Home > News > Maurizio Bianucci recita in un video dedicato al surrealista più famoso del mondo

Maurizio Bianucci recita in un video dedicato al surrealista più famoso del mondo

scritto da: ANNA99 | segnala un abuso

Maurizio Bianucci recita in un video dedicato al surrealista più famoso del mondo

L'attore romano Maurizio Bianucci dà la sua voce in un video omaggio all'artista portoghese Santiago Ribeiro, fondendo arte e recitazione


L'attore romano Maurizio Bianucci, premio Crocitti 2019 recita in un suggestivo video che vuole omaggiare l'arte surrealista del portoghese Santiago Ribeiro.

La voce di Bianucci, il quale siamo abituati a vederlo in film si successo, fiction e interpretazioni teatrali, non si risparmia per questa iniziativa originale, in cui la sua voce misteriosa ed inquietante che recita una poesia del poeta siciliano Vincenzo Cali', si sposa alla perfezione con la musica del video, le opere di Ribeiro.

Sebbene non lo si veda recitare in Suburra, L’amore a domicilio o in Fuorigioco, si percepisce l’intensità del volto dell’attore che modula la propria voce sui versi della poesia intitolata “Profluvi” del siciliano Vincenzo Cali’, premio A.S.A.S, lirica oscura e misteriosa come i dipinti di Ribeiro i quali, grazie alla voce di Maurizio Bianucci sembrano emergere dal video e avvolgerci per suggerirci qualcosa che spesso non abbiamo il coraggio di affrontare o forse capire: l’importanza dell’autocontrollo nella nostra vita e cosa potrebbe accadere se liberassimo totalmente l’inconscio. Ribeiro mostra in tal senso, un’umanità nuda e cieca, se non è razionale e non si mette in contatto con l’impersonale che ha dentro di se.

Maurizio Bianucci rende bene questa idea facend propria la visione di Antoine-Francois Riccoboni: la recitazione richiede sempre un atteggiamento freddo e tranquillo, spoglio da qualsiasi elemento emotivo prodotto dalla sensibilità dell’interprete. In tal senso l’attore romano è controllato ma allo stesso tempo esprime i rischi del lasciarsi andare agli automatismi e alle confusioni dell’inconscio.

Dunque Bianucci applica una sorta di antinomia: “se davvero sente, non può recitare; ma non può recitare se non sente”; egli, studiando il testo poetico di Cali’ e osservando i dipinti di Ribeiro, forma nella sua immaginazione la figura del personaggio che però noi non vediamo ma sentiamo solamente. Le indicazioni del testo insieme all’abbandono all’immaginazione rappresenta la guida per una credibile performance recitativa; è come se ad un certo punto Bianucci imitasse la sua immaginazione, lasciandosi trasportare inizialmente dalle visioni di Ribeiro.


Fonte notizia: https://www.900letterario.it/


arte | cultura | recitazione | poesia | cinema |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La giornalista Annalina Grasso, il poeta Vincenzo Calì e l’attore Maurizio Bianucci accompagnano con un video di successo la mostra collettiva surrealista più grande al mondo organizzata da Santiago Ribeiro in Portogallo


Un giorno qualunque, il terzo album di M. Pirovano


Covid-19 e aziende familiari, Maurizio Tamagnini: necessari soci di capitale e debito “buono”


Maurizio Tamagnini: FSI protagonista di “Inside Finance”, intervista al CEO


I suggerimenti sorprendenti del Surrealismo di Santiago Ribeiro in un video che sta spopolando


M&A: il pensiero di Maurizio Tamagnini (FSI)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Convegno ‘La via italiana alla filosofia del dialogo’ dal 13 al 14 novembre presso l’Hotel Continental di Sorrento

Convegno ‘La via italiana alla filosofia del dialogo’ dal 13 al 14 novembre presso l’Hotel Continental di Sorrento
La ricchezza teoretica della filosofia italiana che dalla lezione bruniana in avanti si protrae fino agli ultimi decenni e tiene testa al grande pensiero europeo è fuori discussione. Il convegno annuale del Centro per la filosofia italiana (www.centroperlafilosofiaitaliana.it) dal titolo “La via italiana alla filosofia del dialogo. La contemporaneità’ è suddiviso in due sedi e in due date (Te (continua)

Ecco gli 8 vincitori del Concorso Internazionale 'Musica Sacra 2021'

Ecco gli 8 vincitori del Concorso Internazionale 'Musica Sacra 2021'
Sabato 18 settembre nella Basilica SS. Apostoliin Roma, si è tenuta la finale, in forma diConcerto di Galadel Concorso Internazionale “Musica Sacra 2021”, durante la quale si sono esibiti23 cantanti lirici, tra i quali la Giuria ha scelto gli otto vincitori: per la categoria Soprani, la messinese Francesca Mannino e  Danai Eleni, per i mezzosoprani Aurora Faggioli ed Ester Ferraro, per i (continua)

L'attore Vincenzo Bocciarelli confermato per la seconda volta alla conduzione del Concorso Internazionale Musica Sacra 2021

L'attore Vincenzo Bocciarelli confermato per la seconda volta alla conduzione del Concorso Internazionale Musica Sacra 2021
Dal 15 al 18 settembre Roma ospiterà le fasi live del Concorso Internazionale “Musica Sacra”. 2021, un vero campionato mondiale del repertorio solistico di musica sacra a cui parteciperanno 75 cantanti lirici di 37 nazionalità diverse selezionati tra i quasi 100 iscritti all’Eliminatoria online che si è tenuta a luglio.I vincitori saranno scelti durante la Finale, in (continua)

Procida 2022. 'L’Isola di Arturo' Capitale della Cultura tra letteratura e turismo

Procida 2022. 'L’Isola di Arturo' Capitale della Cultura tra letteratura e turismo
Era il lontano – ma non troppo – 1957 quando uscì per la prima volta il romanzo di Elsa Morante “L’isola di Arturo” interamente ambientato nella selvaggia isola di Procida, in Campania (NA). Un racconto puro, sincero, poetico, come solo la penna della Morante sa essere. In questo libro, l’isola di Procida, oggi eletta Capitale della Cultura 2022, diventa non solo l’isola di origine d (continua)

Vincenzo Calì - Medusa - Lounge Restaurant- Poesia in tavola

Vincenzo Calì - Medusa - Lounge Restaurant- Poesia in tavola
Il più bel successo in cucina è riuscire a riempire lo stomaco con l’immaginazione, diceva José Manuel Fajardo e in tal senso il locale Medusa - Lounge Restaurant di Milazzo (Messina), ristorante di pesce in via Grotta Polifemo 3, riesce a conferire poesia ad ogni sua portata, complice la suggestiva location sul lungomare della meravigliosa ex civitas romana, e la fusione gastronomica tra tra (continua)