Home > Ambiente e salute > Le badanti “cattive”

Le badanti “cattive”

scritto da: Adiuravicenza2021 | segnala un abuso

Le badanti “cattive”

Questo breve articolo vuole affrontare la questione delle “cattive” badanti o meglio dei comportamenti scorretti delle badanti. A nostro avviso sta emergendo fortemente, nel mondo delle badanti, un disagio dovuto ai problemi intrinseci del lavoro domestico.


Perche’ spesso i datori di lavoro domestico lamentano comportamenti fuori dalle righe delle badanti?

 

Questo breve articolo vuole affrontare la questione delle “cattive” badanti o meglio dei comportamenti scorretti delle badanti.

A nostro avviso sta emergendo fortemente, nel mondo delle badanti, un disagio dovuto ai problemi intrinseci del lavoro domestico.

Questo e’ facilitato dalla maggiore consapevolezza che esse hanno dei loro diritti

Il lavoro domestico non e’ scevro da fatica, stress, umiliazioni a volte.

La mancanza di una vita propria ma data “in prestito” alle famiglie dove la badante lavora

Genera difficolta’ ulteriori, come una sorta di rivendicazione di vita rubata.

Ecco il naturale epilogo di tutto questo nel fervore con cui spesso le badanti rivendicano i propri diritti dimenticandosi che anche i doveri hanno altrettanto importanza.

Ecco allora i comportamenti “fuori dalle righe”, l’emergere della “cattiveria” i comportamenti a volte decisamente scorretti, come abbandonare improvvisamente il posto di lavoro, contestare l’orario di lavoro concordato, lavorare con sufficienza e senza il minimo coinvolgimento emotivo etc…

La soluzione sembrerebbe ovvia, ad esempio migliorare la retribuzione, ridurre l’orario di lavoro o meglio la permanenza in casa dell’assistito.  Ma non e’ cosi’o non solo cosi’.

La soluzione a nostro avviso e’ questa :

1   fare rientrare l’assistenza socio-sanitaria domestica nei livelli essenziali di assistenza o lea che significa che, secondo lo spirito universalistico del servizio sanitario italiano, sancito dall’artico 32 della costituzione, essa sia fornita gratuitamente dallo stato.

Cosi’ recita l’art. 32 della costituzione : “la repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.”

Cio’ renderebbe piu’ facile adeguare la retribuzione delle badanti

2   istituire veramente la patente di qualita’ per i lavoratori domestici e le lavoratrici domestiche.  Grazie ad una norma tecnica, la uni 11766:2019, viene istituito un sistema di certificazione delle competenze delle  assistenti familiari.

Colf badanti e baby sitter potranno accedere , su base volontaria, ad un esame per ottenere la patente di qualita’, con l’obbligo, tra gli altri requisiti, di sottoscrivere un codice deontologico : nuove regole di comportamento

Cosa significa questo? Che le badanti saranno iscritte in un apposito registro presso il quale potranno rimanere fino a che non garantiscano il mantenimento dei requisiti richiesti.

Oltre alle competenze quindi anche un comportamento adeguato.


Fonte notizia: https://www.adiura-vicenza.it/badanti-cattive/


badanti | lavoro domestico | patente di qualità |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Lavori che si riscoprono: badanti e babysitter


Cosa non devi fare con le badanti


Lavoretti part time per studenti: babysitter, badante, colf


Badanti e assistenza per anziani a Pordenone e Udine


Qual è il pregiudizio della negatività?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Consigli per affrontare un colloquio come Assistente Domiciliare

All'inizio della conoscenza con i potenziali datori di lavoro ci sono alcuni aspetti che aiutano a presentarsi al meglio durante un colloquio, per mettere in rilievo le proprie competenze e caratteristiche personali. Presentiamo una lista di consigli per affrontare un colloquio come Assistente Domiciliare. Nel futuro prossimo la figura della badante assumerà sempre maggiore rilievo e importanza nella nostra società, come conseguenza di alcuni fattori socio-economici come l'aumento dell'aspettativa di vita delle persone e la difficoltà dei familiari lavoratori nel ricavare la disponibilità di tempo necessaria per seguire gli anziani.La badante quindi si inserisce all'interno della vita familiare, occ (continua)

La Tecnologia a Casa con gli Anziani

La Tecnologia a Casa con gli Anziani
Su una popolazione residente in Italia di quasi 51 milioni di persone maggiorenni oltre 14 milioni di persone convivono con una patologia cronica Di questi 8,4 milioni sono ultra 65enni Per rimediare a questo, la azienda italiana Televita spa ha pensato alla Creazione di un sistema integrato per la sicurezza domestica e l’assistenza domiciliare Attraverso interventi preventivi e teleassistenza personale rivolta alla fascia di popolazione over 65 con patologia cronica Dati Istituto Superiore di Sanità :Su una popolazione residente in Italia di quasi 51 milioni di persone maggiorenni oltre 14 milioni di persone convivono con una patologia cronicaDi questi 8,4 milioni sono ultra 65enniPer rimediare a questo, la azienda italiana Televita spa ha pensato alla Creazione di un sistema integrato per la sicurezza domestica e l’assistenza domicil (continua)

Come posso pagare la retta della Casa Famiglia?

Come posso pagare la retta della Casa Famiglia?
L'alloggio nella Casa Famiglia Senex di Bressanvido, che ospita anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti, si può pagare attraverso la vendita della propria casa, contattaci per avere più informazioni La Casa Famiglia “Senex” di Bressanvido,  è una struttura protetta e gestita da personale sanitario, in grado di ospitare un massimo di 6 ospiti, autosufficienti o parzialmente autosufficienti.La Casa Famiglia Senex di Bressanvido può essere un alloggio temporaneo o permanente per i suoi ospiti ed è controllato 24 ore su ore su 24 e 7 giorni su 7.Oltre che accogliente, è u (continua)

Cos'è la Comunità Alloggio?

La Comunità Alloggio è una struttura in grado di ospitare anziani autosufficienti o parzialmente autosufficienti, ecco le sue caratteristiche La Comunità Alloggio “Senex”, di Bressanvido (VI),  è una struttura protetta e gestita da personale sanitario, in grado di ospitare un massimo di 10 ospiti autosufficienti o parzialmente autosufficienti.La Comunità Alloggio può essere un alloggio temporaneo o permanente per i suoi ospiti ed è controllato 24 ore su ore su 24 e 7 giorni su 7. Oltre che accoglie (continua)

Patente di qualità per Assistenti familiari e corsi di formazione

Patente di qualità per Assistenti familiari e corsi di formazione
Patente di qualità per Assistenti Familiari e corsi di formazione Lo Stato perde 3,1 miliardi di euro all’anno per lavoro in nero di Badanti e Colf, una nuova norma Uni permette di certificare le competenze degli Assistenti Familiari.   Nasce la patente di qualità per il lavoro domestico (di Colf, Badanti e Baby sitter) che vuole diminuire il lavoro irregolare. Secondo (continua)