Home > Spettacoli e TV > L’evoluzione artistica di Olga De Maio e Luca Lupoli

L’evoluzione artistica di Olga De Maio e Luca Lupoli

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

L’evoluzione artistica di Olga De Maio e Luca Lupoli

Due personaggi del mondo dello spettacolo che spaziano dalla Lirica alla solidarietà


Olga De Maio (soprano) e Luca Lupoli (tenore) sono artisti lirici del prestigioso teatro di San Carlo di Napoli e hanno alle spalle già una lunga carriera: in particolare Olga De Maio inizia alla tenera età di 10 anni come “voce bianca” e solista dei Pueri Cantores di Santa Chiara e presso il teatro di San Carlo, diplomata a pieni voti presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli ed ha collaborato con illustri nomi del mondo della musica e dello spettacolo, quali Roberto De Simone, Katia Ricciarelli, Isabella Rossellini e Gerard Depardieu. La De Maio è stata protagonista in prestigiose stagioni concertistiche con musicisti del calibro di Uto Ughi, Salvatore Accardo, Michele Campanella e Cecilia Gasdia. Luca Lupoli fin da ragazzo si è dedicato allo studio del pianoforte e del canto, ha conseguito la laurea in Lettere con indirizzo Arte, Musica, Spettacolo presso l’Università Federico II di Napoli e la specializzazione di secondo livello in Discipline musicali canto e coralità presso il Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli con il massimo dei voti. Inoltre, Lupoli si è perfezionato con maestri di livello internazionali quali Campanino, Carraturo, Pagliuca e Alva. Entrambi sono vincitori di importanti concorsi lirici (“Pavarotti International”, “Mascagni”, “Mario Lanza”, “Caruso”, “Mattia Battistini” e “Corelli”), si sono esibiti in teatri e sale da concerto in Italia e all’estero, presiedono l’associazione culturale “Noi per Napoli” che da ben 30 anni promuove la musica lirica, classica e la cultura partenopea in tutto il mondo. De Maio e Lupoli hanno realizzato eventi con i patrocini delle massime Istituzioni pubbliche, tra le quali il Forum Internazionale delle Culture, le Celebrazioni Internazionali delle Relazioni tra Italia Giappone, eventi celebrativi per l’indimenticata Enrico Caruso, il tradizionale Concerto di Capodanno a Napoli. I due artisti hanno recentemente ricevuto prestigiosi premi del mondo della cultura e dello spettacolo tra i quali “Ritratti di Territorio”, “Remigio Paone”, “Premio Masaniello” ed “Enrico Caruso”. De Maio e Lupoli hanno un repertorio che spazia dalla romanza da salotto, opera, operetta e canzoni classiche napoletane di cui hanno inciso anche vari cd per la “Ricordi” ed un inedito lirico pop “Anche quando non vuoi”, composto per loro dagli autori di Bocelli, Mina e Celentano. Infine, sono ideatori e conduttori del format televisivo “Noi per Napoli show” in onda su emittenti televisive campane, in cui la lirica incontra arte, cultura, spettacolo, società ed attualità. Numerosi i format da loro ideati per promuovere costantemente l’arte e il bel canto tra cui “Luoghi Storici e Musica” e “Atmosfere da Sogno” realizzati nei più importanti siti storici e monumentali della Campania. Recentemente protagonisti sulle pagine dei settimanali “Dipiù Tv” e “Visto”, i due artisti hanno lanciato l’iniziativa del “Festival delle Arti” che ha riscosso successo internazionale, sia sul web che in importanti teatri di Napoli. Entrambi hanno sempre un occhio di riguardo verso l’aspetto sociale per azioni benefiche ed hanno in programma di incidere nuovi brani lirico-pop.

DeMaio | Lupoli |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Il Premio Caruso Terza Edizione 2020 agli artisti lirici partenopei Olga De Maio soprano e Luca Lupoli tenore


Arte,cultura, spettacolo, attualità e società, strumenti ed attivatori di sensibilità e solidarietà


Le Stelle della lirica per una Notte di Mezz'Estate sulla Riviera dei Cedri


I recenti successi estivi di Olga De Maio e Luca Lupoli


Il Festival delle Arti Noi per Napoli 2021 ed i progetti di solidarietà


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Gran successo con solidarietà, formazione e nuovi volti, al centro di Napoli

Gran successo con solidarietà, formazione e nuovi volti, al centro di Napoli
Sono stati gli ingredienti fondamentali per la giusta ripartenza dell’APCI anche in Campania All’ appena nominato Consigliere Nazionale Associazione Professionale Cuochi Italiani, in quota Campania, l’Executive Chef Antonio Sorrentino, abbiamo chiesto i motivi che hanno interessato la giornata del 10 maggio 2021 che ha visto a Napoli la ripresa e la ripartenza dal vivo delle attività dell’APCI Nazionale. Il grande Antonio, di nome e di fatto ci dice: “Siamo molto fieri ed orgogliosi (continua)

A Paola Suarez, assegnato il titolo di “Ambasciatrice di pace”

A Paola Suarez, assegnato il titolo di “Ambasciatrice di pace”
La prestigiosa onorificenza ricevuta da Pier Angelo Bertolotti Per parlare di Paola Suarez, la 36enne originaria di Cassino ma trasferitasi a Desenzano del Garda, attraente fotomodella, bella, simpatica, dinamica, intelligente, colta, amorevole nei suoi comportamenti ed in tutto ciò che fa con gran cuore, occorrerebbero intere pagine, ma per ora ci limitiamo a citare solo qualcuno dei pregi che questa donna possiede. Anzitutto spicca la recente (continua)

Parte da Napoli la grande iniziativa di ripresa degli Chef

Parte da Napoli la grande iniziativa di ripresa degli Chef
I cuochi dell’APCI, intendono riportare in presenza l’esercizio della loro professione Per il primo incontro in presenza, in programma lunedì 10 maggio, APCI (Associazione Professionale Cuochi Italiani) ha scelto Napoli e la sede di Refettorio Made in Cloister, una mensa sociale che tutti i lunedì distribuisce pasti alle persone fragili del quartiere di Porta Capuana, con l’obiettivo di combattere lo spreco alimentare e l’isolamento sociale. Un progetto nato nel 2018, grazie a (continua)

L’AMIRA, sezione Napoli-Campania, riparte dopo le restrizioni per Covid

L’AMIRA, sezione Napoli-Campania, riparte dopo le restrizioni per Covid
Visita alla “Cantine Astroni” del direttivo napoletano e referenti di territori limitrofi L’Amira Associazione Maître Italiani Ristoranti e Alberghi, sezione Napoli Campania, che con il suo Fiduciario Dario Duro, eletto dai soci nel gennaio 2020, unitamente a tutto il suo direttivo, aveva dato modo di far ottenere nuove conquiste di visibilità e fattività nel mondo dell’accoglienza e ospitalità con presenza in manifestazioni di gran spessore con proprio stand ricco di eventi di i (continua)

Dal 15 al 17 marzo Sigep Exp 2021, presenti anche 12 aziende campane

Dal 15 al 17 marzo Sigep Exp 2021, presenti anche 12 aziende campane
Business e Creatività del fuori casa Dolce dai territori all’esperienza digitale La community di professionisti e aziende della gelateria, pasticceria, panificazione artigianali e caffè si incontrerà, dal 15 al 17 marzo prossimi, in piattaforma web con buyer da tutto il pianeta, grazie a Sigep Exp The Digital Experience per vivere anche quest’anno l’iconica manifestazione internazionale firmata Italian Exhibition Group. Sarà il modo, in un periodo di restrizioni di prese (continua)