Home > Scuola e Università > “Re Nasone e il profumo della Felicità”: il libro in italiano e nella lingua dei segni. Presentazione venerdì 15 a Palazzo di Città a Salerno

“Re Nasone e il profumo della Felicità”: il libro in italiano e nella lingua dei segni. Presentazione venerdì 15 a Palazzo di Città a Salerno

“Re Nasone e il profumo della Felicità”: il libro in italiano e nella lingua dei segni. Presentazione venerdì 15 a Palazzo di Città a Salerno

Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Libroteca hanno condotto un laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria F. Smaldone di Salerno da cui è scaturito il libro in italiano e LIS – Lingua dei Segni Italiana dal titolo Attraverso Il progetto DiSegnare Storie le associazioni Duna di Sale e Saremo Alberi Libroteca hanno condotto un laboratorio di scrittura creativa con i bambini della Scuola Primaria F. Smaldone di Salerno da cui è scaturito il libro in italiano e LIS – Lingua dei Segni Italiana dal titolo “Re Nasone e il profumo della Felicità”, che sarà qui presentato in anteprima. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. Se ne discuterà venerdì 15 febbraio alle 10 nel corso di una conferenza stampa convocata nella Sala del Gonfalone del Comune di Salerno. "Il progetto si proponeva di coinvolgere gli alunni dell’Istituto Smaldone per Bambini sordi di Salerno in un percorso di scrittura creativa volto a sviluppare un testo originale in lingua Italiana da tradurre in LIS. I laboratori si sono svolti nei mesi marzo aprile e maggio 2018, tutti i venerdì come da cronoprogramma per un totale di 15 ore, cui se ne sono aggiunte altre 6 nei mesi di novembre e dicembre, per ultimare gli scatti fotografici necessari al libro - spiegano Daria Limatola, presidente dell'associazione Duna di Sale e Vincenzo Aliberti, legale rappresentante di Saremo Alberi - Il libro costituisce non solo una prova tangibile del lavoro fatto ma, per la prima volta dopo anni di collaborazione con l’Istituto abbiamo finalmente un “prodotto” che potremo utilizzare per future prossime iniziative. Potremo venderlo per ottenere altri fondi a sostegno dello Smaldone, potremo proporlo come strumento didattico nelle classi, o utilizzarlo in laboratori aperti al giovane pubblico da tenersi in contesti extrascolastici, come alcune delle manifestazioni letterarie che le nostre due associazioni, Duna di Sale e Saremo Alberi conducono da anni, anche insieme. Questo libro “ Il Re Nasone e il profumo della felicità” ha un testo semplice, lasciato così volutamente perché da un lato rimanda al fatto che per i bambini sordi che ne hanno seguito l’evoluzione è scritto in una lingua “straniera”, dall’altro era quanto di più simile ci fosse alla sintassi della LIS che, ricordiamolo, si discosta molto da quella della lingua italiana. Tuttavia nella sua semplicità sicuramente risponde allo scopo – ossia quello di fare da ponte tra chi parla la lingua dei segni e chi no, e di fornire uno strumento per l’apprendimento e la promozione della lettura".

, che sarà qui presentato in anteprima. Il progetto è stato finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio Salernitana. Se ne discuterà venerdì 15 febbraio alle 10 nel corso di una conferenza stampa convocata nella Sala del Gonfalone del Comune di Salerno. "Il progetto si proponeva di coinvolgere gli alunni dell’Istituto Smaldone per Bambini sordi di Salerno in un percorso di scrittura creativa volto a sviluppare un testo originale in lingua Italiana da tradurre in LIS. I laboratori si sono svolti nei mesi marzo aprile e maggio 2018, tutti i venerdì come da cronoprogramma per un totale di 15 ore, cui se ne sono aggiunte altre 6 nei mesi di novembre e dicembre, per ultimare gli scatti fotografici necessari al libro - spiegano Daria Limatola, presidente dell'associazione Duna di Sale e Vincenzo Aliberti, legale rappresentante di Saremo Alberi - Il libro costituisce non solo una prova tangibile del lavoro fatto ma, per la prima volta dopo anni di collaborazione con l’Istituto abbiamo finalmente un “prodotto” che potremo utilizzare per future prossime iniziative. Potremo venderlo per ottenere altri fondi a sostegno dello Smaldone, potremo proporlo come strumento didattico nelle classi, o utilizzarlo in laboratori aperti al giovane pubblico da tenersi in contesti extrascolastici, come alcune delle manifestazioni letterarie che le nostre due associazioni, Duna di Sale e Saremo Alberi conducono da anni, anche insieme. Questo libro “ Il Re Nasone e il profumo della felicità” ha un testo semplice, lasciato così volutamente perché da un lato rimanda al fatto che per i bambini sordi che ne hanno seguito l’evoluzione è scritto in una lingua “straniera”, dall’altro era quanto di più simile ci fosse alla sintassi della LIS che, ricordiamolo, si discosta molto da quella della lingua italiana. Tuttavia nella sua semplicità sicuramente risponde allo scopo – ossia quello di fare da ponte tra chi parla la lingua dei segni e chi no, e di fornire uno strumento per l’apprendimento e la promozione della lettura".



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

2 Giugno 2012: esce il videoclip "LA BANDIERA" tratto dall'album "ITALIA SVEGLIA! Note per destare un paese pt. 1"


Intervista di Alessia Mocci a Mario Raso ed al suo Morgete fragranze incise d’agave


ASTIMUSICA 19: Asti-Piazza Cattedrale, dal 9 al 25 Luglio


MARCO BOTTI LANCIA DA AREZZO L'ULTIMO LIBRO DI GIORGIO FERI SUI 7 COLLI DELLA CONCA ARETINA


Grande successo per l'Autobiografia del tenore Bruno Venturini


THE HEART OF KENYAN RUNNING


 

Ieri...

Stesso autore

#fuorifestival 2019 di Salerno Letteratura

 #fuorifestival 2019 di Salerno Letteratura
Entra nel vivo il #fuorifestival 2019 di Salerno Letteratura. Nell'ambito del ricco calendario di appuntamenti del più grande festival letterario dell'Italia del Sud, lunedì 11 febbraio alle 19, il Circolo dei Lettori ospiterà, presso gli spazi di Santa Apollonia, a Salerno, lo scrittore Piero Sorrentino, autore di “Un cuore tuo malgrado” (Mondadori). In dialogo co (continua)

"L’informazione è sotto attacco". Così il segretario nazionale della FNSI Raffaele Lorusso sulla vertenza del quotidiano la Città


“L’informazione é sotto attacco. Stanno progressivamente venendo meno i presidi storici della comunicazione. Il mondo della politica e la società civile devono intervenire perché spegnere l’informazione significa lasciare intere aree del Paese vuote e sottrarre ai cittadini presidi democratici”. Così il segretario nazionale della FNSI Raffaele Lo (continua)

Trucillo: profumo di caffè al Sigep di Rimini

Trucillo: profumo di caffè al Sigep di Rimini
Con un fitto calendario di eventi che mira a diffondere la cultura del caffè in tutte le sue sfaccettature, Trucillo torna al Sigep, il salone mondiale del dolciario artigianale che Italian Exhibition Group organizza dal 19 al 23 gennaio a Rimini. «Abbiamo immaginato un filo conduttore, “always on”, attraverso il quale faremo formazione in tre specifici momenti della gior (continua)

GERMANIA, UNA RESPONSABILITÀ PERENNE: INCONTRO DI PAROLA AL MARTE DI CAVA DEI TIRRENI

GERMANIA, UNA RESPONSABILITÀ PERENNE: INCONTRO DI PAROLA AL MARTE DI CAVA DEI TIRRENI
Dopo il vernissage di domenica scorso prendono forma gli eventi che ruotano intorno a “L’esclusione del Diverso. Le leggi razziali ottanta anni dopo", la mostra organizzata dall’ Associazione Culturale “C’è Cultura su Marte” in programma da novembre 2018 a gennaio 2019 al Marte – Mediateca Arte Eventi di Cava dei Tirreni. Giovedì 22 nov (continua)

L'esclusione del diverso: al Marte di Cava dei Tirreni la mostra ad 80 anni dal'emanazione delle leggi razziali

L'esclusione del diverso: al Marte di Cava dei Tirreni la mostra ad 80 anni dal'emanazione delle leggi razziali
Esclusione: la condizione di chi viene posto ai margini della società, estromesso dai rapporti sociali, fino alla negazione dei diritti civili. La storia ci ricorda le aberrazioni e le distorsioni che una politica di regime può operare sul popolo che governa, e proprio il ricordo ci riporta al presente un’immagine che sorprende e a tratti sconvolge. Parte da qui, snodandosi att (continua)