Home > Musica > MIRALL la vincitrice di Area Sanremo 2020 in radio con “Padre nostro”

MIRALL la vincitrice di Area Sanremo 2020 in radio con “Padre nostro”

scritto da: Laltoparlante3 | segnala un abuso

MIRALL la vincitrice di Area Sanremo 2020 in radio  con “Padre nostro”


Una preghiera laica rivolta alla musica e alla cultura 

“Padre nostro” è un brano prodotto dalla stessa Mirall in cui il sound elettronico si miscela perfettamente alla sua voce R&B, dando vita a una vera e propria invocazione al cielo, carica di energia e determinazione. 

La forza viene dal ritmo, quello che sta alla base del senso più puro e concreto della musica, un ritmo che non ha paura di smascherare le contraddizioni della cultura, soprattutto quando diventa una pratica “mordi e fuggi”, esaurita in pochi secondi sui social invece di essere cibo per l’anima.

«“Padre Nostro” è una preghiera laica, ipnotica che nasce dal rifiuto morale di assuefarsi alla violenza e all’impoverimento culturale dei nostri giorni e soprattutto dal desiderio di non soccombervi, lanciando al cielo note piene di speranza». Mirall

Mirall significa “specchio” in lingua catalana: «Mi piace l’idea che le persone si possano riflettere nelle cose che scrivo e, al contempo, prendere io la forma di tutte le cose che vedo. Forse per questo mi trovo a mio agio nei “travestimenti”». 

Il video di “Padre nostro” ha ricevuto anche il premio TIM come miglior videoclip. 

A motivare la scelta della giuria proprio l’attenzione che Mirall ha per i costumi, i colori e le immagini che l’aiutano a vestire il ruolo di svariati personaggi per esprimere i concetti presenti nella sua musica. 

Il personaggio fulcro di “Padre Nostro”, per esempio, è l’aliena, simbolo della disumanizzazione della società, dell'inaridimento culturale e di quel senso di alienazione - appunto - che rischia di portarci a non riconoscere più la bellezza. Per questo davanti agli affreschi pieni di storia e arte lei si spaventa, non sapendo riconoscere la meraviglia.

Etichetta: PrimalBox

Distribuzione: Epic/Sony Music

Radio date: 9 aprile 2021

CONTATTI E SOCIAL 

Facebook: https://www.facebook.com/mirallsonoio

Instagram: https://www.instagram.com/mirallsonoio/

BIO

Mirall, all’anagrafe Greta Ciurlante nasce a Pisa. 

Inizia ad esibirsi nei locali toscani dall’età di 15 anni, in duo col padre al pianoforte. Ben presto si avvicina alla musica jazz, approfondisce i suoi studi in materia e inizia ad esibirsi con diverse formazioni.

Collabora con i Q-proj, Andrea Cozzani dei Planet Funk, Vince Bramanti e Dario Carli nell’album "New Breeze”. Collabora con la big band funk White Orcs per cui scrive e compone alcuni brani, grazie ai quali ha il piacere di duettare in concerto con Tony Momrelle, cantante della storica band acid jazz inglese Incognito.

Si esibisce in numerose rassegne tra cui Barga Jazz Festival, Grey Cat Festival, Serravalle Jazz Festival e Serravezza Blues Festival.

Nel 2017 viene chiamata da Massimiliano Pani come voce portante di un suo spettacolo sulla storia della musica italiana. Collabora con Piero Frassi (Bocelli, Karima), Gabriele Evangelista (Enrico Rava, Stefano Bollani) e Bernardo Guerra (Stefano Bollani, Nico Gori) per l’album “Mirall Circles”. 

Parallelamente lavora come vocalist per numerosi programmi televisivi tra cui “20 che siamo italiani” su Rai1, con Gigi D’Alessio e Vanessa Incontrada, “All together now” e con Raffaella Carrà nel disco “Replay” (2013).

Nel 2019 pubblica i primi due singoli in lingua italiana: “Un Chicco Di Caffè” e “Il Primo Della Lista”. 

Nel dicembre del 2020 è fra gli 8 vincitori di Area Sanremo e si aggiudica il premio TIM come miglior videoclip con il brano “Padre Nostro”. 

mirall | nuovo singolo | area sanremo | area sanremo 2020 | elettronica | r b | premio tim | cantautorato | video | videoclip |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

MICHELANGELO GIORDANO: “LE STRADE POPOLARI” è il disco d'esordio dell’artista escluso da Sanremo per i “troppi voti”


Le future sinagoghe cristiane all'insegna del timore di Dio


La TOP cover dedica la cover ad Angela Ruggeri fotomodella, atleta professionista


AREA SANREMO 2019 È ON LINE IL BANDO PER PARTECIPARE ALL’UNICO CONCORSO CHE DA’ L’ACCESSO AL 70° FESTIVAL DI SANREMO


L’enogastronomia protagonista al 70° Festival di Sanremo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

HELLE “Carovane” è il nuovo brano della cantautrice e producer bolognese che anticipa l’album

HELLE  “Carovane” è il nuovo brano della cantautrice e producer bolognese che anticipa l’album
La visione di un viaggio continuo a cui si è in qualche modo costretti, scegliendo le strade che tratteggiano la vita Il nuovo brano di Helle conferma la vena elettro pop della sua produzione. Un sound che attinge alle atmosfere anni ‘80 e si arricchisce di nuove influenze e visioni per slegarsi da qualsiasi etichetta e diventare peculiare del carattere caleidoscopico della giovane producer.A (continua)

REJECTO “Baby che ti bevi baby” è la traccia che chiude l’album “Prima, durante e… dopo?”

REJECTO “Baby che ti bevi baby” è la traccia che chiude l’album “Prima, durante e… dopo?”
Una riflessione, dal taglio ironico, sulla sensazione di smarrimento provocata dal continuo bombardamento di notizie Una base rocky caratterizza il suono di “Baby che ti bevi baby”, la traccia che chiude il primo album di Rejecto. Il testo, invece, si chiede con ironia quante notizie false dobbiamo ancora buttar giù. Si parla di censura, di televisioni e giornali, di imprenditori che acquista (continua)

BEPPE CUNICO “My Life” è il nuovo singolo del cantautore vicentino dall’album “Passion, Love, Heart & Soul”

BEPPE CUNICO “My Life” è il nuovo singolo del cantautore vicentino dall’album “Passion, Love, Heart & Soul”
Una dedica d’amore per la persona più speciale di tutte Una dedica alla moglie, ovvero la “donna più bella” del mondo, come non potrebbe essere altrimenti per Beppe Cunico, autore di testo e musica che omaggia colei che gli è vicino da sempre. Una canzone con un intreccio di chitarre crunch e archi, tra anni settanta e ottanta, tra Pink Floyd e RHCP.«Questo è forse è il brano più pop del disc (continua)

BEPPE DETTORI & RAOUL MORETTI Feat. FantaFolk “Sardus pater” è il brano in lingua sarda che anticipa Animas, il nuovo disco

BEPPE DETTORI & RAOUL MORETTI Feat. FantaFolk “Sardus pater” è il brano in lingua sarda che anticipa Animas, il nuovo disco
Una visione di speranza e bellezza con i contributi di FantaFolk, Paolo Fresu, Franco Mussida, Davide Van de Sfroos, Max Brigante e tanti altri“Sardus pater” è il primo singolo dell’album “Animas”, quasi tutto in limba, la lingua sarda. Sardus Pater è un’antica divinità Shardana, protettore dei mari e dei naviganti che in questo brano prende le vesti del padre della tradizione sarda. In questa sor (continua)

JACK JASELLI “Torno a casa a piedi” libro ed Ep del cantautore milanese

JACK JASELLI “Torno a casa a piedi” libro ed Ep del cantautore milanese
Il primo libro del cantautore milanese in uscita il 27 aprile per DeAgostini, accompagnato da un Ep targato INRIIl 27 aprile esce per INRI l'EP di Jack Jaselli dal titolo “TORNO A CASA A PIEDI SESSIONS” che prende il nome dal suo primo libro in uscita lo stesso giorno per DeAgostini. “Torno a casa a piedi”: è il racconto di quaranta giorni, 800 chilometri, fatti da Jack con la chitarra in spalla, (continua)