Home > Altro > Breve storia degli orologi da polso

Breve storia degli orologi da polso

Gli orologi rappresentano uno strumento vitale al giorno d’oggi, oggetti capaci abbinare adeguatamente garbo e praticità.

Gli orologi sono a volte oggetti di prestigio, dal momento che vedono la presenza di pietre e metalli preziosi, ma anche modelli più alla portata di tutti.

L'orologio da polso fu inventato alla fine del Diciannovesimo secolo da Patek Philippe, ma inizialmente fu giudicato un prodotto esclusivamente femminile. Fra gli uomini era tradizionalmente usato l'orologio da tasca.

Nel Ventesimo secolo Alberto Santos-Dumont, avendo problemi a leggere l'ora a bordo dell'aereo di sua fabbricazione, richiese all'amico Louis Cartier un orologio più agevole. Cartier gli fece avere un orologio con cinturino in cuoio di cui Dumont non fece più a meno. Quando Cartier divenne popolare a Parigi, iniziò a vendere questi orologi anche alla clientela maschile.

Il successo degli orologi si manifesta durante gli anni Sessanta nel momento in cui le stelle del Jet Set cominciano ad indossare durante le riprese i loro segna tempo, attori come Sean Connery nella indimenticabile serie di film agente 007 o Paul Newman in Indianapolis, pista infernale. L’industria svizzera comprende che i tempi sono maturi e inizia una produzione e una distribuzione di una serie di modelli, che il pubblico cercava a tutti i costi possedere per assomigliare ai miti del cinema. Anche la politica e l’industria fecero la loro parte, uomini carismatici come John Kennedy e Ernesto Che Guevara, rivoluzionario e combattente per la liberazione di Cuba, vengono immortalati in scene di vita quotidiana dove l'uso dell’orologio da polso era divenuto fondamentale accessorio di utilità e glamour. l 20 luglio del 1969, l’orologio fu usato pure per la spedizione sulla luna dove gli astronauti in missione appurarono l’utilità di questo dispositivo.

Orologi da polso per uomo e per donna sono oggi presenti in commercio in tante soluzioni, un’ampia gamma di orologi che si distinguono non solamente sotto l'aspetto estetico ma anche da un punto di vista di natura funzionale.

Orologi al quarzo, automatici o meccanici, analogici o digitali, orologi da polso cronografi e funzionalità aggiuntive (le cosiddette "complicazioni") come ad esempio calendario, tachimetro e fusi orari, orologi donna e uomo impermeabili, resistenti all'acqua ed agli urti... sono solo alcune delle paculiarità tecniche che possono distinguere un orologio da polso e contribuire a definirne l'immagine.

Sul fronte estetico possiamo poi distinguere gli orologi sulla base della scelta dei materiali impiegati per la loro realizzazione - orologi in oro, in argento, in alluminio, in acciaio, fibra di carbonio o titanio, gomma o plastica - oltre a criteri come ad esempio il prestigio del marchio, la forma dell'orologio da polso, e via dicendo.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

A “LA VECIA FEROVIA DELA VAL DE FIEMME” BIKERS A CACCIA DEL “PETTORALE”


Hotel Brufani Palace, Perugia: 4 Forchette Michelin al Ristorante Collins!


Nuovo servizio Blastness: We-B, quando “la chiacchiera” conta


Un salto nella storia: Le Tredici Lune di Monza


Intervista di Alessia Mocci a Massimo Bianco ed al suo Capelli, Rupe Mutevole Edizioni


TRENTINO MTB AL GIRO DI BOA, LESSINIA BIKE AL VIA DOMENICA 29 LUGLIO


 

I più cliccati

Stesso autore

Approfondire la conoscenza del linguaggio di piante e fiori

Tutti gli esseri viventi, siano persone, piante o animali, comunicano con il mondo circostante. Anche i fiori parlano usando un loro linguaggio, utile nel momento in cui non riusciamo a trovare le parole. Eclettici, romantici, semplici o eleganti, ogni fiore avuto come regalo contiene un significato nascosto, un messaggio segreto racchiuso fra i petali. L'assegnazione di un significato di tipo (continua)

Pianificare al meglio un viaggio in Sardegna

Trascorrere una vacanza in Sardegna è la scelta perfetta per chi vuole trascorrere un soggiorno spettacolare in uno dei posti più affascinanti in tutto il mondo, grazie alle sue bianche spiagge e le suggestive coste che si gettano sul mare incontaminato, le mille bellezze naturali sapientemente scolpite e modellate nel corso del tempo. Trascorrere vacanze Sardegna vuol dire godere (continua)

L'uso di stufe a pellet per il riscaldamento della casa

Le stufe a pellet sono prodotti formulati per il riscaldamento di ambienti domestici che impiega in qualità di combustibile solido il pellet. Il pellet rappresenta il prodotto degli scarti del legno, è presente nella forma di cilindretti di segatura essicata e compressa. Pellet qualitativamente elevato si caratterizza per una ridotta umidità , che genera notevole potere cal (continua)

Caratteristiche e vantaggi del riscaldamento a pavimento

Il riscaldamento a pavimento è un sistema per il riscaldamento di ambienti aziendali e domestici sostitutivo al classico riscaldamento con radiatori e termosifoni. Nel caso del riscaldamento a pavimento la gestione e il controllo della temperatura è affidato a tubi ad alta resistenza termica e meccanica, inseriti all'interno del pavimento, nei quali si muove un liquido caldo. L (continua)

Informazioni e consigli utili sulle porte interne

In aggiunta al loro scopo di suddivisione dello spazio e di isolamento sul fronte termico ed acustico, le porte per interni dispongono di una valenza estetica di primo piano, facendo parte di fatto dell'arredo della propria abitazione. In fase di acquisto delle porte interne per la casa bisogna controllarne con attenzione la gradevolezza estetica oltre all'aspetto funzionale, per essere certi d (continua)