Home > Libri > Al “Premio Strega” anche un po’ di Umbria… la casa editrice Bertoni in lizza con il libro “Contorni opachi” di Anthony Caruana

Al “Premio Strega” anche un po’ di Umbria… la casa editrice Bertoni in lizza con il libro “Contorni opachi” di Anthony Caruana

scritto da: NotizieLibri | segnala un abuso

Al “Premio Strega” anche un po’ di Umbria…  la casa editrice Bertoni in lizza con il libro  “Contorni opachi” di Anthony Caruana

Il libro è stato proposto da Vito Bruschini tra i sessantadue in corsa


PERUGIA, 10 marzo 2021 – Grande soddisfazione per la Bertoni editore, che per la prima volta ha un libro in lizza per il “Premio Strega”.

Il libro “Contorni opachi” di Anthony Caruana è stato presentato da Vito Bruschini con una motivazione veramente interessante: «È un romanzo che parla di solitudine, di vite spezzate e di odio che cova nascosto sotto un’apparente normalità. Tutto ha inizio con una misteriosa telefonata che accende la miccia che farà esplodere un segreto familiare tenuto nascosto per decenni. Il segreto ci verrà svelato soltanto alla fine del romanzo, così come il suo autore. Questi, con la sibillina telefonata, era consapevole di provocare una fatale reazione a catena che avrebbe avuto l’energia di annientare moralmente l’esistenza delle persone coinvolte nel segreto. La tragedia ha origine da una catena di amori malati e Augusto (una delle tre voci narranti), senza averne colpa alcuna, ne è il frutto guasto. Il giovane, tormentato da visioni che spesso si trasformano in vere e proprie allucinazioni, si rifugia nell’amore impossibile con una ragazza che a sua volta ha trovato nella droga la fuga dalla una realtà beffarda. È a lui che arriva la telefonata perché è lui il più indifeso della compagnia ed è lui che soltanto l’amore di una donna riuscirà a salvare dalla distruzione. Anzi, a salvarlo saranno due donne (le altre due protagoniste e voci narranti), diversissime tra loro, ma ognuna capace di esprimere un amore personalissimo. Ancora una volta il nostro futuro, che una società distratta ed egoista sta irrimediabilmente compromettendo, è nelle mani delle donne che, seppure con contrastanti sentimenti (l’una passionale e istintiva, l’altra schiacciata da sensi di colpa, ma carica di umanità), riusciranno a rimettere al loro giusto posto le tessere del complicatissimo mosaico innescato con la famosa telefonata. I contorni delle cose sono davvero molto evanescenti e opachi in questo romanzo, dove però la potenza vitale dei personaggi si esprime in modo magistrale arrivando a farci sentire persino gli odori della loro adrenalina e a emozionarci con una colonna sonora che insegue la vita disperata del nostro protagonista. Augusto, in un momento in cui il disagio psichico gli dà tregua, è capace di dire: “…non ho paura di chi è diverso. Anche perché credo di essere io quello diverso”. Anthony Caruana ha la capacità di costruire dinamiche familiari dissonanti mostrandoci il lato più crudo e inconfessabile dei vizi dei suoi personaggi che proprio per questo, nelle contraddizioni e nelle passioni, risultano molto credibili e umani».

«Quando abbiamo ricevuto l’email da parte della segreteria del premio che ci comunicava che il libro “Contorni opachi” di Anthony Caruana era stato presentato per l’edizione di quest’anno, - ha detto l’editore Jean Luc Umberto Bertoni - è stato per noi motivo di grande gioia. Ringraziamo Vito Bruschini che ha presentato libro».


UFFICIO STAMPA BERTONI EDITORE
Mariangela Taccone
328/6729321 - redazione.bertonieditore@gmail.com


Fonte notizia: https://www.bertonieditore.com/shop/it/libri/678-contorni-opachi.html


libri | letteratura | premio strega | bertoni editore |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Siamo tutte un po’ streghe


Linea Luce per capelli opachi e per capelli spenti


DESTINATION WEDDING: “L’UMBRIA CI METTE IL CUORE”


Casale in Umbria un fascino unico


Quanto è importante la scelta del giusto fotografo per il tuo matrimonio?


ANTHONY “ANOTHER WAY” anticipa l’album d’esordio “Walking on tomorrow” in uscita a gennaio 2020


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

“Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani

“Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani
Un romanzo di cambiamento personale, di assenza e solitudini, edito da Bertoni Editore “Storia del nostro nascondino” è la storia drammatica, divertente, strampalata (narrata in prima persona) di Elisabetta, trentacinquenne storica dell’arte, che si trova di fronte alla misteriosa scomparsa del fratello Lorenzo. Cercando tra i tantissimi e un po’ caotici file del computer del fratello, crede di ricostruire qualcosa della vita di lui e della famiglia, ma si troverà presto a dover far (continua)

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon
Claudia è un talentuoso chef, bellissima e disturbata, che fugge dal suo passato e da quella bellezza che la perseguita come una maledizione e ha scatenato negli uomini, a cominciare dal padre, gli istinti più bassi. Il suo fragile equilibrio psichico l’ha portata, fin da ragazza, a nascondersi dentro vestiti larghi, dietro occhiali da sole, per sfuggire alle attenzioni morbose dei maschi.I suoi p (continua)

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe
Il solito vizio è un noir ambientato in una piovosa e grigia Torino degli anni settanta (febbraio del '75). Un poliziesco, o meglio un thriller, in quanto in questo romanzo non c'è alcun commissario ligio al dovere bensì sbirri corrotti; in particolare l'agente della mobile G. Benevento che dal clan dei Catanesi ha sempre preso soldi ed ottenuto favori per chiudere gli occhi sulle bische clandestine. Una descrizione minuziosa della città e del contesto storico, rende questo noir avvincente sin dalle pri (continua)

Diego Stefani è “Poeta contadino”: quando la poesia scava l’animo umano come un aratro

Diego Stefani è “Poeta contadino”: quando la poesia scava l’animo umano come un aratro
PERUGIA, 19 APRILE 2021 - È uscita la raccolta di pensieri e riflessioni di Diego Stefani nel dialetto di Combai.Dice di lui Giustina Menegazzi Barcati:“La poesia di Diego, così profonda, così coinvolgente, così capace di esser l’oggi e il passato, così essenziale, forte, virile, vigorosa, resa nel dialetto di Combai che non ha venature di abbandono, di dolcezza, ma che nella sua asprezza trasmett (continua)

“Viole e Violenze”, il nuovo libro di poesie dell’autore Riccardo Fusco

“Viole e Violenze”, il nuovo libro di poesie dell’autore Riccardo Fusco
PERUGIA, 15 APRILE 2021 - Quando già pensi che il titolo di una raccolta di poesia ti abbia intrigato, allora vuol dire che l’autore sa stanare la parte emotiva che è dentro di te e sa bene come mettere alla luce del sole tutti i tuoi pensieri. Qui Riccardo Fusco esce allo scoperto molto di più che nel suo libro di esordio e non ha timore di fermarsi su poche parole per colpire, per dire quello ch (continua)