Home > Cibo e Alimentazione > Zero-spreco e internazionalità: chef Shady torna a “La prova del cuoco”

Zero-spreco e internazionalità: chef Shady torna a “La prova del cuoco”

Zero-spreco e internazionalità: chef Shady torna a “La prova del cuoco”

Prende il via il 2019 di chef Shady Hasbun tra i fornelli de “La prova del cuoco”. L’appuntamento è fissato su RaiUno per la mattina di venerdì 11 gennaio quando il cuoco aretino tornerà protagonista della trasmissione di Elisa Isoardi dedicata alle eccellenze culinarie italiane. Chef Shady è stato inserito tra i popolari maestri di cucina che quotidianamente affiancano i concorrenti nella gara finale di ogni puntata divisi nelle due squadre di “Pomodoro rosso” e “Peperone verde”, con il compito di assisterli nella preparazione di due rapide ricette con gli ingredienti di volta in volta messi a disposizione dagli autori. Il gusto e la creatività di ogni piatto saranno poi valutati da una giuria che decreterà il vincitore della sfida.

Da anni invitato nelle varie trasmissioni mattutine della Isoardi, chef Shady ha scelto di dare una doppia caratterizzazione ad ogni sua partecipazione a “La prova del cuoco”, provando ad incuriosire i telespettatori con una cucina zero-spreco e internazionale. Il primo intento è infatti di sensibilizzare all’utilizzo di ogni parte del cibo, facendo affidamento sulla fantasia per evitare scarti e avanzi: nella sua ultima puntata nel giorno di Santo Stefano, ad esempio, ha preparato capesante gratinate con cavolo viola e mandarini ripieni con robiola e pandoro, proponendo due ricette in cui ha utilizzato il 100% degli ingredienti a disposizione. Le sue origini palestinesi, inoltre, favoriscono un incontro tra la cultura gastronomica italiana e la cultura gastronomica mediorientale, fornendo così alla trasmissione un taglio esotico e portando aneddoti legati alle tradizioni di terre lontane. «L’intento - commenta chef Shady, - è di incuriosire i telespettatori con una cucina diversa da quella a cui siamo abituati, con una formula che continuerò a proporre anche nei prossimi mesi de “La prova del cuoco”. In questo mio impegno creativo sono supportato dalla simpatia e dalle competenze di Elisa Isoardi, oltre che dai concorrenti con cui di volta in volta mi confronto e che accettano di mettersi in gioco con qualcosa di nuovo».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il novembre de “La prova del cuoco” prende il via con chef Shady


Chef Shady porta la cucina maremmana a “La prova del cuoco”


Prima manche e duello: chef Shady si fa in due a “La prova del cuoco”


Una prova del cuoco tutta cortonese tra diciotto aspiranti chef


Le ricette di Chef Shady in gara su RaiUno da Elisa Isoardi


Il Santo Stefano de “La prova del cuoco” parla aretino con chef Shady


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Le maschere dei Figli di Bocco colorano la Casa Pia

Le maschere dei Figli di Bocco colorano la Casa Pia
Le maschere dei Figli di Bocco colorano la casa di riposo “Fossombroni”. L’istituto cittadino, conosciuto come Casa Pia, ospiterà una rappresentanza del celebre carnevale di Castiglion Fibocchi che regalerà agli ospiti della struttura residenziale e del centro diurno, oltre che ai loro familiari, un pomeriggio all’insegna dell’arte e dello stupore. L&rsq (continua)

Un nuovo elettrocardiogramma alla farmacia “Campo di Marte”

Un nuovo elettrocardiogramma alla farmacia “Campo di Marte”
Un nuovo elettrocardiogramma a disposizione dei cittadini nella farmacia “Campo di Marte”. La più storica delle Farmacie Comunali di Arezzo ha aumentato i propri servizi e si è dotata della strumentazione per registrare l’attività elettrica del cuore tramite la semplice apposizione di una serie di elettrodi in diversi punti del corpo, con il tracciato che vie (continua)

Sei squadre in campo per la nuova stagione del Valtiberina Tennis

Sei squadre in campo per la nuova stagione del Valtiberina Tennis
Sei squadre e grandi ambizioni per la nuova stagione del Valtiberina Tennis&Sport. Il circolo di Sansepolcro presenta i ventinove atleti agonisti che, dalla serie D alle categorie giovanili, scenderanno in campo nei vari campionati toscani con la responsabilità di rappresentare il movimento tennistico tiberino e di provare a centrare qualche promozione. Le maggiori aspettative ricadono (continua)

Arezzo ospita il convegno delle migliori scuole italiane d’inglese

Arezzo ospita il convegno delle migliori scuole italiane d’inglese
Le migliori scuole d’inglese di tutta Italia si ritrovano ad Arezzo per tre giornate di confronto e di studio, orientate a mantenere all’avanguardia l’insegnamento della lingua. Da giovedì 21 a sabato 23 marzo, i locali dell’Università dell’Oklahoma in piazza San Francesco ospiteranno il convegno nazionale dell’Aisli - Associazione Italiana Scuole (continua)

Proxima Music apre il nuovo corso di disegno con un Open Day

Proxima Music apre il nuovo corso di disegno con un Open Day
Un doppio corso di disegno, tradizionale e digitale, per imparare ad illustrare le proprie storie. A proporlo è la scuola Proxima Music che si prepara ad inaugurare un nuovo percorso artistico tenuto dalla graphic designer aretina Gloria Belardinelli che accompagnerà a sviluppare il proprio stile e la propria creatività in un percorso che porterà dai primi schizzi alla (continua)