di New York ed autore di fama internazionale).

 

I volontari si sono ispirati alle parole di L. Ron Hubbard: “Un essere è di valore solo nella misura in cui può essere utile agli altri”.

trattamento | sanitario | obbligatorio | tso | hubbard | pordenone | cavour | volantini |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Nella giornata di San Valentino il CCDU è di nuovo sceso in piazza per informare la popolazione.


Domenica 8 Marzo a Scandicci, il CCDU torna in piazza per informare la popolazione


"Psichiatria e violenza ancora a braccetto"


La Chiesa di Scientology di Roma celebra la Giornata Mondiale della Salute Mentale.


In onore di Giorgio Antonucci


PADOVA - MOSTRA MULTIMEDIALE  "DALLA CONTENZIONE ALLA SEDAZIONE"


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Stand del CCDU alla sfilata dei carri

Stand del CCDU alla sfilata dei carri
  Sabato 23 febbraio il Comitato dei Cittadini per i Diritti Umani Onlus, in occasione della sfilata dei carri mascherati che riunirà in centro a Pordenone moltissime persone, sarà presente con il proprio stand in piazza Cavour.   Durante questa giornata i volontari del CCDU sensibilizzeranno i passanti sul tema delle etichette troppo facili ai Bambini di ADHD (disturb (continua)

In marcia per i Diritti Umani

In marcia per i Diritti Umani
  @page { margin: 2cm } p { margin-bottom: 0.25cm; direction: ltr; color: #000000; line-height: 120%; text-align: left; orphans: 0; widows: 0 } p.western { font-family: "Times New Roman", serif; font-size: 12pt; so-language: en-US } p.cjk { font-family: "SimSun", "方正书宋_GBK"; font-size: 12pt; so-language: zh-CN } p.ctl { font-family: "Times New (continua)

Marciamo per i Diritti Umani

Marciamo per i Diritti Umani
  Domenica 17 febbraio i volontari dell’Associazione per i Diritti Umani e la Tolleranza Onlus della sezione di Pordenone parteciperanno alla manifestazione podistica non competitiva “Marcia dell’Amore”.   Questa marcia, organizzata dall’Associazione S.Valentino Pordenone è già alla sua 35˚ edizione ed ha la particolarità di snod (continua)

VISITA AL TEMPIO DELLA CHIESA DI GESÙ CRISTO DEI SANTI DEGLI ULTIMI GIORNI

 Lunedì 11 febbraio una delegazione della Chiesa di Scientology della città di Pordenone ha partecipato alla visita del Tempio della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni aperto recentemente a Roma.   La visita è stata molto piacevole ed ha reso possibile una maggiore comprensione dei principi di base questa religione, la quale conta circa 20.0 (continua)

VOLONTARI TENGONO PULITI I QUARTIERI

VOLONTARI TENGONO PULITI I QUARTIERI
Nella mattina di Domenica 10 Febbraio i Ministri Volontari della Chiesa di Scientology di Pordenone hanno organizzato le “pulizie straordinarie” della città nella Zona Industriale tra via Nuova di Corva e Viale Treviso.   All'iniziativa si sono uniti rappresentanti delle comunità dell’Egitto, dell’Algeria e del Marocco in quanto desiderosi di aiutare a (continua)