Home > Keyword : guerra 1944 cliccata 120 volte

COME SPIGHE DI GRANO:storia delle rappresaglie naziste nel Fabrianese

COME SPIGHE DI GRANO:storia delle rappresaglie naziste nel Fabrianese
Dino Cencio, scrittore anconetano, dopo “La Libertà dentro” che ha per tema la guerra dei Balcani, pubblica una nuova opera che riguarda le rappresaglie naziste avvenute nella zona del Fabrianese nel giugno e luglio del 1944. “Come spighe di grano”, edito da Il Seme Bianco, è una storia di odio da parte dei nazisti contro il popolo italiano, reo di tradimento con l’armistizio dell’8 settembre 1943. Odio che si sprigiona come vendetta su civili innocenti, sui contadini, pretestuosamente accusati di aver ucciso un soldato tedesco. È la ...

COME SPIGHE DI GRANO | Dino Cencio | Il Seme Bianco | nazismo | Fabriano | guerra 1944 | partigiani | rappresaglie |



 

[1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Ultime notizie

Corrado Giacomazzi, perchè la ferragni è stata denunciata?

Corrado Giacomazzi, perchè la ferragni è stata denunciata?
La storia infinita. Quella tra il Codacons e i Ferragnez. L'associazione dei consumatori ha deciso di denunciare Chiara Ferragni per blasfemia e offesa al sentimento religioso. Il motivo? Un'immagine, realizzata da Vanity Fair dopo un'intervista, che ritrae l'influencer come una Madonna e che - secondo il Codacons La storia infinita. Quella tra il Codacons e i Ferragnez. L'associazione dei consumatori ha deciso di denunciare Chiara Ferragni per blasfemia e offesa al sentimento religioso. Il motivo? Un'immagine, realizzata da Vanity Fair dopo un'intervista, che ritrae l'influencer come una Madonna e che - secondo il Codacons - "ha generato indignazione e raccapric (continua)

Costipazione da oppioidi: “Grazie a nuove possibilità di cura una qualità di vita migliore ai pazienti che ne soffrono”

Costipazione da oppioidi: “Grazie a nuove possibilità di cura una qualità di vita migliore ai pazienti che ne soffrono”
29 settembre 2020 - L’efficacia del trattamento con oppiacei può essere limitata dall’insorgenza di costipazione, evento avverso frequente del trattamento con questa classe di farmaci. Nei pazienti sottoposti a terapia oppioide per dolore cronico e per la dipendenza da oppiacei, la prevalenza della costipazione da oppioidi (OIC) si attesta tra il 40% e il 90%. La costipazione riduce notevolmente la qualità della vita di questi pazienti a causa del frequente ricorso a lassativi per via rettale e/o manovre di svuotamento manuale. Oggi fortunatamente, abbiamo a disposizione nuovi strumenti di cura più selettivi, che consentono di superare i limiti delle precedenti terapie e ridare una vita migliore a questi pazienti già sofferenti. Di questo hanno discusso (continua)


Alti e Bassi nella Vita? Scopri di più con un corso gratuito online

Alti e Bassi nella Vita? Scopri di più con un corso gratuito online
Perché alcune persone si ammalano più spesso di altre? Perché alcuni hanno la tendenza ad avere incidenti? C’è una ragione per cui altri ancora trascorrono la loro vita in un’altalena emotiva, sentendosi bene un giorno e male il successivo? C’è una ragione per cui altri ancora trascorrono la loro vita in un’altalena emotiva, sentendosi bene un giorno e male il successivo?  La spiega (continua)

"La Via della Felicità" libro e corso gratuiti


I volontari della Chiesa di Scientology di Milano stanno offrendo gratuitamente alla cittadinanza La Via della Felicità unitamente ad aiuti umanitari per le famiglie più bisognose. L'iniziativa è parte delle varie attività di solidarietà che non si sono fermate dopo il lockdown.Scritto da L. Ron Hubbard e pubblicato la prima volta 1981, La Via della Felicità è un codice mo (continua)

La Casa dell’Energia investe nel turismo sostenibile

La Casa dell’Energia investe nel turismo sostenibile
Casa dell’Energia e Graziella Patio Hotel insieme per sviluppare un turismo sostenibile e congressuale. Le due realtà del centro storico di Arezzo hanno unito le rispettive competenze con l’ambizione di andare ad attivare nuovi servizi orientati alla visita e alla scoperta del territorio aretino, con una collaborazione che troverà il proprio fulcro nella prossima attivazione di uno sportello (continua)