Home > Libri > Sebastiano Martini presenta il romanzo “La notte dell’acqua alta”

Sebastiano Martini presenta il romanzo “La notte dell’acqua alta”

scritto da: DiffondiLibro | segnala un abuso

Sebastiano Martini presenta il romanzo “La notte dell’acqua alta”

Mentre l’acqua sale inesorabile e la città si fa deserta e sofferente, osserviamo la fragilità di un essere umano che si scontra con la forza distruttiva della natura; con i soli compagni dei ricordi e dei rimpianti, Max, l’ultimo dei sognatori, arranca verso il luogo in cui finalmente getterà le carte in tavola, in cui per una volta si assumerà tutti i rischi.


Sebastiano Martini

“La notte dell’acqua alta”


Casa Editrice: Edizioni Ensemble Collana: Officina Genere: Narrativa contemporanea Pagine: 82 Prezzo: 12,00 €

 

«Erano pochi i posti in cui poteva trovarsi veramente a suo agio e Venezia era uno di quelli. Una laguna, un punto di approdo e di partenza, una capitale ma anche un ghetto, uno spazio in cui il tempo aveva accettato di trascorrere con incedere più lento rispetto a tutto il resto del mondo, un luogo sospeso tra mare, terra e cielo».

 

“La notte dell’acqua alta” di Sebastiano Martini è un romanzo suggestivo ambientato in una sola, decisiva notte. È una storia attraversata da una sottile tensione che domina il racconto già dal prologo, e che continua a tenere il lettore sul chi va là, come se a ogni svolta di pagina ci potesse essere una rivelazione sconvolgente. Anche il protagonista è avvolto da un alone di mistero: Max si muove per una Venezia stravolta dall’alluvione che la colpì realmente nel novembre del 2019, guidato da un obiettivo apparentemente folle che non viene manifestato subito, se non quando la storia si concede un flashback rivelatore. L’autore gestisce sapientemente l’atmosfera surreale e apocalittica che si viene a creare intorno al protagonista, stuzzicando la curiosità del lettore, che non legge ma beve le pagine: il destino di Max diventa subito affar suo, e non se ne può liberare. Insieme alla tensione, anche un rarefatto sentimento d’angoscia impregna le scene; lo stesso protagonista è profondamente inquieto, ed è come sospeso tra due realtà, tra due scelte cruciali. Dopo aver scoperto il vero motivo per cui è arrivato a Venezia, la città che più ama al mondo, lo seguiamo mentre si perde tra le calli dominate dallo scirocco, memore dei luoghi visitati da Corto Maltese, nostalgico delle avventure giovanili nella Serenissima. Max affronta la pericolosa acqua alta, la peggiore dal 1966, per compiere la grande impresa: una sfida contro sé stesso e la sua paura di osare, un modo di sentirsi vivo quando è ormai giunto a un importante giro di boa. E anche quando viene messo in guardia dall’enigmatico personaggio di Sebastiano Mocenigo, uomo eccentrico e sibillino, lui sa che non può mancare all’appuntamento con la sorte perché, che sia nel bene o nel male, un nuovo inizio è necessario. Mentre l’acqua sale inesorabile e la città si fa deserta e sofferente, osserviamo la fragilità di un essere umano che si scontra con la forza distruttiva della natura; con i soli compagni dei ricordi e dei rimpianti, Max, l’ultimo dei sognatori, arranca verso il luogo in cui finalmente getterà le carte in tavola, in cui per una volta si assumerà tutti i rischi - «Trascinava a fatica le gambe nell’acqua, osservando la sua città, ferita e violata dall’impeto della natura. La marea cresceva senza soluzione di continuità, insensibile, distaccata e indifferente alle vite dei veneziani, alle sofferenze e ai sogni degli esseri umani».

 

SINOSSI DELL’OPERA

A Venezia, la sera del 12 novembre 2019, un forte vento dall’Adriatico causa un’alluvione che la Laguna non ricordava da decenni. L’avvocato Max Falconeri è lì, assediato dai debiti, con una storia d’amore a un bivio, e ventimila euro in contanti nella tasca del blazer. Passeggia inquieto tra le calli deserte sperando che quella notte sia aperto almeno il casinò, mentre l’acqua alta, salendo lungo i pantaloni di velluto, è già arrivata all’orlo dell’elegante cappotto di loden indossato per la notte di tutta una vita.

 

BIOGRAFIA DELL’AUTORE

Sebastiano Martini (Parma, 1978) è un avvocato civilista e scrittore. Esordisce nella narrativa con il suo romanzo “Covadonga” (Edizioni Leucotea, 2019). A quest’opera seguiranno la pubblicazione di racconti in alcune antologie e del suo secondo romanzo “La notte dell’acqua alta” (Edizioni Ensemble, 2020).

 

Contatti

https://www.facebook.com/sebastiano.martini  https://www.instagram.com/avvseba/?hl=it https://www.edizioniensemble.it/

Link di vendita online

https://www.edizioniensemble.it/prodotto/la-notte-dellacqua-alta/ https://www.amazon.it/notte-dellacqua-alta-Sebastiano-Martini/dp/8868816628

 

 

 

 

 

 

Ufficio Stampa Diffondi Libro

https://www.diffondilibro.it/ Mail: info@diffondilibro.it Cell. Lisa Di Giovanni 3497565981

 

La notte dell’acqua alta | Sebastiano Martini | romanzo | Edizioni Ensemble | scrittore | libri | Venezia | rischio | acqua alta | alluvione 2019 | tensione | mistero | scelte | casinò | debiti | rinascita | Diffondi Libro | Ufficio stampa |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


“Agitato, non mescolato” – James Bond ed il Martini


Intervista di Alessia Mocci a Francesco S. Mangone: vi presentiamo “La spazzola dell’ingegnere”


Depuratori acqua di pozzo: le tipologie di strumenti


-Brusciano: Echi della tragedia del Confine Orientale d’Italia nel Giorno del Ricordo. (Scritto da Antonio Castaldo)


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Renato Costa presenta il thriller a tinte erotiche “Variabili non considerate”

Renato Costa presenta il thriller a tinte erotiche “Variabili non considerate”
Un’avvincente storia di colpe e di necessarie espiazioni, che dosa bene l’azione, il mistero, la critica alle storture del mondo d’oggi e un pizzico di erotismo; è anche una riflessione sul concetto di tempo e su quelle variabili che entrano di prepotenza nel suo scorrere Renato Costa“Variabili non considerate” Casa Editrice: Edizioni Beroe Genere: Thriller erotico (V.M. 14) Copertina e illustrazioni: Teresa Bonaccorsi Pagine: 162 Prezzo: 13,00 €   «Qualsiasi scelta ti presenta il suo conto nel corso degli anni e, anche se pensi di poter gestire ogni situazione, ci sarà sempre una variabile non considerata, un imprevisto che cam (continua)

Alfredo Annicchiarico presenta il romanzo “Non sono io tutto”

Alfredo Annicchiarico presenta il romanzo “Non sono io tutto”
Fra misteriosi personaggi ed eventi inspiegabili, intrecciati a una lucida e sincera autoconfessione, Zeno ragiona sul senso dell’amore, dell’amicizia, della vita. Non sono io tutto di Alfredo Annicchiarico  «Dicevamo, allora, che il mondo non è detto che voglia cambiare. Meno che mai attraverso i libri di uno stocazzo qualsiasi. Sì, lo so, posso risultare sboccato, ma me ne pento subito dopo, anche perché quello che sto per raccontarvi avrà molto a che fare con peccatori, penitenti e pentimenti.» Titolo: Non sono io tutto  Autore: Al (continua)

Bruno De Stephanis presenta il romanzo noir “Temperatura”

Bruno De Stephanis presenta il romanzo noir “Temperatura”
Il protagonista dell’opera è Sandro Luzzi, un ingegnere edile che ha accettato di entrare in un giro di tangenti per ottenere appalti milionari e vivere nell’agio; sicuramente uno dei personaggi più tormentati, pressato dai sensi di colpa per aver tradito tutti i suoi principi. L’incontro con la giovane e affascinante Simona metterà definitivamente in crisi la sua vita: svelando una dolorosa verità, troverà anche il coraggio di mettersi a nudo e di ripulire la propria coscienza. Bruno De Stephanis “Temperatura” Casa Editrice: Temperatura EdizioniCollana: RomanziGenere: NoirPagine: 140Prezzo: 11,40 € «L’importante è vincere. E i perdenti, nella Milano da bere, non fanno testo. Tutto qui. Al massimo si può sperare in un imprevisto che scompiglia le carte permettendoti di fartela cavare. Come la temperatura, imprevedibile. Prima c’è il sole, poi arriva la pio (continua)

Laura Vegliamore presenta il paranormal storico “Di cenere e di carne”

Laura Vegliamore presenta il paranormal storico “Di cenere e di carne”
Intrecciando presente e passato, l’autrice racconta la storia di quattro personaggi - Thomas, Lucrezia, Elias e Anouk - focalizzando l’attenzione principalmente sul punto di vista dei primi due: la vicenda di Thomas si svolge ai giorni nostri, mentre quella di Lucrezia si snoda in un tempo passato, presumibilmente non più tardi della fine dell’Ottocento; ad unire i destini dei due personaggi è un oscuro palazzo, sede di omicidi, superstizioni, amori contrastati e gelosie fatali. Laura Vegliamore“Di cenere e di carne” Casa Editrice: Words Edizioni Genere: Paranormal storico Pagine: 248 Prezzo: 15,90 €   «Fu un odore, la prima cosa a spalancarsi davanti a Lucrezia. Odore di polvere e carta, di legno e parole, di aria secca e tempo rimasto incastrato, sospeso. Mosse qualche passo e si fermò ad accarezzare quel soffio, a prenderselo nei polmo (continua)

Caterina Edwards presenta “Riscoprendo mia madre. Una figlia alla ricerca del passato”

Caterina Edwards presenta “Riscoprendo mia madre. Una figlia alla ricerca del passato”
Caterina intraprende un lungo viaggio nel tempo e nell’anima, consapevole che solo la memoria del passato conferisce un senso al presente. Les Flaneurs Edizioni Presenta Riscoprendo mia madreUna figlia alla ricerca del passatodi Caterina Edwards  «Un atto d’amore di una figlia che testimonia il passato soppresso della madre rifugiata, una incalzante ricerca durata decenni per gettare luce sulle difficoltà taciute e i frequenti sradicamenti e restrizioni della vita di Rosa e di conseguenza sulla tragica sto (continua)