Home > Keyword : influenze cliccata 322 volte

LA FORZA DEL LUOGO

LA FORZA DEL LUOGO
 Perché in certi luoghi ci si sente particolarmente bene, a proprio agio, in armonia, riposati o “carichi”? Intendiamo riferirci a località come: La Mecca, Medina, Gerusalemme, Olimpia, ecc, dove queste sensazioni sono condivise da tutti. E perché certi luoghi sono sacri da sempre, cioè sono stati scelti fin dai tempi più antichi per edificarvi templi e chiese di culto?  A questa interrogazione sono seguite delle ricerche tese a scoprire come mai chiese e luoghi di culto siano stati costruiti proprio nel luogo in cui sono stati edificati...

energie | luogo | presenze | fonti miracolosi | segni | influenze invisibili |


Un sabato sera al Moses con una lunga sorsata di musica ethno-jazz-rock by Slivovitz ed un suggestivo dj set

Un sabato sera al Moses con una lunga sorsata di musica ethno-jazz-rock by Slivovitz ed un suggestivo dj set
Sabato 21 marzo, il Moses live Club di via Vincenzo Petagna, 15, festeggia l’equinozio di Primavera e lo fa con una buona sorsata di musica rock-jazz, condita da profonde influenze etniche provenienti dall’area balcanica e mediterranea. A salire, sul palco, infatti, sarà la band Slivovitz, con la sua musica intensa e profonda, in grado di lenire le pene dell’anima, al pari del liquore tipico dell’area balcanica e della Bosnia Erzegovina, da cui, non a caso, il gruppo mutua il nome e le influenze che si riversano nella sua musica. Nata...

slivovitz | balcani | mediterraneo | etnico | rock | 70 | influenze | suggestioni | vdeo | jocker | mr franck | revival | rivivere | star | ballo | disco | dance |



 

Pag: [1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Ultime notizie

Fumano spinelli a scuola e si sentono male

Fumano spinelli a scuola e si sentono male
È notizia dello scorso novembre 2019 che a Valbelluna, in Veneto, delle studentesse 14enni, dopo aver fumato spinelli durante la ricreazione, abbiano accusato un malore. Una è addirittura finita in ospedale. L’unico commento possibile è che questo è cosa si otterrebbe, su larga scala, spingendo verso la liberalizzazione delle “droghe leggere”. Il prob (continua)

Marche, Donoma Club: Arriva MARKETT, il format rivelazione del by nigth italiano

Marche, Donoma Club: Arriva MARKETT, il format rivelazione del by nigth italiano
Un evento che questo week end farà impazzire il pubblico marchigiano Sabato 14 dicembre 2019 dalle ore 00:00 alle 05:00 al Donoma Club di Civitanova Marche Markett il party rivelazione della night life italiana sbarca a Civitanova Marche al Donoma Club, punto di riferimento dell’intrattenimento e del divertimento della Riviera Adriatica, nelle Marche e in Italia, sabato 14 dicembre 2019 (continua)


A Messina si spaccia davanti alle scuole: cosa si può fare a riguardo?

A Messina si spaccia davanti alle scuole: cosa si può fare a riguardo?
È di ieri, 10 dicembre 2019, la notizia che in provincia di Messina, a Patti, sono stati arrestati degli spacciatori che offrivano e vendevano droga ai ragazzi delle scuole, fuori da alcuni istituti. È piuttosto ovvio che, se gli spacciatori vanno davanti alle scuole, è perché sanno che qualche ragazzo abboccherà al loro amo, e diventerà un tossicodipende (continua)

È corretto informare in anticipo gli studenti di un blitz antidroga?

È corretto informare in anticipo gli studenti di un blitz antidroga?
Un preside, un professore, dovrebbe avere più a cuore la salute dei propri studenti, o il ”buon nome” dell’istituto? La risposta sembra ovvia… invece in quel di Reggio Emilia, in alcune scuole, pare che qualcuno abbia pensato bene di avvisare i ragazzi di un prossimo blitz con i cani anti-droga. Questi episodi sono stati riferiti da un consigliere comunale di Reggio (continua)

Legalizzazione o proibizione? Nessuna delle due strategie è una vera soluzione.

Legalizzazione o proibizione? Nessuna delle due strategie è una vera soluzione.
È del tutto chiaro che la proibizione della droga, di per sé, non risolve il problema. È anche piuttosto evidente, dopo il via libera alla marijuana in Colorado, che neppure la legalizzazione lo risolve (anzi, statistiche di incidenti e crimine alla mano, lo peggiora). Ecco che cosa pensava il giudice Paolo Borsellino, ucciso dalla mafia ovvero dai più potenti traffica (continua)