Home > Libri > L’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”

L’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”

scritto da: IlTaccuino | segnala un abuso

L’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”

Questo diario di disobbedienza civile è anche un interessante manuale pratico di coltivazione, in cui Matteo Mainardi illustra le particolarità della pianta della cannabis, e in cui descrive tutti gli step ed elargisce consigli preziosi su come coltivarla.


Il Taccuino Ufficio Stampa

Presenta

 

IO COLTIVO - diario di una disobbedienza

 di Matteo Mainardi

L’attivista e scrittore Matteo Mainardi presenta la sua opera “IO COLTIVO - diario di una disobbedienza”, in cui ripercorre, settimana dopo settimana, le tappe principali della più importante iniziativa politica antiproibizionista degli ultimi tempi, e in cui racconta del suo lecito e doveroso atto di disobbedienza civile. Allo stesso tempo l’autore offre dei consigli preziosi per l’auto coltivazione della cannabis. Con le prefazioni del Deputato Riccardo Magi e del Senatore Matteo Mantero.

 

Titolo: IO COLTIVO - diario di una disobbedienza

Autore: Matteo Mainardi

Genere: Saggio/Studi sociali

Casa Editrice: Officina di Hank

Collana: La Raccolta

Pagine: 144

Prezzo: 14,00€

Codice ISBN: 979-12-801-33-410

 

«Essere antiproibizionisti non equivale a un “liberi tutti”, ma significa chiedere regole, controllo e tutele, fare informazione e continuare a studiare e ad approfondire fenomeni sociali complessi che non possono essere regolati tramite divieti netti, senza eccezioni, che rappresentano semplici toppe cucite su uno strappo che rimane e presto o tardi si allargherà di nuovo […]».

 

IO COLTIVO - diario di una disobbedienza di Matteo Mainardi è un diario/manuale pubblicato dalla casa editrice Officina di Hank nella collana “La Raccolta”, in cui si presentano opere sul tema della cannabis. Un volume importante all’interno della storia dell’antiproibizionismo italiano, che offre anche le notevoli testimonianze di personalità come Riccardo Magi, fondatore dell’intergruppo parlamentare per la legalizzazione, e Matteo Mantero, depositario della proposta di legge che va sotto il nome di Manifesto Collettivo per la cannabis libera. Il 20 aprile è la giornata mondiale della cannabis, e quest’anno ricorrerà anche il primo anniversario dell’inizio della più partecipata disobbedienza civile di massa nella storia italiana, che ha dato luogo anche a un proficuo dialogo con le Istituzioni - «Nel 2020 poco più di 2500 persone hanno, consapevolmente e pubblicamente, disobbedito ad una legge, quella sugli stupefacenti, tra le più repressive dell’Europa occidentale, coltivando una piantina di cannabis ed autodenunciandosi attraverso i social». Da questo evento storico, promosso da “Io Coltivo” nell'ambito della campagna Meglio Legale coordinata da Antonella Soldo, è nato il libro di Matteo Mainardi: un diario di quelle dieci settimane di iniziativa politica e di coltivazione, in cui l’autore parla anche del suo percorso personale di attivismo e della sua azione di disobbedienza civile, in cui ha messo in gioco la sua libertà per essere veramente libero. In virtù del successo dell’iniziativa, è nata anche la proposta di legge attualmente in discussione in commissione Giustizia della Camera sulla depenalizzazione della coltivazione personale, dopo la sentenza storica a Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione del 16 aprile 2020, in cui è stato stabilito che non è di rilevanza penale la coltivazione domestica di piante di cannabis. Con l’iniziativa “Io Coltivo” si sono volute mettere in risalto le contraddizioni del proibizionismo e la necessità politica e sociale dell’autoproduzione - «C’è un intero mondo sotterraneo di donne e uomini giovani e meno giovani, appartenenti a diverse categorie - si stima che siano più di 100.000 persone solo in Italia - che ha deciso di recidere ogni rapporto con la criminalità imposto finora dallo Stato attraverso il proibizionismo come unica forma di approvvigionamento di cannabis, producendosi in proprio il fabbisogno necessario. Lo Stato italiano, invece, ha deciso che la “Guerra alla droga” debba essere guerra al consumo di cannabis e guerra ai coltivatori di piantine e, di fatto, ha deciso di consegnare il monopolio delle sostanze illegali alla criminalità organizzata. Sono ben 16 miliardi di euro i proventi che annualmente lo Stato, attraverso le sue folli leggi contro le droghe, regala alle mafie». Questo diario di disobbedienza civile è anche un interessante manuale pratico di coltivazione, in cui Matteo Mainardi illustra le particolarità della pianta della cannabis, e in cui descrive tutti gli step ed elargisce consigli preziosi su come coltivarla.

 

SINOSSI. Se guardiamo alla storia dei diritti civili possiamo osservare percorsi difficili, ostacolati da Governi e Parlamenti che fondano la propria logica di potere sul consenso di nicchie capaci di coagulare voti. Sempre osservando questa storia, notiamo anche che le grandi conquiste non sono mai frutto di una singola azione o di una singola persona ma sono il risultato di sforzi personali che, solo quando riescono a farsi forza l'un l'altro e a diventare progetto collettivo, iniziano a delineare un percorso di piccoli traguardi che con il tempo cambiano la Storia. In IO COLTIVO - diario di una disobbedienza, l'autore affronta questo percorso di ricerca personale e collettiva per la liberazione dallo stigma del consumo di cannabis ad uso ricreativo, raccontando quello che per 10 settimane è successo in Italia e nel mondo sul fronte della cannabis con la campagna "lo Coltivo", con 2.500 disobbedienti e il muro dell'informazione da abbattere. Matteo Mainardi intreccia, settimana dopo settimana, la sua storia personale e di disobbedienza civile, con la crescita della sua pianta in una sorta di diario-manuale che può aiutare altri ad attivarsi in prima persona e ad uscire dal circuito del mercato nero attraverso l'autoproduzione.

 

L’AUTORE È DISPONIBILE A RILASCIARE INTERVISTE

Per richiedere e/o prenotare intervista

iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

BIOGRAFIA.Matteo Mainardi (1989) è un membro di Giunta dell’Associazione Luca Coscioni. Attivista per i diritti civili, dal gennaio 2013 coordina la campagna Eutanasia Legale, iniziativa che ha portato nel 2018 all'approvazione della legge sul testamento biologico. Nel 2016 ha organizzato la raccolta firme per la legge di iniziativa popolare Legalizziamo! - campagna culminata nel 2020 con una disobbedienza civile che lo ha visto autodenunciarsi portando una pianta di cannabis auto coltivata per uso personale davanti al Parlamento. Già autore del volume “Testamento biologico e consenso informato” (Giappichelli, 2018), pubblica nel 2021 per Officina di Hank “IO COLTIVO – diario di una disobbedienza”.

 

LA CASA EDITRICE. Officina di Hank è il nuovo marchio con cui, a partire da giugno 2020, la società editrice HC S.r.l., già Chinaski S.r.l., contraddistingue i suoi prodotti. Il nuovo marchio vuole, e deve, rappresentare un cambiamento evidente, pur mantenendo inalterato tutto il patrimonio genetico della casa editrice che ha raccontato la musica come pochi altri hanno fatto, e che ha saputo davvero proporre storie che facevano la differenza, piccola o grande che fosse. Per questo motivo Officina di Hank manterrà la collana “Voices” a puntare i riflettori sul mondo della musica, Rock e non solo, e continuerà con i “Fuori Collana”, per portare alla sua Tribù quelle storie che spesso finiscono sotto il tappeto, spazzate via maldestramente per dimenticarle, per ometterle.

 

Scarica Copertina QUI

 

Contatti

https://www.instagram.com/matteo.mainardi

https://twitter.com/MatteoMainardi

https://www.facebook.com/matteomainardi.89

https://www.youtube.com/channel/UC-NM9vz1yckiZm4VshMjDeg

https://officinadihank.com/

https://www.facebook.com/OfficinadiHank

https://iocoltivo.eu/

 

Link di vendita

https://officinadihank.com/prodotto/io-coltivo-diario-di-una-disobbedienza/

https://amzn.to/3wR7eLA

 

 

 

 

IL TACCUINO UFFICIO STAMPA

Via Silvagni 29 - 401387 Bologna - Phone: +393396038451

Sito: https://iltaccuinoufficiostampa.com/

Mail: iltaccuinoufficiostampa@gmail.com

 

 

IO COLTIVO - diario di una disobbedienza | Matteo Mainardi | saggio | manuale | diario | studi sociali | disobbedienza civile | Officina di Hank | scrittore | libri | cannabis | ribellione | iniziativa politica | coltivazione | consigli di coltivazione | antiproibi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Fino Crew ospita Da Vittorio (*** Michelin), in 3 tra le location sarde più belle. Dal 21 al 23 luglio 2021


Andrea Mainardi - " E' straordinario" ; non solo in cucina....


#IoColtivo, al via la campagna di disobbedienza civile pro cannabis


Montescaglioso 28-29-30 luglio | "Il paese dei libri"


Intervista di Alessia Mocci a Simone Di Matteo ed alla sua casa editrice Diamond Edizioni


Valeria Empoli e Matteo Nocera vincono la 24 Ore Telethon a Lavello


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Domenico Scialla presenta il romanzo “Camminando verso l’oceano”

Domenico Scialla presenta il romanzo “Camminando verso l’oceano”
Il romanzo è disponibile anche in audiolibro, prodotto da Il Narratore Audiolibri, narrato dalla voce di Massimo D’Onofrio e presente anche nelle piattaforme streaming Audible e Storytel, ed è inoltre stato tradotto in inglese, spagnolo, francese e russo. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Camminando verso l’oceano di Domenico SciallaDomenico Scialla presenta “Camminando verso l’oceano”, un emozionante romanzo, distribuito da StreetLib, che si muove abilmente sul sottile confine tra realtà e illusione, e in cui si chiede al lettore di partecipare ai suoi misteri e di trovare la propria verità. L’autore ci accompagna nelle vite di due (continua)

Franco Corti ed Enrico Cirone presentano “Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale”

Franco Corti ed Enrico Cirone presentano “Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale”
Corti, supportato dalla penna puntuale di Enrico Cirone, ci apre lo sguardo su un universo che per troppo tempo è stato considerato ricolmo di solide certezze ma che, invece, è pieno di crude, spiacevoli sorprese. Una brutta storia vera, raccontata seguendo il sentiero tracciato dai fatti, unico percorso che porta alla verità, con un finale ancora del tutto aperto. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale di Franco Corti ed Enrico Cirone Gli autori Franco Corti ed Enrico Cirone presentano l’opera “Predatori della banca perduta. Autopsia del sistema finanziario italiano e globale”, una storia vera che racconta la fame di giustizia che l’ha animata, e che ha permesso l’a (continua)

Maurizio Falghera presenta l’opera “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito”

Maurizio Falghera presenta l’opera “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito”
L’autore ci offre un testo di ampio respiro in cui cerca di rendere più intellegibili le parole del suo mentore e di approfondire la sua disarmante visione della specie Homo sapiens. Partendo dal fenomeno della coscienza e della finalità cosciente, riflette sulla spinta dell’essere umano verso il perseguimento di fini esclusivi, che col trascorrere del tempo ha compromesso il rapporto dell’uomo con la Natura Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Audiolibro: “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito” di Maurizio Falghera Il Narratore audiolibri presenta “Verso un vicolo cieco evolutivo. Gregory Bateson l’aveva capito” dello scrittore, editore e sociologo Maurizio Falghera. Un racconto attraverso la complessità dell’epistemologia batesoniana alla luce delle scienze (continua)

De Medecis presenta l’opera “Piove sempre quando sei felice”

De Medecis presenta l’opera “Piove sempre quando sei felice”
De Medecis cerca di suscitare emozioni nel lettore, andando a scavare nel significato più profondo dell’esistenza; invita quindi a imparare a gestire i propri sentimenti, per migliorare la propria vita, e ad allineare mente, cuore e pancia. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta Piove sempre quando sei felice di De MedecisLo scrittore di origini ivoriane De Medecis presenta “Piove sempre quando sei felice”, una raccolta eterogenea di pensieri, sentimenti e sensazioni che l’autore ha voluto trasmettere ai suoi lettori, consapevole di avere molto da dire e tanto da condividere. L’opera è dedicata alla cantautrice di morn (continua)

Gian Luca Favetto presenta il saggio “Attraverso persone e cose. Il racconto della poesia”

Gian Luca Favetto presenta il saggio “Attraverso persone e cose. Il racconto della poesia”
Per Gian Luca Favetto la poesia è un modo di essere e di stare nel mondo, di guardare dentro e fuori di sé, di ascoltare e di testimoniare la realtà; il tutto nell’ottica dell’incontro e della condivisione. Il Taccuino Ufficio Stampa Presenta L’audiolibro dell’opera Attraverso persone e cose. Il racconto della poesia di Gian Luca FavettoIl Narratore audiolibri presenta “Attraverso persone e cose. Il racconto della poesia” dello scrittore, giornalista e drammaturgo torinese Gian Luca Favetto. In quest’opera si narra del rapporto dell’autore con la poesia mediante lo svolgersi di un viaggio (continua)