Home > Altro > Il conto termico amico della tua caldaia: Pellet1 spiega il perché

Il conto termico amico della tua caldaia: Pellet1 spiega il perché

scritto da: PressMilano | segnala un abuso

Il conto termico amico della tua caldaia: Pellet1 spiega il perché

Sostenibilità ambientale e risparmio vanno di pari passo grazie al nuovo incentivo Conto Termico, perfetto per rottamare la caldaia a gasolio e sostituirla con una alimentata a pellet. Ecco come accedere all’incentivo.


In un momento in cui si parla sempre più spesso di sostenibilità ambientale e salvaguardia del pianeta, è quasi doveroso pensare a quali sono i comportamenti che ciascuno di noi può adottare per andare incontro a uno stile di vita decisamente più green.

In ambito di riscaldamento, ad esempio, la scelta più ecologica è quella di sostituire i tradizionali strumenti quali termosifoni o caldaie a gasolio con l’uso di combustibili organici, come le biomasse. La stufa a pellet, infatti, è una scelta vincente che permette non solo di risparmiare in termini economici, ma anche di ridurre notevolmente le emissioni di CO2. 

Per sostituire la vecchia caldaia a gas con una stufa alimentata dai cilindretti di pellet c’è un’opzione vantaggiosa: stiamo parlando del Conto Termico, un incentivo pensato proprio per tutti quegli interventi che migliorano le prestazioni energetiche. 

Conto Termico: come funziona

Accedere al Conto Termico è possibile sia se si è un soggetto privato, sia che si tratti di amministrazioni pubbliche: l’incentivo, nello specifico, è un contributo alle spese sostenute per la rottamazione della vecchia caldaia e l’acquisto e installazione di una stufa a pellet. 

La modalità di erogazione del contributo è la seguente: l’incentivo viene suddiviso in rate annuali, che vanno da 2 a 5 anni, ed è calcolato in base al tipo di intervento sostenuto.
Per richiedere il Conto Termico, inoltre, occorre presentare una determinata documentazione: serviranno il certificato del corretto smaltimento della vecchia caldaia a gasolio nel momento in cui la si rottama, una relazione tecnica relativa al progetto e agli schemi funzionali degli impianti e infine una dichiarazione di conformità dell’impianto a regola d’arte.

Non si tratta solo di rottamare la vecchia caldaia a gas, perché rientrano nell’incentivo anche le sostituzioni di stufe a legna, stufe a pellet vecchie, caldaia a nafta o a carbone e caminetti da barbecue. 

Passare al pellet è un investimento per il futuro che nell’immediato viene sostenuto grazie al Conto Termico: è sempre un buon momento per una svolta green!



Fonte notizia: https://www.pellet1.com/it-IT/home-page.aspx


pellet |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Possibili cause di una caldaia in blocco e come rimediare


CMP presenta la sua Heritage Ski Capsule ispirata a Mondrian


Problemi con sostituzione caldaia


Cambio caldaia condominio: le detrazioni per il cambio caldaia


Nuove caldaie a condensazione Vitodens serie 100 di Viessmann: calore per le generazioni future


Cambio caldaia Milano: come avere diritto alla detrazione del 50%


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

LisolaStore è il nuovo caso di successo premiato da Google!

LisolaStore è il nuovo caso di successo premiato da Google!
Un percorso di strategia imprenditoriale, uso intelligente dei giusti strumenti e una passione per il design e la creatività Made in Italy che non ha mai smesso di ispirare i suoi owner: ecco perché LisolaStore oggi è un caso di successo, riconosciuto anche dal gigante del web Google. Oggi più che mai, il mondo di internet è fondamentale per costruire la brand awareness di un’azienda, individuare il giusto target di riferimento e, in seguito, incrementare il proprio bacino di utenti: questo - e molto altro - è uno degli aspetti vantaggiosi di cui un brand dispone affacciandosi all’universo digitale e affermando la propria presenza sul web.Non a caso, infatti, occorre sottolinea (continua)

MedicAir - Apnee notturne: le 3 tipologia

MedicAir - Apnee notturne: le 3 tipologia
Fenomeno purtroppo non raro, le apnee notturne assumono forme e classificazioni diverse in base all’intensità e alla frequenza dei sintomi riportati. Riconoscere le diverse tipologie di apnee notturne e saperle affrontare tempestivamente e con le tecniche più appropriate può rivelarsi fondamentale per la salute e la qualità della vita del paziente. Milano, aprile 2021 – Procedendo per gradi, distingueremo sostanzialmente tre tipologie di apnee:Le apnee ostruttive del sonno (OSA)Le apnee notturne centrali (CSA)Le apnee notturne misteSi parla di apnee ostruttive del sonno quando la respirazione notturna viene ostacolata da ostruzioni temporanee delle vie aeree superiori. La sindrome ha diversi gradi e si manifesta in forme da leggere a molto g (continua)

Pratiche BDSM: Com'è che si prova piacere?

Una sigla, tanti modi per provare piacere: il BDSM riguarda diverse pratiche erotiche, ma in che modo chi le pratica prova appagamento? Ecco spiegato che meccanismo si cela dietro al piacere nel BDSM. Milano, aprile 2021 - Le fantasie erotiche sono comuni in ogni essere umano, ma non sono mai le stesse per ciascun individuo: con l’acronimo BDSM, apparso per la prima volta negli Stati Uniti a metà degli anni Ottanta, si indicano una serie di pratiche sessuali ed erotiche che appartengono alle categorie di Bondage, Disciplina, Dominazione, Sottomissione e Masochismo. A primo impatto, può sem (continua)

Starkey sull'avvertimento dell'OMS: entro il 2050 una persona su 4 avrà problemi di udito

Starkey sull'avvertimento dell'OMS: entro il 2050 una persona su 4 avrà problemi di udito
L’allarme lanciato dalla massima autorità a livello mondiale in materia di salute fa riflettere su come ci prendiamo cura del nostro udito. Ecco come gli esperti di Starkey Hearing Techologies, leader globale per la produzione e la distribuzione di protesi acustiche di alta tecnologia, commentano i dati emersi dal rapporto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. Milano, Aprile 2021 – Entro il 2050 una persona su 4 manifesterà problemi di udito. A lanciare l’allarme l’Organizzazione Mondiale della Sanità, la massima autorità nel mondo per tutto ciò che riguarda la salute, inclusa quella uditiva.Secondo l’OMS, che ha redatto un apposito report in proposito in occasione della Giornata Mondiale dell’Udito, celebratasi lo scorso 3 marzo, tra appena una trentin (continua)

Mondoflex: quali sono i materassi a prova di riniti allergiche?

Mondoflex: quali sono i materassi a prova di riniti allergiche?
Allergie primaverili: come prevenirle? Con un materasso adatto è possibile contrastare le riniti allergiche da polline, polvere e acari. Mondoflex vi spiega quali sono le tipologie di materasso più adatte per i soggetti allergici. Milano, aprile 2021. Tulipani, mandorle e ciliegi in fiore: l’arrivo della primavera è un’esplosione di colori e di profumi nelle nostre città, non c’è dubbio. Tutt (continua)