Home > Sviluppo sostenibile > TURISMO SOSTENIBILE. DAL GAL MADONIE AIUTI A GIOVANI E DONNE PER LO SVILUPPO DELLE ZONE RURALI

TURISMO SOSTENIBILE. DAL GAL MADONIE AIUTI A GIOVANI E DONNE PER LO SVILUPPO DELLE ZONE RURALI

scritto da: LOsservatorio | segnala un abuso

TURISMO SOSTENIBILE. DAL GAL MADONIE AIUTI A GIOVANI E DONNE PER LO SVILUPPO DELLE ZONE RURALI

L’azione prevede interventi di micro-ricettività diffusa e di miglioramento dei servizi ad essa connessi. I progetti vanno presentati entro il 15 luglio


Pubblicata l’edizione 2021 del bando relativo alla Sottomisura 6.2 - “Aiuti all'avviamento di attività imprenditoriali per le attività extra-agricole nelle zone rurali”.

Dopo l’edizione dello scorso anno che ha portato alla nascita di tre start up, il GAL Madonie ripropone nuovamente il bando offrendo una ulteriore opportunità ai giovani e alle donne che vogliono avviare nuove attività nell’ambito della micro-ricettività diffusa e di miglioramento dei servizi ad essa connessi.

Con la Sottomisura 6.2, la cui dotazione finanziaria ammonta a 140.000 euro, verrà concesso un aiuto di avviamento di 20.000 euro, a fondo perduto, a 7 nuove imprese giovanili e femminili di tipo extra agricolo nelle zone rurali.

L’azione si prefigge di contribuire alla riduzione dell’impoverimento sociale ed economico del territorio promuovendo nuova occupazione giovanile e femminile. L’obiettivo è quello di contrastare lo spopolamento e di ridurre il tasso di disoccupazione nelle zone rurali puntando e sostenendo la creazione di attività extra-agricole.

I beneficiari della sottomisura sono i giovani di età compresa tra i 18 ed i 41 anni non compiuti, donne senza limiti di età purché appartenenti alle seguenti categorie: agricoltori o coadiuvanti familiari che diversificano la loro attività avviando attività extra-agricole, micro e piccole imprese di nuova costituzione, persone fisiche.

Per accedere ai benefici la sede operativa deve ricadere all’interno di un comune dell’area del GAL Madonie. Le domande vanno presentate entro il 15 luglio prossimo.

Tutta la documentazione è reperibile sul sito www.madoniegal.it

gal madonie | turismo sostenibile | microricettività | extra-agricole | zone rurali |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania


UFFICIALMENTE AL VIA IL PROGETTO DI COOPERAZIONE “CAMMINI” CON PROTAGONISTI TUTTI I GAL DELL’EMILIA ROMAGNA


Il Gal L’Altra Romagna firma due importanti accordi di cooperazione regionale per lo sviluppo dell’Appennino Romagnolo


Brand Madonie e turismo sostenibile, il GAL Madonie pubblica il bando per rafforzare l’offerta turistica. Finanziamenti per la nascita di strutture ricettive e servizi innovativi


"Il Paese che vogliamo" - L'agriturismo per il rilancio delle aree interne


La «RETE RURALE SICILIANA» muove i primi passi. Primo incontro istituzionale con l’Assessore Gaetano Armao.


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Unione Madonie, contributi per strutture socio assistenziali di accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.

Unione Madonie, contributi per strutture socio assistenziali di accoglienza. L’avviso riguarda il settore no profit.
A darne notizia è il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile che prevedono di poter realizzare almeno sei progetti. In arrivo nuove opportunità per le organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie. A breve sarà pubblicato nella GURS l’avviso pubblico relativo alle strutture socio-assistenziali per l’accoglienza. L’opportunità rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone e di recupero delle fragilità giovanili “Madonie (continua)

Unione Madonie, contributi per case di riposo e protette. L’avviso riguarda il settore no profit.

 Unione Madonie, contributi per case di riposo e protette. L’avviso riguarda il settore no profit.
A darne notizia è il presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e il coordinatore tecnico della SNAI Alessandro Ficile che prevedono di poter realizzare almeno cinque progetti. In arrivo nuove opportunità per le organizzazioni del terzo settore No Profit delle Madonie. A breve sarà pubblicato nella GURS l’avviso pubblico relativo alle Case di riposo e Case protette.L’opportunità rientra nella Strategia Nazionale Aree Interne (SNAI) e riguarda la rete territoriale dei servizi di cura alle persone con pacchetti benessere “Madonie in salute”.A darne notizia è il presi (continua)

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania

Il GAL Madonie modello di sviluppo da applicare in Albania
Una delegazione istituzionale albanese è stata nelle Madonie per confrontarsi sulle buone pratiche messe in atto dal Gruppo di Azione Locale e per incontrare imprenditori e istituzioni locali. Lo sviluppo locale partecipativo attuato dal GAL Madonie è un modello da trapiantare in Albania. Questa la sintesi delle riflessioni emerse a conclusione della visita di una delegazione istituzionale albanese nelle Madonie, nell'ambito di un progetto di cooperazione allo sviluppo gestito dalla ONG VIS di Roma.Per una settimana il GAL Madonie è stato sotto osservazione in tutte le sue azioni: (continua)

Via libera al decreto da 300 milioni per le strade delle aree interne

Via libera al decreto da 300 milioni per le strade delle aree interne
In arrivo 300 milioni per la viabilità secondaria nelle aree interne. L’intesa della Conferenza Stato-città ed autonomie locali ha dato il via libera al decreto del Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibile per l’impiego di queste somme a vantaggio della viabilità secondaria che collega le aree interne ai centri maggiori. Si tratta di un intervento che il Governo ha inserito nel Fondo complementare al PNRR al fine di migliorare la sicurezza e l’accessibilità alla rete stradale delle aree interne con lo scopo di ridurre le diseguaglianze e favorire lo sviluppo delle imprese artigianali e il turismo. A darne notizia sono il Presidente dell’Unione Madonie Pietro Macaluso e l’assessore Giuseppe Minutilla che p (continua)

DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI

DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO. LA SCUOLA COME PRESIDIO DI COMUNITA’ NON PUO’ ESSERE LEGATA SOLAMENTE AI NUMERI
L’ON. VITTORIA CASA, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE ISTRUZIONE ALLA CAMERA, LAVORERA’ INSIEME CON L’UNIONE MADONIE PER ABBASSARE I PARAMETRI NUMERICI DEL PROSSIMO DIMENSIONAMENTO SCOLASTICO È stato un confronto costruttivo e proficuo quello che si è svolto stamani a Caltavuturo tra l’Unione Madonie e l’On. Vittoria Casa, Presidente della Commissione cultura, scienza e istruzione della Camera dei deputati. Il tema del tavolo istituzionale era il Dimensionamento Scolastico che nei mesi scorsi ha messo in subbuglio l’intero territorio delle Madonie a causa dei tagli e delle scel (continua)