Home > Sport > Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano

Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano

Una serata tra ciclostoriche e cicloturismo alla torre di Marciano

La torre di Marciano della Chiana ospita una serata dedicata a ciclostoriche e cicloturismo. L’iniziativa si terrà alle 18.00 di domenica 13 gennaio e, riunendo appassionati delle due-ruote da tutta Italia, proporrà un ricco programma che troverà il proprio fulcro nella presentazione di una nuova guida dei percorsi ciclistici della Valdichiana e nella presentazione di tutti gli eventi del 2019 promossi da La Chianina Asd. Questa associazione, con sede a Marciano, vivrà un anno intenso con ben due ciclostoriche e un raduno per vespisti che porteranno centinaia di appassionati sulle strade e nei borghi della vallata.

L’appuntamento sarà aperto dall’introduzione del veneto Alessio Berti, figura di spicco delle ciclostoriche italiane, e continuerà con la presentazione del libro “Bartali, il mito oscurato” scritto dal fondatore e patron de L’Eroica Giancarlo Brocci per affrontare uno dei più appassionanti duelli sportivi del secolo scorso che ha visto opposti il ciclista toscano e Coppi. Successivamente sarà illustrato il più recente progetto firmato da La Chianina: la nuova guida per coloro che vorranno visitare la Valdichiana sui pedali. Negli ultimi anni, infatti, la ciclostorica organizzata dall’associazione ha accompagnato migliaia di appassionati di ciclismo dall’Italia e dall’estero tra le strade bianche e i paesaggi più suggestivi della vallata, andando così a conoscere e ad esplorare ogni angolo dei suoi otto Comuni aretini. Questa esperienza ha permesso di mettere nero su bianco quattro itinerari di diversa lunghezza e difficoltà per fornire una proposta di turismo lento e sostenibile tra borghi e paesi, leopoldine e campi di girasole, salite e panorami mozzafiato, stimolando ad una pratica sana e salutare per scoprire e apprezzare la ricchezza culturale, artistica, artigianale ed enogastronomica della vallata.

La serata sarà infine arricchita dal lancio del calendario degli eventi promossi nei prossimi mesi da La Chianina che si aprirà il 2 e il 3 marzo con l’organizzazione de La GiboStorica, la ciclostorica itinerante ideata da Gilberto Simoni (vincitore di due Giri d’Italia nel 2001 e nel 2003) che sarà eccezionalmente ospitata nel territorio di Castiglion Fiorentino. Le maggiori attenzioni saranno poi orientate verso la quinta edizione de La Chianina Ciclostorica che si terrà da venerdì 14 a domenica 16 giugno con l’obiettivo di superare il record di 603 partecipanti raggiunto nel 2018. L’anno si chiuderà a settembre con “La Chianina In Vespa” che proporrà un giro della vallata in sella ad una Vespa con un percorso su strade asfaltate e tappe dedicate alla degustazione di prodotti tipici. «L’evento alla torre di Marciano della Chiana - commenta Roberto Apolloni, presidente de La Chianina, - è aperto a tutti e sarà un’occasione per riunire amici da ogni zona d’Italia che condividono con noi la passione per il ciclismo, concludendosi con un’apericena che permetterà di stare insieme, assaggiare i prodotti locali e divertirsi».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Grande successo per il concerto di Nello Salza


Premio Carlo Riccardi: arte, moda, spettacolo e beneficenza


Peperoncino Jazz Festival 2007


800 FESTIVAL A SALUDECIO PER VACANZE A RICCIONE DA FAVOLA


EFFERVESCENZE CULTURALI L’ARTE AL SERVIZIO DEL TERRITORIO


Le mafie in Veneto. Una realtà più che una possibilità.


 

Ieri...

Stesso autore

Nuovi mercati e segnali di ripresa: VicenzaOro è positiva per Graziella

Nuovi mercati e segnali di ripresa: VicenzaOro è positiva per Graziella
Graziella archivia con il sorriso l’edizione invernale di VicenzaOro. Il più moderno abbinamento tra moda e gioiello ha permesso di aprire nuovi mercati, ma allo stesso tempo sono arrivati segnali di ripresa anche dalle aree interessate alle classiche produzioni in oro: questi due risultati hanno permesso all’azienda aretina di tracciare un bilancio particolarmente positivo dell (continua)

Pizza, chianina e tartufi: i prodotti aretini al Sigep 2019

Pizza, chianina e tartufi: i prodotti aretini al Sigep 2019
La terra d’Arezzo in vetrina con le sue pizze e i suoi prodotti alla quarantesima edizione del Sigep, una delle più importanti fiere internazionali dedicate alla gastronomia con visitatori da ogni continente. L’evento, ospitato da RiminiFiere, sarà arricchito alle 12.45 di martedì 22 gennaio da un cooking show tenuto dal pizzaiolo Riccardo Pancini di Al Foghè (continua)

Chef Shady su RaiUno nella sfida finale de “La prova del cuoco”

Chef Shady su RaiUno nella sfida finale de “La prova del cuoco”
Il compito di aprire la nuova settimana de “La prova del cuoco” spetterà a chef Shady Hasbun che ripartirà dall’en-plein di consensi ottenuto nella sua ultima partecipazione al programma di RaiUno. Lunedì 21 gennaio, il cuoco aretino porterà le proprie competenze al fianco dei concorrenti della sfida conclusiva della trasmissione condotta da Elisa Isoa (continua)

Scoprirsi e progettarsi con la scuola triennale di Arezzo Psicosintesi

Scoprirsi e progettarsi con la scuola triennale di Arezzo Psicosintesi
Trentasei incontri scanditi in tre anni per conoscere sé stessi e per esprimere le proprie potenzialità. L’associazione Arezzo Psicosintesi, attiva in città da oltre venticinque anni, si appresta a rinnovare il proprio corso di formazione che accompagnerà uomini e donne di ogni età nell’esplorazione della complessità del loro mondo interiore e (continua)

“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero

“De gustibus”, al via le degustazioni teatrali a chilometro zero
Degustazioni teatrali a chilometro zero con la Libera Accademia del Teatro. Da sabato 19 gennaio si apre il sipario della nuova rassegna “De gustibus” che si svilupperà attraverso sei serate che, ospitate dal mercato coperto delle Logge del Grano, proporranno un connubio tra le produzioni culturali e le produzioni enogastronomiche del territorio aretino. Ogni appuntamento si ter (continua)