Home > Primo Piano > Pamela Guidotti, ultrarunner: La nostra forza di volontà ci può portare ovunque

Pamela Guidotti, ultrarunner: La nostra forza di volontà ci può portare ovunque

Pamela Guidotti, ultrarunner: La nostra forza di volontà ci può portare ovunque
Si fa sempre in tempo per iniziare a praticare uno sport e accorgersi dei benefici che se ne ricavano a livello di sensazioni fisiche e mentali. Di seguito Pamela racconta la sua esperienza rispondendo ad alcune mie domande: Qual è stato il tuo percorso per diventare un atleta? “Ho iniziato correndo per 3-4 Km 2/3 volte a settimana per poi aumentare gradualmente sia nei km, sia nella velocità. Adesso dopo 4 anni mi alleno 5/6 volte a settimana.” Con il tempo la pratica dello sport permette di sperimentare sia benessere che performance e la pratica di uno sport in compagnia è molto meglio nella condivisione della fatica e delle gioie: Chi contribuisce alla tua performance? “Io e mio marito.” Qual è stata la gara più difficile? “La maratona del Mugello 2018 che alla fine non ho concluso ma ho deciso di accontentarmi del traguardo dei 30 km. Troppo caldo e troppa sete che non riuscivo più a gestire.” Importante ascoltare il proprio corpo e decidere momento per momento cosa è meglio fare cercando di rispettare il proprio corpo e apprendendo sempre dall’esperienza senza forzare e senza andare troppo oltre il proprio limite: Quale esperienza ti dà la convinzione che ce la puoi fare? “Aver concluso la 100 km del passatore nonostante una crisi di stomaco durata quasi 2 ore.” Quali sono difficoltà e rischi? “In gara la difficoltà è riuscire a mantenere costante il passo per sprecare meno energie possibili. Rischi non ne vedo, se ti alleni in maniera costante, senza esagerare ed impari ad ascoltare il tuo corpo i rischi sono minimi.” Si mettono in conto successi e sconfitte, gioie e dolori, lo sport permette di sperimentare la ciclicità della vita fatta di salite, discese, tunnel: Come superi eventuali crisi, sconfitte, infortuni? “Le crisi durante le gare cerco di non pensarci e concentrami su altro. Magari su eventi difficili che ho superato nella vita di tutti i giorni. Le sconfitte, come i ritiri nelle gare, fino ad adesso le ho vissute in maniera molto positiva cercando di trarre da esse il lato buono. Mentre gli infortuni sono più difficili da accettare perché ti costringono a star fermi senza praticare attività e noi runner spesso non riusciamo a concepire il concetto di STOP FORZATO.” Se veramente c’è passione e motivazione si riesce a fare tutto, si riesce a trovare tempo e spazio per allenarsi, si riescono a coltivare orti diversi: C’è un episodio curioso o divertente della tua attività sportiva? “Quello che mi piace e mi diverte soprattutto quando mi alleno è incontrare un sacco di signori anziani, magari al mattino presto che portano a spasso il cane e ti fanno i complimento, battute di ogni genere.” L’esperienza aiuta a conoscersi meglio, ad affrontare e gestire meglio le varie fasi dello sport fatte di attese, partenze, impegno, arrivi, post gara: Quali sensazioni sperimenti nello sport: allenamenti, pregara, gara, post gara? “Durante gli allenamenti spesso sperimento il senso del sacrificio perché allenandomi da sola e molte volte controvoglia faccio il triplo della fatica mentale. Il pre gara è il momento in cui si sente di più l’ansia, l’attesa ma è anche un momento di incontro con molti amici spesso che non vedi da tempo. Durante la gara invece cerco sempre di concentrami, soprattutto di non pensare ai dolori che senti dopo molte ore di corsa. Cerco di divertirmi senza farmi condizionare troppo dal cronometro. Il post gara, soprattutto dopo gare lunghe è quello che preferisco perché ti lascia un senso di fatica misto soddisfazione che se uno non lo prova non puoi descriverlo.” Sono tanti i benefici dello sport, lo sport permette di approfondire la conoscenza di se stessi e anche di altri che condividono la passione per lo stesso sport allenandosi insieme e confrontandosi in allenamento e in gara: Quale può essere un messaggio per avvicianre i ragazzi allo sport? “Aiuta nelle relazioni, aiuta a capire se stessi e ad affrontare le difficoltà della vita in modo più determinato. È una valvola di sfogo.” Nello sport è importante avere una passione forte e una motivazione solida interna che permetta di impegnarsi e credere nelle proprie potenzialità e capacità senza barare e senza aiuti illegali e nocivi soprattutto per se stessi: C’è stato il rischio di incorrere nel doping? “No assolutamente, non prendo neanche i medicinali.” Quale può essere un messaggio per sconsigliarne l’uso? “Credere in sé stessi. La nostra forza di volontà ci può portare ovunque, basta volerlo davvero.” Lo sport diventa una palestra di vita, allena a essere più consapevoli, fiduciosi e resilienti; ad affrontare, gestire e superare situazioni, crisi, imprevisti: Cosa hai scoperto di te stesso nel praticare sport? “Ho scoperto di essere una persona forte e determinata. Grazie allo sport riesco a gestire meglio le mie ansie e le mie paure.” Ritieni utile lo psicologo dello sport? “Non lo so perché non ho mai avuto esperienze con lo psicologo dello sport.” Nella mente dei runner, soprattutto degli ultrarunner, ci sono tanti chilometri da percorrere, soprattutto in salita e gare di ultramaratona per mettersi alla prova: Quali sono i tuoi prossimi obiettivi? Sogni realizzati e da realizzare? “Nel 2019 vorrei provare la 50 Km Pistoia-Abetone che dicono essere una gara tostissima e provare a partecipare alla 100 km delle Alpi. Mi sono trasferita cinque anni fa in Romagna dalla Toscana. Sono nata a Firenze e cresciuta a Vicchio, un piccolo paesino nel cuore del Mugello. Vorrei correre dalla mia casa attuale fino alla mia vecchia abitazione dove tuttora abitano i miei genitori. Questo perché sono molto legata alla mia famiglia e vorrei dimostrare a loro e a tutti che questo affetto non ha limiti e in ogni momento io ci sarò per loro. Anche percorrendo 140 chilometri a piedi. Matteo mi aiuti in questa mia pazzia? VOTAMI grazie.” https://dream.endu.net/performance/15/Guidotti-Pamela?fbclid=IwAR19npxPkz3jsIcpX6vnSKqIMPk-m2iAhEcXpxdMyTONf3XoUbWeqRC75nk#.XEW-oUscxAk.facebook” Sito di Pamela Guidotti: www.correreovunque.it Venerdì 8 marzo alle ore 18.30 Presso bar Caffettiamo (Via Olevano Romano 35 – Roma) verrà presentato il libro "Lo sport delle donne. Donne sempre più determinate, competitive e resilienti" di Matteo Simone. Moderatrice dell'evento sarà l'ingegnere e atleta Alessandra Penna, inoltre saranno presenti, per testimoniare le loro esperienze descritte nel libro, le atlete Francesca Boldrini, Elisa Tempestini, Anna Giunchi, Cecilia Polci. http://www.prospettivaeditrice.it/index.php?id_product=425&controller=product Matteo SIMONE Psicologo, Psicoterapeuta 380-4337230 - 21163@tiscali.it http://www.mjmeditore.it/autori/matteo-simone http://www.ibs.it/libri/simone+matteo/libri+di+matteo+simone.html


Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

#PAMELA #MASTROPIETRO: UN CADAVERE SEVIZIATO E NESSUN COLPEVOLE


Clement Molliet, Sky Trailer: Ultrarunner è un manager della sua gara


OMICIDIO PAMELA MASTROPIETRO SUL CASO PAMELA, IL PROCURATORE CAPO DICHIARA: IL CASO E’ CHIUSO, FORSE….


Roldano Marzorati, 3° al Campionato Italiano IUTA 48h: Ciao Denis Lusi!


Il mondo degli ultramaratoneti è sorprendente


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

I doni dello sport: colori, tramonti, natura, sensazioni, emozioni, voglia di vivere

I doni dello sport: colori, tramonti, natura, sensazioni, emozioni, voglia di vivere
Correrò la mia 55^ maratona/ultra per Sport Senza Frontiere Matteo SIMONE http://www.psicologiadellosport.net/ I doni dello sport, tramonti, lune, luci, colori, partenze, ripetute, fatica, lavori, amicizia, relazioni, incontri, sensazioni, emozioni, ciclicità dell'esperienza, arrivi, benessere, performance, risultati. Cosa spinge persone a fare sport, sudare, faticare? Certo non solo la perf (continua)

Campionati Italiani Indoor Master: Mario Di Benedetto argento salto in alto 1.50

Campionati Italiani Indoor Master: Mario Di Benedetto argento salto in alto 1.50
La Sbarra & I Grilli totalizza 3.769 punti classificandosi al 28° posto assoluto Matteo SIMONE http://www.psicologiadellosport.net/ Ai Campionati Italiani Indoor Master di Società presso il PalaIndoor di Ancona svoltisi dal 22 al 24 Febbraio 2019 ha partecipato una rappresentativa dell’Atletica La Sbarra & I Grilli Runners capitanata dal presidente Andrea Di Somma. In tale occasione è stata (continua)

Campionato Regionale Cross: Alessandra Silvestrini vince il titolo SF55

Campionato Regionale Cross: Alessandra Silvestrini vince il titolo SF55
Fortissime le donne della Sbarra & I Grilli che si classificano in quarta posizione Matteo SIMONE http://www.psicologiadellosport.net Domenica 17 Febbraio 2019 si sono svolti i Campionati Regionali di Cross presso Villa Guglielmi a Fiumicino, la prova femminile e la prova maschile over ’60 prevedeva la distanza di 4km su un percorso di 2km da ripetere due volte mentre la prova maschile under (continua)

Grande successo la presentazione del libro "Lo sport delle donne"

Grande successo la presentazione del libro
Un arrivederci al 2 Giugno in occasione del “Cross Trofeo città di Nettuno” Matteo SIMONE http://www.psicologiadellosport.net Il libro "Lo sport delle donne" è stato presentato venerdì 8 marzo a Roma, zona Gordiani/Prenestina. Un grazie a tutti gli intervenuti a iniziare dalla moderatrice Alessandra Penna, ingegnere e atleta, che ha modulato gli interventi dei relatori coinvolgendo anche il p (continua)

Rete del Dono - 42km di corsa per Sport Senza Frontiere!

Rete del Dono - 42km di corsa per Sport Senza Frontiere!
Correrò la mia 52^ maratona/ultra per Sport Senza Frontiere Matteo SIMONE https://www.retedeldono.it/it/bdonations/49623 Cari amici, vorrei condividere con voi un progetto ambizioso per celebrare un'occasione davvero speciale. Cliccate qui per saperne di più e sostenere la mia iniziativa! https://www.retedeldono.it/it/iniziative/sport-senza-frontiere/matteo.simone/42km-di-corsa-per-sport-se (continua)