Home > News > Marco Predieri: un attore spiato nell'Area 51 del web

Marco Predieri: un attore spiato nell'Area 51 del web

scritto da: RediDo | segnala un abuso

Marco Predieri: un attore spiato nell'Area 51 del web

Dai palcoscenici alla ribalta virtuale. Marco Predieri, noto volto del teatro italiano, si reinventa sul web con una serie che ironizza sulla pandemia e le manie degli artisi, costretti a casa. Con lui nell'Area 51 anche la star Francesca Nunzi. L'attore racconta i prossimi progetti e le prospettive nell'era post covid.


Marco Predieri dal palcoscenico al web e presto il debutto su una rete tv nazionale

Dalle assi del palcoscenico al web. Anche gli artisti dello spettacolo dal vivo si sono dovuti in parte reinventare, avventurandosi in un territorio per loro non proprio congeniale, quello della realtà virtuale. Un esperimento a cui si è sottoposto anche Marco Predieri, volto noto del teatro italiano, autore, attore e regista, nonché un passato da critico teatrale. Costretto, come i suoi colleghi, a un forzato allontanamento dal pubblico e da quelle assi, che sono il suo elemento naturale, si è inventato una web serie dove gli attori vivono reclusi in casa, spiati da un’agenzia non meglio identificata che tenta di carpire il segreto del loro superpotere, ovvero quello di rendere reale la vita attraverso la scena. L’idea nasce insieme alla produttrice Laura Cellerini e al regista Matteo Lorini e ha preso forma  grazie all’incontro con una vera star dello showbiz made in Italy, Francesca Nunzi, poliedrica allieva di Gigi Proietti, volto di cinema, teatro e tv, che si è messa in gioco con generosità in quella che ormai è l’avventura di “Area 51- mutanti teatrali”. “Oltre al danno economico, che comporta restare fermi per oltre un anno – spiega Predieri – per un lavoratore dello spettacolo dal vivo stare lontano dal pubblico, dal proprio mondo e da un ritmo di vita fatto di socialità, viaggi, di estrema presenza degli altri,  è diventato anche un motivo di forte stress psicologico, senza contare che senti venir meno la tua stessa  utilità, il tuo ruolo nella società. Da questo nasce l’esigenza di ricercare, dove possibile, un contatto con il mondo esterno, con gli spettatori, che sono la tua famiglia allargata e siccome lezioni, letture, spiegazioni ce ne sono molte e spesso, diciamolo francamente, annoiano chi le fa e chi prova a subirle … mi sono detto … perché non tentare una strada diversa, provando a giocare con la situazione e soprattutto con quelle che sono le normali nevrosi e manie che più o meno accomunano molti artisti e la nostra ipertrofica sensibilità, aprendo una finestra sull’intimità di un attore a risposo,  ovviamente da un lato edulcorata, dall’altro esasperando quella comicità involontaria che realmente si cela tra le mura domestiche. Su questo ho trovato una compagna di giochi e di follia pazzesca in Francesca, che ha delle idee che vanno oltre il genio dei Monty Python. Lei compare con la mania fuori controllo di pulire e igienizzare, del resto ci rimane poco altro da fare, oltre ad aver sviluppato una vera e propria ossessione per le serie televisive, soprattutto retrò … Io mi destreggio con la mia ipocondria, reale …  apparendo però nel suo televisore di volta in volta trasfigurato nei suoi beniamini. Ah perché in tutto questo noi ci compariamo a vicenda attraverso i rispettivi televisori … in realtà è più facile vederla la serie che spiegarla. E in questo meccanismo coinvolgiamo anche altri amici attori che si prestano, da Giorgia Trasselli a Maria Lauria, Maria Rita Scibetta, Raffaele Totaro e altri che arriveranno”. Il tutto è visibile sul web (ma è previsto uno sbocco in tv) sul canale di Altrove Teatro Festival, etichetta che richiama un altro impegno a cui Predieri sta lavorando, la seconda edizione del Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo, che ha ideato l’attore stesso, la scorsa estate, con il medesimo team di “Area 51” per ridare fiato allo spettacolo dal vivo. “Questa è stata un’altra meravigliosa follia, a cui mi ha spinto Laura Cellerini, e che è nata nel comune di Castelnuovo Berardenga, insieme al sindaco Fabrizio Nepi e all’amministrazione comunale. La prima edizione è andata in scena lo scorso 9 agosto, con un bellissimo spettacolo incentrato sul mondo del musical e che ha visto il cast stesso premiato nelle diverse categorie. Ora stiamo lavorando già per la prossima estate, dovrebbe essere il 7 agosto, e ci saranno molte novità, compresi eventi e spettacoli collaterali al premio. Stiamo cercando su questo anche la sponda della Regione Toscana. Sono certo che la situazione andrà migliorando e ci consentirà presto un ritorno dal vivo al nostro pubblico”. Sono tanti i progetti ancora nel cassetto per Marco Predieri, che intanto il teatro continua a offrirlo anche in tv, su una rete regionale, Clivo Tv, dove conduce una striscia bisettimanale “Stasera a Teatro”, che introduce alla visione di importanti spettacoli teatrali registrati nelle stagioni precedenti. “Sto anche progettando un debutto su una rete nazionale, ma non posso al momento sbilanciarmi di più, anche perché il ritorno di tutta Italia, o quasi, in zona Rossa ci ha un po’ rallentati, ma non fermati”. Quindi restate collegati e nel frattempo ci possiamo godere “Area 51” con le bizzarre avventure di “Mutanti teatrali”. 


Fonte notizia: https://www.youtube.com/channel/UC3Qko3uBBCJ5nDs4CeQWMXQ


teatro | serie tv | spettacolo | cultura |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Un palcoscenico di valigie per Marco Predieri e Francesca Nunzi

Un palcoscenico di valigie per Marco Predieri e Francesca Nunzi
"Il Costruttore di Valigie" riparte da Firenze. Lo spettacolo scritto e interpretato da Marco Predieri con la regia e la partecipazione straordinaria di Francesca Nunzi riprende il suo viaggio dallo storico Teatro di Cestello, dove sarà in scena sabato 25 e domenica 26 settembre. Nella nuova stagione sarà poi a Roma e in altre piazze. Un racconto emozionale tra ironia, ricordi, Maestri della scena e grandi classici, con "ospiti" a sorpresa. FIRENZE - Riparte dal Teatro di Cestello, a cui è da sempre legato, Marco Predieri, per riprendersi la scena nella nuova stagione e lo fa con il suo ultimo cavallo di battaglia "Il costruttore di valigie" un racconto teatrale costruito su ricordi e sensazioni personali, confessioni e suggestioni di vita e di carriera, arricchito dalla regia originale e dal contributo dell'amica e collega Francesca (continua)

PREMIO STELLE DELLO SPETTACOLO: UN'ECCELLENZA PER LA REGIONE TOSCANA

PREMIO STELLE DELLO SPETTACOLO: UN'ECCELLENZA PER LA REGIONE TOSCANA
La Regione Toscana imprime il proprio marchio sulla seconda edizione del Premio alle Stelle dello Spettacolo, che il Comune di Castelnuovo Berardenga conferisce nell'ambito di Calici di Stele. Un'eccellenza nata dall'intuito dell'imprenditrice Laura Cellerini e concretizzatasi nel genio del direttore artistico Marco Predieri (nella foto) "Una lungimirante Follia". Con queste parole il Presidente del Consiglio Regionale della Toscana, Antonio Mazzeo, ha aperto la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo, che si terrà il 6  e7 agosto 2021 a Castelnuovo Berardenga, nel Chinati Senese. Si tratta di un unicum in Italia e non solo, sia perché è l'unica inizia (continua)

Mariella Nava e Margherita Fumero premiate a Castelnuovo Berardenga tra le Stelle dello Spettacolo

Mariella Nava e Margherita Fumero premiate a Castelnuovo Berardenga tra le Stelle dello Spettacolo
Tra le Stelle dello Spettacolo premiate a Castelnuovo Berardenga il 6 e 7 agosto, nell'ambito di Calici di Stelle, sono state annunciate la cantautrice Mariella Nava e l'attrice Margherita Fumero. Con loro anche Marco Simeoli e la diva del tango Donatella Aalamprese. Sarà l’evento mondane dell’estate 2021 in Toscana, pur nel rispetto delle norme di prevenzione del contagio, il Premio alle Stelle dello Spettacolo che il Comune di Castelnuovo Berardenga tributa ad alcune personalità del teatro e della musica italiane, nell’ambito della manifestazione nazionale Calici di Stelle. Due giorni organizzati e promossi da Altrove Teatro e Casale Rosennano, immagina (continua)

TORNA IL PREMIO CALICI DI STELLE ALLE STELEL DELLO SPETTACOLO

TORNA IL  PREMIO CALICI DI STELLE ALLE STELEL DELLO SPETTACOLO
Tra gli eventi mondani più attesi della prossima estate torna il Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo, nel suggestivo scenario del territorio di Castelnuovo Berardenga. Confermato il direttore artistico Marco Predieri, sono state ufficializzate le date, venerdì 6 e sabato 7 agosto 2021, così come il programma generale, mentre restano ancora da svelare i big della musica, del musical e della prosa che parteciperanno e quelli che saranno premiati. L'evento vip ha intanto già innescato la corsa agli inviti. Sarà l’evento mondano più esclusivo dell’estate nel Chianti Senese, e uno dei più attesi in Toscana e non solo, la seconda edizione del Premio Calici di Stelle alle Stelle dello Spettacolo. Appuntamento che si rinnova nel territorio di Castelnuovo Berardenga, promosso da Altrove Teatro Festival e Casale di Rosennano in sinergia con l’amministrazione comunale. Due giorni di cui sono (continua)

Firenze: Riflettori accesi sullo storico Cestello, il Salotto teatrale più "cool" d'Italia

Firenze: Riflettori accesi sullo storico Cestello, il Salotto teatrale più
Bentornato Teatro! A Firenze tornano ad alzarsi i sipari sulle principali realtà dello spettacolo dal vivo. All’appello non poteva mancare lo storico Teatro di Cestello, piccola sala nel Quartiere di San Frediano, ma considerata ormai tra i teatri più interessanti e originali del panorama italiano, sia per la sua collocazione, in un rione che la stampa internazionale definisce tra i più alla moda del mondo, sia per la sua atmosfera famigliare, scelta da tanti artisti di fama anche internazionale negli anni come ribalta privilegiata. Quattro appuntamenti da fine maggio alla prima settimana di giugno per ripartire. Il via sabato 22 maggio con Donatella Alamprese. Poi Marco Cantini e Silvia Conti, Marco Predieri e il Cantiere Obraz. FIRENZE - Nel quartiere più cool del mondo, il rione di San Frediano, nell’Oltrarno fiorentino, tornano ad accendersi i riflettori dello storico Teatro di Cestello, sala che coniuga tradizione nobile e nuovi linguaggi, oggi tra le più attive realtà alternative nel panorama teatrale nazionale. Aderendo all’iniziativa del Comune di Firenze, “Bentornato Teatro”, fortemente voluta dall’Assessore (continua)