Home > Keyword : grandi opere cliccata 267 volte

Analisi di impatto nelle Grandi Opere

Analisi di impatto nelle Grandi Opere
Certo Il PNRR prevede molti interventi sui Porti e Retroporti finalizzati a migliorare l’offerta di integrazione del sistema di trasporto delle merci, ma occorre probabilmente anche un maggiore impegno legislativo per imporre, una volta create le migliori premesse verso la totale integrazione multimodale, lo spostamento del traffico merci su ferrovia proprio per rispettare gli obiettivi Green Deal Europeo (agenda 2030 e 2050). Le Grandi Opere  hanno avuto  un ruolo fondamentale nella rinascita del Paese: spesso sono stati gli eventi catastrofici quali guerre o calamità naturali e gli aiuti economici stanziati per la ricostruzione a fare da volano per la ripresa economica.Nel dopoguerra è stato il Piano Marshall a permettere di ricostruire  le devastate infrastrutture del nostro territorio. Il cemento e il ferro  sono stati gli elementi fondamentali per la ripartenza dopo la guerra: oltre 10.000 ponti da ricostruire, strade  e linee ferroviarie da ripristinare e nuove...

Aidr | Vito Coviello | grandi opere | digitalizzazione |


I costi benefici della politica

 Vittorio Coletti da Repubblica sulla grandi opere in Italia: Come dimostra la buffonata del complotto nel condono, la nuova classe dirigente ha grossi problemi con la lingua, scritta o parlata che sia. Usa le parole senza conoscerne bene il significato, sino a quando qualche zia professoressa non le chiarisce al leader di turno che non le aveva capite quando le aveva lette o addirittura quando le aveva scritte. Di questo deficit linguistico stiamo facendo le spese anche noi genovesi, che, oltre al dramma del Morandi, abbiamo pure la disgrazia di dover dipendere da Toninelli e dalla...

grandi opere | politica italiana |



'Cyclopica' la mostra Salini Impregilo alla Triennale di Milano

Oltre 1.500 immagini, 100 fotografie stampate, 40 video, 7 progetti multimediali, due grandi infrastrutture ricostruite nella mostra: un tunnel di 10 metri e una diga lunga 22 metri per oltre 6 di altezza, 21 carousel diapositive programmati e sincronizzati, 9 videoproiettori, 30 dispositivi audio. Sono i numeri di 'Cyclopica - the human side of infrastructure', la mostra che, da martedì 1 maggio, a Milano, racconta l'imponenza delle grandi opere infrastrutturali, dalle dighe ai ponti, dai tunnel alle ferrovie, passando per le strade, che nel corso dell’ultimo secolo hanno segnato...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


Con 'Cyclopica' gli scatti Salini Impregilo sulla bellezza delle infrastrutture

Oltre 1.500 immagini, 100 fotografie stampate, 40 video, 7 progetti multimediali, due grandi infrastrutture ricostruite nella mostra: un tunnel di 10 metri e una diga lunga 22 metri per oltre 6 di altezza, 21 carousel diapositive programmati e sincronizzati, 9 videoproiettori, 30 dispositivi audio. Sono i numeri di 'Cyclopica - the human side of infrastructure', la mostra che, da martedì 1 maggio, a Milano, racconta l'imponenza delle grandi opere infrastrutturali, dalle dighe ai ponti, dai tunnel alle ferrovie, passando per le strade, che nel corso dell’ultimo secolo hanno segnato...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


‘Cyclopica’, gli scatti Salini Impregilo sulle infrastrutture

Oltre 1.500 immagini, 100 fotografie stampate, 40 video, 7 progetti multimediali, due grandi infrastrutture ricostruite nella mostra: un tunnel di 10 metri e una diga lunga 22 metri per oltre 6 di altezza, 21 carousel diapositive programmati e sincronizzati, 9 videoproiettori, 30 dispositivi audio. Sono i numeri di ‘Cyclopica – the human side of infrastructure’, la mostra che, da martedì 1 maggio, a Milano, racconta l’imponenza delle grandi opere infrastrutturali, dalle dighe ai ponti, dai tunnel alle ferrovie, passando per le strade, che nel corso dell’ult...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


‘Cyclopica’, la mostra Salini Impregilo sulle grandi infrastrutture

Oltre 1.500 immagini, 100 fotografie stampate, 40 video, 7 progetti multimediali, due grandi infrastrutture ricostruite nella mostra: un tunnel di 10 metri e una diga lunga 22 metri per oltre 6 di altezza, 21 carousel diapositive programmati e sincronizzati, 9 videoproiettori, 30 dispositivi audio. Sono i numeri di ‘Cyclopica – the human side of infrastructure’, la mostra che, da martedi’ 1 maggio, a Milano, racconta l’imponenza delle grandi opere infrastrutturali, dalle dighe ai ponti, dai tunnel alle ferrovie, passando per le strade, che nel corso dell’ult...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


‘Cyclopica’, la mostra Salini Impregilo sulle grandi opere

Oltre 1.500 immagini, 100 fotografie stampate, 40 video, 7 progetti multimediali, due grandi infrastrutture ricostruite nella mostra: un tunnel di 10 metri e una diga lunga 22 metri per oltre 6 di altezza, 21 carousel diapositive programmati e sincronizzati, 9 videoproiettori, 30 dispositivi audio. Sono i numeri di ‘Cyclopica – the human side of infrastructure’, la mostra che, da martedì 1 maggio, a Milano, racconta l’imponenza delle grandi opere infrastrutturali, dalle dighe ai ponti, dai tunnel alle ferrovie, passando per le strade, che nel corso dell’ult...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


‘Cyclopica’, gli scatti Salini Impregilo sulla bellezza delle infrastrutture

Oltre 1.500 immagini, 100 fotografie stampate, 40 video, 7 progetti multimediali, due grandi infrastrutture ricostruite nella mostra: un tunnel di 10 metri e una diga lunga 22 metri per oltre 6 di altezza, 21 carousel diapositive programmati e sincronizzati, 9 videoproiettori, 30 dispositivi audio. Sono i numeri di ‘Cyclopica – the human side of infrastructure’, la mostra che, da martedì 1 maggio, a Milano, racconta l’imponenza delle grandi opere infrastrutturali, dalle dighe ai ponti, dai tunnel alle ferrovie, passando per le strade, che nel corso dell’ult...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


Cyclopica - Salini Impregilo exhibition

Avete mai attraversato un cantiere sotterraneo di una grande città? Vi siete mai ritrovati sotto il crinale di una grande diga? Dal primo maggio, presso la Triennale di Milano, grazie a Cyclopica sarà possibile vivere un’esperienza multisensoriale che “trasporterà” il visitatore all’interno di un cantiere virtuale. La mostra, organizzata da Salini Impregilo, ha aperto i battenti il giorno della Festa dei lavoratori, e non è affatto un caso, perché insieme al racconto delle grandi infrastrutture si pone l’obiettivo di mostrarne...

Salini impregilo | cyclopia | grandi opere | infrastrutture |


Cyclopica – Salini Impregilo Exhibition

Parte il 1 maggio in Triennale “Cyclopica – the human side of infrastructure”, la mostra che racconta la grandezza delle grandi opere infrastrutturali, dighe, ponti, tunnel, ferrovie e strade, che nel corso dell’ultimo secolo hanno segnato l’evoluzione dell’Uomo nel mondo, lungo un percorso multisensoriale. Un percorso fatto di immagini ed esperienze immersive che raccontano storie di lavoro e di sfide a volte impossibili, all’interno dei cantieri del Gruppo, dove la cultura del lavoro si fonde con lo slancio verso il sogno di un mondo migliore. ...

salini impregilo | infrastrutture | cyclopica | grandi opere |


Cyclopica: il libro

Opere colossali disegnate per governare l'acqua, produrre energia, migliorare lo spostamento di merci e persone. Sono i soggetti delle immagini in bianco e nero selezionate dall’archivio Salini Impregilo e che danno vita a Cyclopica. Un libro con un titolo immaginifico, che evoca la grandezza delle opere infrastrutturali che nel corso dell’ultimo secolo hanno segnato l’evoluzione dell’Uomo, attraverso un percorso fatto di lavoro e sfide. Un titolo che evoca allo stesso tempo l’occhio della macchina fotografica, quell’unico occhio che scruta e fissa la ...

salini impregilo | infrastrutture | cyclopica | grandi opere |


Cyclopica: in Triennale mostra sulle grandi opere di Salini Impregilo

Una mostra per raccontare il "lato umano delle infrastrutture". Un viaggio dentro le grandi opere. Un’esperienza multisensoriale, fatta di suoni, luci, immagini, installazioni. La scoperta dell’ingegno di chi le ha realizzate. Questo è Cyclopica la mostra prodotta dal Gruppo Salini Impregilo  che sarà alla Triennale di Milano  dal prossimo 1° maggio al tre giugno. Il sottotitolo della mostra è “The Human Side of Infrastructure”, il lato umano delle infrastrutture, e rende esplicito l'obiettivo di raccontare anzitutto la vita ...

cyclopica | salini impregilo | infrastrutture | grandi opere |


Grandi opere: l’importanza della progettazione della sicurezza

Grandi opere: l’importanza della progettazione della sicurezza
Comunicato Stampa Grandi opere: l’importanza della progettazione della sicurezza   Il 23 maggio 2018 a Brescia un convegno si sofferma sulle grandi opere e sull’importanza della sicurezza sul lavoro dalla fase di progettazione fino al taglio del nastro di inaugurazione.   Se i cantieri per la costruzione di opere edili costituiscono un settore di attività che espone i lavoratori a rischi particolarmente elevati, spesso sono proprio una carente pianificazione dei lavori, all'atto della progettazione dell'opera, e uno scarso coordinamento tra le imprese a infl...

edilizia | grandi opere | sicurezza sul lavoro | Brescia |


Grandi opere, ecco che cosa succederà nei prossimi 5 anni

 Mobilità cittadina e concentrazioni industriali; organismi internazionali efficienti e regolamentazioni flessibili; gestioni privatizzate e interventi pubblici: di fronte alla sfida della crescita il mondo delle infrastrutture rivede i suoi orizzonti. Se è vero, come confermano studi internazionali e analisi delle istituzioni finanziarie mondiali, che da qui al 2023 per colmare il gap infrastrutturale e modernizzare le opere esistenti ci vorranno 57 trilioni di dollari, è altrettanto vero che questi denari seguiranno percorsi precisi. Il Rapport...

salini | grandi opere |


Salini, un nuovo accordo nel settore idroelettrico

Il Governo della Papua Nuova Guinea e Salini-Impregilo hanno firmato un accordo per sviluppare congiuntamente un progetto idroelettrico da 1800 MW. L’intesa siglata con la seconda più grande nazione dell’Oceania, dopo l’Australia, prevede lo sviluppo di un’opera, il cui investimento previsto supera i due miliardi di dollari. La domanda energetica è molto elevata in Papua Nuova Guinea, soprattutto dopo che il Governo ha deciso di stimolare la crescita economica migliorando la generazione, trasmissione, distribuzione e vendita al dettaglio di energia elettr...

salini | infrastrutture | grandi opere | idroelettrico |


 

[1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Ultime notizie

Claudia Gervasi esordio discografico per la cantante salentina, in radio e negli store digitali con il singolo “Dentro le tue mani”

Claudia Gervasi esordio discografico per la cantante salentina, in radio e negli store digitali con il singolo “Dentro le tue mani”
“Dentro le tue mani” (Joseba Publishing) è il primo singolo della cantante salentina Claudia Gervasi, brano che porta la firma di Mario Guida, mentre l’arrangiamento è a cura del M° Enzo Campagnoli.Già disponibile in tutti gli store digitali, la canzone si propone come un inno alla donna, alla rivincita, alla scommessa personale che ognuno di noi fa con se stesso. Claudia: “E’ la promessa di u (continua)

Intervista al Vicepresidente del Consiglio del VI Municipio di Roma

Intervista al Vicepresidente del Consiglio del VI Municipio di Roma
A colloquio con il Vicepresidente del Consiglio del VI Municipio, il consigliere della Lega Giuseppe Ferone. Consigliere Ferone, si è da poco dimesso l’assessore Onorati, che era in quota Lega. Il Presidente Franco ha scritto che ha voluto tenere per se una delega così importante, mentre l’assessore ha scritto sui social che si è dimesso per motivi lavorativi personali. Qual è la verità?  Sinceramente, sapere se l’assessore Onorati si sia dimesso, oppure gli sia stato chiesto di dimettersi da (continua)


Tipi di latte di origine animale

Sempre più persone scelgono di diventare vegani o senza lattosio, ma quali sono i diversi tipi di latte alternativo? Latte di soia, latte di mandorla, latte di riso: qual è il migliore per te? In questo post, esploreremo i pro e i contro di ogni tipo di latte e ti aiuteremo a decidere quale è giusto per te. Buona lettura!Latte di capraAvete mai provato il latte di capra? Se no, vi aspetta una vera (continua)

Rossano Fasano, Professional Make-up Artist: 20 anni di carriera da festeggiare e un nuovo progetto professionale

Rossano Fasano, Professional  Make-up Artist: 20 anni di carriera da festeggiare e un nuovo progetto professionale
MILANO. Rossano Fasano, professional make-up artist, lavora da quasi 20 anni nel mondo del make-up. Dopo il diploma all’Istituto D’Arte di Lecce, appassionato di storia dell’arte e attento osservatore del bello, concretizza i suoi progetti iscrivendosi nel 2000 all’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna indirizzo Make-Up. Inizia subito a collaborare con MacCosmetics prima a Firenze, poi a Milano e a Bologna. MILANO. Rossano Fasano, professional make-up artist, lavora da quasi 20 anni nel mondo del make-up.Dopo il diploma all’Istituto D’Arte di Lecce, appassionato di storia dell’arte e attento osservatore del bello, concretizza i suoi progetti iscrivendosi nel 2000 all’Accademia Nazionale del Cinema di Bologna indirizzo Make-Up. Inizia subito a collaborare con MacCosmetics prima a Firenze, poi a M (continua)

LiNUTILE in movimento - Un Manifesto e una nuova Stagione per esplicitare la propria visione dell’attività teatrale,

LiNUTILE in movimento - Un Manifesto e una nuova Stagione per esplicitare la propria visione dell’attività teatrale,
Il Teatro de LiNUTILE di Padova si rimette in movimento, lanciando un Manifesto per rendere esplicita la propria visione dell’attività culturale e formativa. Un rimettersi in movimento grazie alla forza motrice della propria comunità: persone, giovani e adulti, che vedono nel Teatro un presidio culturale e sociale per le nuove generazioni e per il territorio in cui esso si trova. A partire dall’11 febbraio 2022 al via l’attività performativa con in scena progetti interamente targati "Teatro de LiNUTILE”. “L” come “Lavoro”, “I” come “Interazione”, “N” come “necessario”, “U” come “umano”, “T” come “Teatro”, “I” come “Istruzione”, “E” come “esperienza”. I due anni di rallentamento delle attività dovuti alla pandemia hanno rappresentato per il Teatro de LiNUTILE un’importante opportunità di riflessione che lo ha portato, nel 2022, non solo a rimettersi in movimento con rinnovato slancio, ma (continua)