Home > Scuola e Università > Luiss, al via il nuovo programma formativo. Giovanni Lo Storto: “Prof designer d’ispirazione”

Luiss, al via il nuovo programma formativo. Giovanni Lo Storto: “Prof designer d’ispirazione”

scritto da: Glprnewsonline | segnala un abuso


Promosso dalla Commissione Europea, l’Enquiry Based Learning è un approccio pedagogico basato sull’investigazione. Giovanni Lo Storto spiega in che modo verrà applicato e che benefici porterà agli studenti.

Giovanni lo storto

Giovanni Lo Storto: formazione tra Enquiry Based e Large Learning

L’esperienza drammatica della pandemia da Covid-19 che stiamo vivendo e che ha portato sofferenza e dolore ci lascia tuttavia nuove consapevolezze e la esigenza di applicare un nuovo modello formativo che ci permetta di affrontare tutte le accelerazioni finora vissute”: a sostenerlo è Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli, in un’intervista recentemente pubblicata su “Il Messaggero”. Un futuro che non sarà il new normal tanto citato negli ultimi mesi, bensì il next normal. Per imparare a gestire i cambiamenti che avverranno una volta terminata la pandemia, bisogna cambiare modelli educativi. Il nuovo programma nasce con questo intento: “L’Enquiry Based metterà al centro lo studente: i professori non saranno più droni di contenuti ma dei designer di ispirazione. Lezioni non più contraddistinte dalla relazione frontale, ma da una nuova modalità di apprendimento che spinge le ragazze e i ragazzi a porsi delle domande. Il digitale sarà allora utilizzato come un acceleratore finalizzato a liberare la parte della docenza più creativa e innovativa”, ha spiegato Giovanni Lo Storto. Il nuovo approccio pedagogico va di pari passo con l’elemento del Life Largelearning, uno degli obiettivi principali portato avanti dalla Luiss: “Una ricchissima quantità di iniziative proposte, che vanno dalla incentivazione alla creazione di start up, al volontariato, alla partecipazione nelle attività delle Forze Armate”.

Giovanni Lo Storto: il ruolo del digital nel next normal

Il Direttore Generale della Luiss ha poi spostato il focus sul boom del settore digital provocato dall’emergenza sanitaria: “Siamo quanto mai consapevoli della necessità del superamento del digital divide – ha dichiarato Giovanni Lo Storto – i professionisti del futuro dovranno essere in grado di estrarre conoscenza e produrre valore dai dati digitali”. Su questa consapevolezza la scorsa estate è nata “42 Roma Luiss”, una scuola di coding rivolta a ragazze e ragazzi appassionati di informatica. Recentemente è stato introdotto anche un nuovo corso in Management e Computer Science. L’obiettivo è preparare le nuove generazioni per un mercato del lavoro che richiede sempre più skills digitali: “Per sviluppare queste competenze è necessaria una solida preparazione su algoritmi e un perfezionamento continuo sulle logiche di apprendimento automatico. Intelligenza artificiale e gestione di database applicate in diversi ambiti, dalla sicurezza informatica alla imprenditorialità, combinate con le scienze sociali sono la nuova frontiera del mondo del lavoro”, ha concluso Giovanni Lo Storto.


Fonte notizia: https://www.ilmessaggero.it/home/lo_storto_luiss_nel_next_normal_al_centro_il_welfare_dello_studente-5753130.html


Giovanni Lo Storto | Luiss |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

“Soldati”: il calendario dell’Esercito italiano presentato in Luiss. Il commento di Giovanni Lo Storto


Giovanni Lo Storto al convegno di Valore sul lavoro del domani


Future Project Leaders e International Training Program: l’intervento di Luigi Ferraris


Claudio Descalzi a Montecitorio per ricevere il Premio Luiss Guido Carli


Rassegna Online: Flavio Cattaneo e "Kami" la Storia di una linea elettrica sulle Ande


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Andrea Prencipe, Rettore della LUISS: i giovani cercano interdisciplinarietà ed esperienze all’estero

L'Enlight-ED 2020 è stato un'occasione importante per parlare di istruzione, pandemia, tecnologia, inclusività e internazionalità. Nella quarta giornata dell'evento, il Rettore dell'Università LUISS Guido Carli, Andrea Prencipe, si è espresso sui temi caldi degli ultimi mesi portando la sua esperienza.LUISS: l'intervento di Andrea Prencipe all'Enlight-ED 2020Nella quarta giornata dell'Enlight-ED 2 (continua)

“Soldati”: il calendario dell’Esercito italiano presentato in Luiss. Il commento di Giovanni Lo Storto

Presso l'Università Luiss Guido Carli è stato presentato il calendario 2020 dell'Esercito italiano. In Ateneo era presente anche il Direttore Generale Giovanni Lo Storto, che ha parlato dell'importanza di allargare la formazione in un'ottica aperta alle contaminazioni e al life largelearning. Giovanni Lo Storto commenta "Soldati" "La contaminazione nei modelli for (continua)

“Percorsi Assisi”: Giovanni Lo Storto racconta la prima Scuola di Economia interuniversitaria

Nasce da un'idea del Sacro Convento di Assisi, poi appoggiata dalla Luiss Guido Carli, dal Politecnico di Milano, dall'Alma Mater di Bologna e dalla Federico II di Napoli: "Percorsi Assisi" è una Scuola di Economia interuniversitaria basata sull'ottica francescana. L'ha presentata e sostenuta Giovanni Lo Storto, Direttore Generale Luiss. Giovanni Lo Storto: gli obiettivi di &q (continua)

Giovanni Lo Storto al convegno di Valore sul lavoro del domani

Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell'Università Luiss Guido Carli, ha partecipato al convegno "L'evoluzione delle professioni e l'impatto sul welfare", organizzato da Valore, la società di consulenza che riunisce investitori istituzionali, casse di previdenza, professionisti e i rappresentanti del mondo manageriale. Giovanni Lo Storto al convegno "L'evoluzion (continua)