Home > Altro > Tutte le potenzialità dell'integrazione: Acronis rende accessibile la Cyber Protection per tutti i MSP, a costo zero

Tutte le potenzialità dell'integrazione: Acronis rende accessibile la Cyber Protection per tutti i MSP, a costo zero

scritto da: Giorgio Bellucci | segnala un abuso

Tutte le potenzialità dell'integrazione: Acronis rende accessibile la Cyber Protection per tutti i MSP, a costo zero

Il nuovo modello di licensing consente agli MSP di erogare servizi di Cyber Protection su più endpoint, integrando funzionalità di backup, antimalware e gestione della protezione all'avanguardia, con costi ridotti o nulli


ra le numerose iniziative per la settimana della Cyber Protection 2021 previste da Acronis, leader globale nella Cyber Protection, l'azienda ha presentato oggi la nuova versione a costo zero di Acronis Cyber Protect Cloud, la soluzione dedicata ai service provider che ha già ottenuto numerosi riconoscimenti. Avvalendosi di un nuovo e redditizio modello di licensing, i service provider possono progettare e proporre un'offerta completa di servizi di Cyber Protection, con costi iniziali ridotti o nulli.

Acronis annuncia l'ampliamento dell'attuale versione di Acronis Cyber Backup Cloud con funzionalità di Cyber Protection all'avanguardia, tra cui quelle di backup, antimalware e gestione della protezione; la soluzione avrà anche un nuovo nome: Acronis Cyber Protect Cloud.

"L'uso di numerosi strumenti per far fronte alle diverse esigenze IT e contrastare le minacce informatiche rappresenta per i service provider un metodo complicato, inefficiente e costoso", ha dichiarato Serguei "SB" Beloussov, fondatore e CEO di Acronis. "Invece, unificando in un'unica soluzione protezione dati, Cyber Security e gestione della protezione, tutti i service provider potranno evitare le complessità e gli inconvenienti di gestione, incrementando al contempo la sicurezza. Il nuovo modello di licensing di Acronis Cyber Protect Cloud consente ai nostri partner di offrire ai propri clienti servizi di Cyber Protection di qualità superiore, con costi di investimento iniziale pressoché nulli." 

La nuova versione di Acronis Cyber Protect Cloud include un insieme di funzionalità fondamentali per la Cyber Protection, a costo zero o con tariffa a consumo, e permette agli MSP di realizzare un'offerta di servizi con costi di investimento ridotti o pari a zero, garantendo la copertura totale dei workload dei clienti con la Cyber Protection.

Per soddisfare le esigenze dei clienti e le richieste del mercato, agli MSP non resta che espandere la propria gamma di servizi  con pacchetti di protezione avanzata che ne completano le funzionalità e offrono agli MSP l'opportunità di espandere e personalizzare i propri servizi, così da offrire a ogni cliente e a ogni workload il livello ottimale di Cyber Protection.

Installato con un solo agente e gestito tramite una sola console di gestione centralizzata, Acronis Cyber Protect Cloud garantisce agli MSP capacità complete di protezione dei propri clienti, senza doversi districare tra molteplici soluzioni. Un unico pannello di controllo assicura la visibilità e il controllo necessari per erogare la Cyber Protection a 360 gradi, dalla creazione di backup locali e nel cloud all'arresto degli attacchi malware zero-day, tramite le difese antimalware e antivirus basate su IA e certificate VB100.

“Per mantenere elevati gli standard qualitativi dei servizi che offriamo sul mercato, lavoriamo continuamente sull’ottimizzazione e sull’efficienza dei processi necessari per erogarli. Il nuovo modello di licenza Acronis Cyber Protect Cloud, rientra nella nostra ottica di efficienza fondamentale per aumentare i livelli di produttività e ottimizzare i costi.” ha affermato Marco Pantano, Innovation Developer per il Gruppo ATON "La nostra ottima partnership con Acronis ci aiuta ad eliminare i servizi che ci rallentano e ci fornisce la tecnologia per proteggere i nostri clienti con un alto standard a un costo accessibile”

L'annuncio avviene in contemporanea alla presentazione dei risultati dell'annuale sondaggio condotto per la Settimana della Cyber Protection 2021, per il quale sono stati intervistati 4.400 utenti IT, privati e professionisti, di tutto il mondo. Una delle conclusioni principali evidenzia che disporre di più soluzioni non significa più protezione: l'80% delle aziende esegue fino a 10 soluzioni in simultanea per le esigenze di protezione dati e Cyber Security; malgrado ciò, lo scorso anno più della metà ha subito interruzioni impreviste causate da perdite di dati.

Il nuovo modello di licensing Acronis è in vigore dal 31 marzo 2021, per garantire ai service provider di erogare i propri servizi di Cyber Protection in modo facile, efficiente, sicuro e redditizio. 



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Crediti deteriorati? 4Invest NPL risolve il problema e avvia la campagna di crowdfunding

Crediti deteriorati? 4Invest NPL risolve il problema e avvia la campagna di crowdfunding
«Il mercato offre pacchetti di crediti deteriorati del valore di 1 milione per 30 mila euro, con recuperabilità minima al 35%. Noi possiamo aiutare privati e imprese in difficoltà a liberarsi dai debiti» «Secondo Standard & Poor's, nell’anno in corso, le banche italiane vedranno raddoppiare i crediti deteriorati, fino a circa 200 miliardi di euro al lordo delle rettifiche. Questi crediti, che nel nostro Paese derivano soprattutto dall’esposizione alle Pmi, per gli istituti sono spesso difficili da recuperare, a causa della lentezza intrinseca dei processi decisionali e dei percorsi giudiziali (continua)

Caricami porta in Italia il powerbank sharing, un business da oltre 9 miliardi

Caricami porta in Italia il powerbank sharing, un business da oltre 9 miliardi
Si chiama Nomofobia la paura di rimanere con il telefono sconnesso Uno studio condotto da Samsung nel 2019 rilevava un dato molto peculiare: il 36% degli italiani preferirebbe ricevere una ricarica della batteria del telefono piuttosto che un prestito di denaro. Questo dato si pone in un contesto che ci vede tutti perennemente connessi, continuamente coinvolti in interazioni digitali, tanto da far affiorare addirittura una paura, quella di restare scollegati (continua)

DoctorApp supera in pochi giorni l'obiettivo del crowdfunding e incassa 100k dal fondo Apollíon

DoctorApp supera in pochi giorni l'obiettivo del crowdfunding e incassa 100k dal fondo Apollíon
La startup degli appuntamenti per studi medici ha già 100mila utenti attivi e gestisce oltre 32mila prenotazioni al mese  DoctorApp, ha raccolto in meno di una settimana oltre 85mila euro sulla piattaforma di equity crowdfunding Crowdfundme.it. Un accesso alla sanità più rapido e organizzato è un sogno sia per i medici sia per i pazienti. «Tutti noi abbiamo sperimentato la frustrazione di affrontare lunghissime code per un colloquio con il medico di famiglia, senza sapere quando saremmo rius (continua)

Il Report Acronis sulla preparazione digitale 2021 rivela le principali lacune nella sicurezza

Il Report Acronis sulla preparazione digitale 2021 rivela le principali lacune nella sicurezza
Acronis, leader globale nella Cyber Protection, ha pubblicato il suo Report Acronis sulla preparazione digitale 2021, un'analisi completa del panorama attuale della Cyber Security e dei principali punti critici che hanno ostacolato aziende e lavoratori da remoto durante la pandemia globale.Nella ricerca Acronis dello scorso anno, oltre l'80% delle aziende globali ammetteva di non avere la necessar (continua)

Tino Cennamo e Fabio Salviato entrano nel board di Locare, la startup che tutela gli affitti

Tino Cennamo e Fabio Salviato entrano nel board di Locare, la startup che tutela gli affitti
Nelle settimane finali della propria campagna di equity crowdfunding su BacktoWork, Locare, la startup che risolve i problemi di burocrazia e morosità negli affitti, continua a portare a casa conferme e risultati. Dopo un accordo con Airbnb Italia per un progetto pilota sulle locazioni a carattere transitorio, la startup padovana guidata da Andrea Napoli accoglie all’interno del proprio team due i (continua)