Home > Cibo e Alimentazione > Zero-spreco e internazionalità: chef Shady torna a “La prova del cuoco”

Zero-spreco e internazionalità: chef Shady torna a “La prova del cuoco”

Zero-spreco e internazionalità: chef Shady torna a “La prova del cuoco”

Prende il via il 2019 di chef Shady Hasbun tra i fornelli de “La prova del cuoco”. L’appuntamento è fissato su RaiUno per la mattina di venerdì 11 gennaio quando il cuoco aretino tornerà protagonista della trasmissione di Elisa Isoardi dedicata alle eccellenze culinarie italiane. Chef Shady è stato inserito tra i popolari maestri di cucina che quotidianamente affiancano i concorrenti nella gara finale di ogni puntata divisi nelle due squadre di “Pomodoro rosso” e “Peperone verde”, con il compito di assisterli nella preparazione di due rapide ricette con gli ingredienti di volta in volta messi a disposizione dagli autori. Il gusto e la creatività di ogni piatto saranno poi valutati da una giuria che decreterà il vincitore della sfida.

Da anni invitato nelle varie trasmissioni mattutine della Isoardi, chef Shady ha scelto di dare una doppia caratterizzazione ad ogni sua partecipazione a “La prova del cuoco”, provando ad incuriosire i telespettatori con una cucina zero-spreco e internazionale. Il primo intento è infatti di sensibilizzare all’utilizzo di ogni parte del cibo, facendo affidamento sulla fantasia per evitare scarti e avanzi: nella sua ultima puntata nel giorno di Santo Stefano, ad esempio, ha preparato capesante gratinate con cavolo viola e mandarini ripieni con robiola e pandoro, proponendo due ricette in cui ha utilizzato il 100% degli ingredienti a disposizione. Le sue origini palestinesi, inoltre, favoriscono un incontro tra la cultura gastronomica italiana e la cultura gastronomica mediorientale, fornendo così alla trasmissione un taglio esotico e portando aneddoti legati alle tradizioni di terre lontane. «L’intento - commenta chef Shady, - è di incuriosire i telespettatori con una cucina diversa da quella a cui siamo abituati, con una formula che continuerò a proporre anche nei prossimi mesi de “La prova del cuoco”. In questo mio impegno creativo sono supportato dalla simpatia e dalle competenze di Elisa Isoardi, oltre che dai concorrenti con cui di volta in volta mi confronto e che accettano di mettersi in gioco con qualcosa di nuovo».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“La prova del cuoco”, chef Shady riparte dall’en-plein di consensi


Ricette anti-spreco e gara: chef Shady raddoppia a “La prova del cuoco”


“La prova del cuoco”, due puntate in pochi giorni per chef Shady


Chef Shady porta la cucina maremmana a “La prova del cuoco”


Alessandro Monaldi apre il nuovo supermercato Simply a Porto Allegro 2.0


 

Ieri...

Stesso autore

Scoprirsi e progettarsi con la scuola triennale di Arezzo Psicosintesi

Scoprirsi e progettarsi con la scuola triennale di Arezzo Psicosintesi
Trentasei incontri scanditi in tre anni per conoscere sé stessi e per esprimere le proprie potenzialità. L’associazione Arezzo Psicosintesi, attiva in città da oltre venticinque anni, si appresta a rinnovare il proprio corso di formazione che accompagnerà uomini e donne di ogni età nell’esplorazione della complessità del loro mondo interiore e (continua)

“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero

“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero
Degustazioni teatrali a chilometro zero con la Libera Accademia del Teatro. Da sabato 19 gennaio si apre il sipario della nuova rassegna “De gustibus” che si svilupperà attraverso sei serate che, ospitate dal mercato coperto delle Logge del Grano, proporranno un connubio tra le produzioni culturali e le produzioni enogastronomiche del territorio aretino. Ogni appuntamento si ter (continua)

Proxima Music, un Open Day in rosa con quattro giovani docenti

Proxima Music, un Open Day in rosa con quattro giovani docenti
Proxima Music si tinge di rosa. Il nuovo anno di lezioni sarà aperto da un Open Day tutto al femminile in cui sarà possibile vivere lezioni gratuite di chitarra, flauto o violino insieme a quattro giovani musiciste recentemente inserite nel corpo docenti della scuola aretina. L’iniziativa è rivolta a uomini e donne di tutte le età che vogliono avvicinarsi per la p (continua)

Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano

Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano
La torre di Marciano della Chiana ospita una serata dedicata a ciclostoriche e cicloturismo. L’iniziativa si terrà alle 18.00 di domenica 13 gennaio e, riunendo appassionati delle due-ruote da tutta Italia, proporrà un ricco programma che troverà il proprio fulcro nella presentazione di una nuova guida dei percorsi ciclistici della Valdichiana e nella presentazione di tu (continua)

“Star bene mangiando”: un laboratorio per smaltire le abbuffate

“Star bene mangiando”: un laboratorio per smaltire le abbuffate
“Star bene mangiando” inaugura il nuovo anno della Banda Piccoli Chef. Sabato 12 gennaio ripartono i laboratori di educazione alimentare rivolti ai bambini tra i due e i quattordici anni, con un pomeriggio di attività dove divertirsi a preparare tante ricette salutari con prodotti freschi e di stagione. L’iniziativa, sostenuta dalla collaborazione di Aisa Impianti e Coldir (continua)