Home > Altro > Cos定 la distrofia muscolare di Duchenne?

Cos定 la distrofia muscolare di Duchenne?

Cos定 la distrofia muscolare di Duchenne?

 

Tutti i futuri genitori si augurano il meglio per il loro bambino e che nasca sano e in salute. Oggi, grazie ai test di preconcepimento, è possibile individuare il rischio riproduttivo, ovvero la probabilità di concepire un bambino affetto da patologie genetiche recessive, come la distrofia muscolare di Duchenne (DMD), ancora prima della gravidanza. In tutte queste patologie vi è un’alterazione genica che determina una non corretta funzionalità cellulare e comporta l’insorgenza dei segni caratteristici della malattia.

 

Le malattie genetiche recessive si dividono in autosomiche e legate al cromosoma X. Le prime si manifestano solo quando vengono ereditate due copie mutate dello stesso gene. Invece, per le seconde, è sufficiente anche una sola copia mutata di un gene. La distrofia muscolare di Duchenne è una malattia genetica recessiva legata al cromosoma X. Questo fa sì che solo i maschi, che presentano un solo cromosoma X, mostrino i segni della malattia. Mentre le femmine, che hanno un secondo cromosoma X che può eventualmente compensare le funzioni della copia mutata, sono delle portatrici sane. Si stima che la DMD colpisca circa 1/3.300 nati maschi [1].

 

La malattia si manifesta in seguito alla mutazione del gene che codifica per la distrofina, una proteina che, in associazione con altre, riveste un importante ruolo strutturale nelle cellule muscolari. Un’alterazione nella presenza di distrofina determina una maggiore sensibilità delle fibre muscolari ai danni meccanici, comportando degenerazione muscolare, infiammazione cronica e aumento della fibrosi.

Si può avere una riduzione della produzione di distrofina, come nella distrofia di Becker (BMD), o una mancanza totale di distrofina, come nella distrofia di Duchenne [2].

 

La DMD è una patologia neuromuscolare che si manifesta con:

·         atrofia

·         debolezza muscolare a rapida progressione

·         degenerazione dei muscoli scheletrici, lisci e cardiaci.

I bambini che ne sono affetti, già intorno ai 2 anni, manifestano un’andatura particolare (anserina), tendono a camminare sulle punte, mostrano difficoltà a rialzarsi da terra, a saltare, a salire le scale. Tra i 6 e i 13 anni si ha la perdita della deambulazione, lo sviluppo di contratture articolari e la comparsa di una forma grave di scoliosi. All’inizio dell’età adulta si sviluppano cardiomiopatia e insufficienza respiratoria che possono portare alla morte [1,3].

Non esiste al momento una cura per la DMD, ma si può migliorare la qualità di vita del paziente attraverso un trattamento sintomatico e pluridisciplinare che coinvolge i livelli motorio, cardiaco e respiratorio. Per stabilizzare le attività motorie, ad oggi, il trattamento più efficace è quello con i corticosteroidi. Si stanno sperimentando anche altri trattamenti, quali la terapia cellulare e la terapia molecolare [1,3]. 

 

La BMD presenta delle manifestazioni simili alla DMD, ma con esordio più tardivo e di gravità minore [1,3]. 

 

Prendendo in considerazione il quadro clinico, la storia familiare e gli esami di laboratorio è possibile arrivare alla diagnosi, che dovrà poi essere confermata mediante biopsia muscolare e analisi molecolare del gene della distrofina. La consulenza genetica riveste un ruolo fondamentale poiché con una madre che è portatrice sana vi è un rischio di trasmissione della malattia ai figli maschi del 50%. E le sorelle dei pazienti hanno una probabilità pari al 50% di essere portatrici sane.

Attraverso un semplice prelievo di sangue, tramite il test preconcepimento IGEA, di Sorgente Genetica, si può scoprire qual è il rischio di avere figli affetti da patologie ereditarie recessive come la distrofia muscolare di Duchenne o la fibrosi cistica o l’atrofia muscolare spinale.

 

È comunque buona prassi rivolgersi sempre a un medico specialista in genetica per scegliere il percorso riproduttivo più idoneo per la coppia.

 

Per maggiori informazioni sul test genetico preconcepimento IGEA potete visitare il sito

www.sorgentegenetica.it

 

A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica 

 

Fonti:

 

1. https://www.orpha.net/consor/cgi-bin/Disease_Search.php?lng=IT&data_id=13913&Disease_Disease_Search_diseaseGroup=distrofia-muscolare-di-duchenne&Disease_Disease_Search_diseaseType=Pat&Malattia(e)/%20gruppo%20di%20malattie

2. http://embor.embopress.org/content/embor/5/9/872.full.pdf

3. http://www.telethon.it/ricerca-progetti/malattie-trattate/distrofia-muscolare-di-duchenne-becker

test genetico | malattia genetica recessiva | test genetico preconcepimento | mutazione |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Preparazione atletica


ACSI SULLE DOLOMITI 擢OR DUCHENNE


Premiato l段mpegno alla solidariet


A dieta: Orientamenti sull'attivit fisica per adulti


A Dieta: Orientamenti sull'attivit fisica per gli anziani


BEIKE BIOTECHNOLOGY CELLULE STAMINALI : IL FUTURO DELLA MEDICINA ネ GIタ IL PRESENTE.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Ieri...

Stesso autore

Intervento di mastectomia: quando necessario?

Intervento di mastectomia: quando  necessario?
  A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica   La mastectomia è l’intervento chirurgico che si effettua quando, in caso di cancro al seno, diventa necessaria l’asportazione totale o parziale della mammella. L’intervento di doppia mastectomia consiste nell’asportazione di entrambi i seni. Si tratta di un intervento chirurgico talvolta necessario anche pe (continua)

Le patologie correlate a delezioni e microdelezioni

Le patologie correlate a delezioni e microdelezioni
 A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica   La gravidanza è un momento felice per la coppia, ma non bisogna sottovalutare i possibili rischi, correlati al patrimonio genetico, a cui si possono esporre i figli. Diventa dunque opportuno sottoporsi a esami di diagnosi prenatale o di screening prenatale, sotto consiglio del proprio ginecologo di fiducia. Il test del DNA fetale (continua)

Difetti del tubo neuronale: ecco quali sono

Difetti del tubo neuronale: ecco quali sono
  A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica   Come si deve comportare una donna quando rimane incinta per tenere sotto controllo la propria salute?   La prima cosa da fare è quella di rivolgersi al proprio ginecologo in modo da organizzare tutti i controlli medici che devono essere effettuati durante i nove mesi di gestazione, compresi i test di screening prenatale e d (continua)

Staminali del cordone ombelicale e paralisi cerebrale infantile: casi di successo

Staminali del cordone ombelicale e paralisi cerebrale infantile: casi di successo
  A cura di: Ufficio Stampa Sorgente   Molte sono le decisioni da prendere quando una coppia aspetta un figlio: il ginecologo, l'ospedale in cui partorire, i test di screening prenatale più idonei da fare e decidere se optare per la conservazione o per la donazione delle cellule staminali del cordone ombelicale.   Numerose ricerche in campo scientifico supportano l&rsqu (continua)

Malattie autosomiche recessive: come rilevarle attraverso un test genetico preconcepimento

Malattie autosomiche recessive: come rilevarle attraverso un test genetico preconcepimento
A cura di: Ufficio Stampa Sorgente Genetica   Quando si sta progettando di costruire una famiglia, i futuri genitori potrebbero correre il rischio, senza saperlo, di trasmettere una malattia genetica ai propri figli. Il test genetico preconcepimento permette agli aspiranti genitori, di scoprire in modo precoce, se sono a rischio riproduttivo.   Si può essere port (continua)