Home > Keyword : gospel musica cristiana molfet cliccata 481 volte

UN PROGETTO PER TE NIGERIA: UNA MISSIONE A SERVIZIO DELLA VITA

UN PROGETTO PER TE NIGERIA: UNA MISSIONE A SERVIZIO DELLA VITA
Concerto di Beneficenza con gli Artisti dell'Anno Domini Multifestival 14 Febbraio 2015 Cattedrale di Molfetta ore 20.30 Ingresso Libero Un progetto ambizioso quello di Anna Mezzina, coerente con il suo percorso professionale e spirituale, che vedrà la luce il 14 febbraio 2015 presso la Cattedrale di Molfetta. “ Un progetto per te - Nigeria: Una Missione a Servizio Della Vita”, questo il titolo della manifestazione, curata da Luisa Moscato, che ha come finalità quella di sostenere la comunità delle Suore Oblate di S. Benedetto Giuseppe Labre, di Molfetta, nella loro missione a sostegno...

gospel musica cristiana molfetta christian music spettacolo eventi solidarietà nigeria africa medjugorje |



 

[1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Ultime notizie

“UNITI IN DIFESA DEI DIRITTI” PREMIAZIONE DEI DIFENSORI DIRITTI UMANI I EDIZIONE SABATO 11 DICEMBRE 2021 ORE 16.30 PRESSO L’AUDITORIUM DELLA CHIESA DI SCIENTOLOGY DI ROMA E MEDITERRANEO

Premiazione dei difensori dei diritti umani a Roma presso la Chiesa di Scientology Spesso si sente parlare di diritti negati, di diritti violati, ma più raramente di chi si adopera in prima persona per farli conoscere, riconoscere e per difenderli. Proprio per questo motivo, in occasione della ricorrenza del 73° anniversario della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, YOUTH FOR HUMAN RIGHTS INTERNATIONAL e ARTE E CULTURA PER I DIRITTI UMANI Onlus con il patrocinio della Ch (continua)

Napoli, al via il progetto natalizio “Ri-nascita”: un evento in ogni Municipalità

Napoli, al via il progetto natalizio “Ri-nascita”:  un evento in ogni Municipalità
Dall’8 al 24 dicembre la città di Napoli è pronta a ri-nascere Napoli, martedì 7 dicembre–A partire da mercoledì 8 sino al 24 dicembre, nelle fasce orarie comprese tra le 12:00 e le 14:00 e tra le 18:00 e le 20:00, prenderanno vita tutti gli eventi previsti dal programma denominato “Ri-nascita”. L’iniziativa è promossa dall’Assessore al Turismo ed Attività Produttive del Comune di Napoli Teresa Armato e finanziata dai fondi del Poc Campania 2014-2020, Pi (continua)


I volontari di Scientology ripuliscono dalle cartacce il parco Castelli

I volontari di Scientology ripuliscono dalle cartacce il parco Castelli
I Ministri Volontari di Scientology si sono recati al parco Castelli per raccogliere cartacce o oggetti abbandonati. Un gruppo di Ministri Volontari di Scientology ha raggiunto il Parco Castelli, nei pressi dello stadio cittadino, e si sono attivati, raccogliendo i rifiuti abbandonati, con l'intento di restituirlo alle persone che ne usufruiscono, senza che nei pressi delle panchine si debbano trovare ogni genere di residui abbandonati.Con la consueta dotazione di guanti, pinze e sacchi e indossando le tipiche g (continua)

Successo per l'inaugurazione della mostra di Antonella De Sarno

Successo per l'inaugurazione della mostra di Antonella De Sarno
Visitabile fino al 2 gennaio a Palazzo dei Principi, Correggio (RE) Si è inaugurata sabato 4 dicembre, nella Sala dei Putti del Palazzo dei Principi di Correggio (RE), “Artificialia”, mostra personale dell’attrice-performer ed artista visiva Antonella De Sarno, aperta al pubblico fino al 2 gennaio 2022. Erano presenti, oltre all’artista, Gianmarco Marzocchini (vicesindaco del Comune di Correggio con delega al Welfare e alla coesione sociale), Gabriele Fabbri (continua)

-Brusciano e Somma Vesuviana: Zampognari tra sacro e profano (Scritto da Antonio Castaldo)

-Brusciano e Somma Vesuviana: Zampognari tra sacro e profano (Scritto da Antonio Castaldo)
Brusciano e Somma Vesuviana: Zampognari tra sacro e profano (Scritto da Antonio Castaldo)“Quanno nascette Ninno a Betlemme/Era notte, parea miezojuorno/Era notte, parea miezojuorno/Maje le stelle lustre e belle/Se vedettero accussì/La cchiù lucente/Jette a chiammà li Magge a l'Uriente/Jette a chiammà li Magge a l'Uriente”, così nell’incipit di questa “Pastorale”, dove per la prima volta veni (continua)