Home > Keyword : luca jurman cliccata 348 volte

Luca Jurman in "Vorrei la pelle nera" al Brancaccio di Roma

Luca Jurman in
 Dal 13 ottobre al teatro Brancaccio di Roma andrà in scena il musical "Vorrei la pelle nera". Con Luca Jurman e la partecipazione di Stefano Masciarelli , Per la regia di Maurizio Colombi. Lo spettacolo già un "sold-out" proporrà un viaggio nella musica "soul" degli anni ’60-‘80 con la vicenda che si svolge al "Motown Club", tempio della musica soul e ultimo baluardo dove ascoltare musica dal vivo. È un night club rinomato, luogo di incontro per impresari, discografici, artisti e appassionati di musica. Arred...

luca jurman | stefano masciarelli | vorrei la pelle nera | antonucci |



 

[1]

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Ultime notizie

UNA STANZA AL BUIO

UNA STANZA AL BUIO
“UNA STANZA AL BUIO” CON LA REGIA DI FRANCESCO BRANCHETTI, CON PROTAGONISTI ALESSIA FABIANI E CLAUDIO ZARLOCCHI, IN SCENA AL TEATRO MARTINITT DI MILANO DAL 4 AL 20 FEBBRAIO.LA DIVERTENTISSIMA COMMEDIA GIALLA SCRITTA DA GIUSEPPE MANFRIDI,RICCA DI SUSPENSE E COLPI DI SCENA TIENE IL PUBBLICO CON IL FIATO SOSPESO FINO ALL'INASPETTATO FINALE! SUL PALCO DEL TEATRO  MARTINITT UN DEBUTTO MILANESE DA NON PERDERE.DA VENERDÌ 4 A DOMENICA 20 FEBBRAIO 2022ALESSIA FABIANI E CLAUDIO ZARLOCCHICON LA REGIA DI FRANCESCO BRANCHETTINELLA DIVERTENTISSIMA COMMEDIA GIALLA“UNA STANZA AL BUIO”DI GIUSEPPE MANFRIDILE MUSICHE ORIGINALI SONO DI PINO CANGIALOSI. Dal 4 al 20 febbraio approda sul palco del Teatro Martinitt l’intrigante commed (continua)

Caro bollette, gli italiani tagliano su luci e svago: tra le rinunce colazione al bar e piattaforme streaming

Caro bollette, gli italiani tagliano su luci e svago: tra le rinunce colazione al bar e piattaforme streaming
Contro il caro bollette gli italiani scelgono di spegnere le luci, di rinunciare alla colazione al bar e a una parte degli abbonamenti alle piattaforme streaming. E’ quanto emerge da un’indagine condotta da Condexo, azienda che si occupa di gestioni condominiali, che ha deciso di sondare l’opinione delle famiglie alle prese con gli aumenti dei costi di elettricità e gas. Il nuovo anno per gli (continua)


Il ruolo delle piattaforme digitali nel processo di attuazione della Direttiva RED II

Il ruolo delle piattaforme digitali nel processo di attuazione della Direttiva RED II
Il recente recepimento della Direttiva (UE) 2018/2001 (cd. RED II) del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2018, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili ad opera del Decreto legislativo 8 novembre 2021, n. 199, impone due considerazioni: 1) una breve riflessione sistematica sul ruolo delle policies di digitalizzazione al fine di semplificare l’apparato burocratico relativo al comparto energetico e 2) un primo commento sul ruolo delle piattaforme digitali nell’ambito del processo di transizione energetica in atto.  di Gabriella De Maio, Diritto dell'energia | Dipartimento di Giurisprudenza | Federico II - Socio AIDR e componente dell’Osservatorio AIDR per la Digitalizzazione dell’Ambiente e dell’Energia Il recente recepimento della Direttiva (UE) 2018/2001 (cd. RED II) del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’11 dicembre 2018, sulla promozione dell’uso dell’energia da fonti rinnovabili ad oper (continua)

Seares chiude il 2021 con un round di investimento da 900.000 euro

Seares, startup innovativa toscana attiva nel settore degli accessori per la nautica, ha chiuso il 2021 con un round di investimento complessivo da 900.000 euro, sottoscritto dal Fondo Rilancio Startup di CDP Venture Capital Sgr, Selected Investments e altri investitori privati. Fondata nel 2018 con l’obiettivo di rivoluzionare l’ormeggio di imbarcazioni e strutture galleggianti, Seares ha già avviato la produzione e la commercializzazione dei suoi sistemi di ormeggio hi-tech Seadamp: smorzatori meccatronici dedicati all’ormeggio delle barche, che sono in grado di migliorarne comfort e sicurezza, recuperando energia dal moto ondoso. Una soluzione applicabile anche a porti (continua)

Delocalizzazioni, i consulenti: «All’estero poche tasse e alta qualità della vita. L’Italia deve svegliarsi»

A VR & Partners si rivolgono le aziende che vogliono delocalizzare in Bulgaria: «Bisogna attuare politiche fiscali competitive col resto d’Europa, le multe non servono» «Meno tasse, non più multe». Mentre l’Italia discute l’introduzione di micro-sanzioni per cercare di frenare l’emorragia di imprese che trasferiscono i loro stabilimenti all’estero, la delocalizzazione continua a cancellare centinaia di posti di lavoro ogni anno in tutta Italia. «È un fenomeno che bisogna comprendere, senza campanilismi e retorica», dice Roberto Maggio, founder (continua)