Home > Economia e Finanza > Mercato dei cambi, il dollaro continua ad essere più debole come accaduto di recente

Mercato dei cambi, il dollaro continua ad essere più debole come accaduto di recente

scritto da: Elleny | segnala un abuso


Il mercato dei cambi tiene gli occhi soprattutto sul dollaro, dopo una settimana molto debole. L'indice del dollaro ha esteso le perdite per scambiare al di sotto di 91,2 lunedì, il minimo in chiusura dal 3 marzo. Il biglietto verde ha perso circa un punto percentuale settimana scorsa, e si è trattato della seconda perdita settimanale consecutiva.

Cosa succede sul mercato dei cambi

mercato dei cambiChi invece comincia bene è il franco svizzero, che sul mercato dei cambi ha toccato il livello più alto da inizio marzo rispetto al dollaro. Il cambio USDCHF scende infatti sotto 0,92, dopo una marcia spedita che in un mese l'ha portato ad apprezzarsi del 3% rispetto alla valuta statunitense. Per chi fa scalping heikin ashi intraday, una bella occasione per tuffarsi nel mercato dei cambi.

Dollaro debole

A incidere è soprattutto la debolezza del biglietto verde, poiché i rendimenti del Tesoro continuano a ritirarsi intorno ai minimi di 5 settimane e tra gli investitori s'è fatta strada una forte propensione al rischio, in mezzo a un rally delle azioni globali. Inoltre, è difficile per il biglietto verde attrarre nuovi investitori poiché la Federal Reserve continua a insistere sul fatto che qualsiasi picco dell'inflazione sarebbe probabilmente temporaneo, e per questo manterrà le condizioni finanziarie il più indulgenti possibile fino a quando l'economia statunitense non guarirà dagli effetti della pandemia di coronavirus.

Suggerimento: altrove si parla in modo approfodito riguardo alle previsioni franco svizzero cambio dollaro sul mercato dei cambi.

Cosa spinge il franco svizzero

Ma a spingere la valuta elvetica sul mercato dei cambi è anche il fatto che siano state varate ulteriori allentamenti alle restrizioni da Covid (nonostante le infezioni abbiano continuato a crescere gradualmente). Ricordiamo che la Svizzera è uno dei Paesi con il più alto tasso di vaccinazione in Europa.
Nel frattempo, il Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti ha cancellato la Svizzera dall'elenco di Paesi che sono manipolatori di valuta, una etichetta che aveva innescato grosse polemiche quando venne affibbiata al paese dei cantoni.

In sostanza gli Stati Uniti hanno accusato la Banca centrale svizzera di intervenire sul mercato dei cambi, attraverso operazioni di acquisto di valute, per sostenere o affossare il franco svizzero. Operazioni volte a rendere in maniera artificiosa i propri prodotti più competitivi, o attirare investitori sul mercato dei capitali. Un atteggiamento che non paice agli Stati Uniti, ma che difficilmente potrà incidere sulle mosse che in futuro farà la BNS, che giustamente bada soltanto al suo e alla salvaguardia della propria economia.

cambi | dollaro | franco svizzero | heikin ashi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La coppia di valuta AUD/USD


Svalutazione competitiva dello Yuan, ecco la contromossa di Pechino


Dollaro troppo forte? Il primo a temerlo è Donald Trump


Dollaro in ripresa, Trump rassicura i mercati sui dazi


Euro troppo forte, adesso la BCE è nei guai


Dollaro canadese in salita malgrado il petrolio scenda. Cosa succede?


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Mercato dell'auto: Stellantis consegna 1,5 milioni di veicoli nel primo trimestre

E' un periodo molto delicato per il mercato dell'auto, che oltre alla crisi innescata dalla pandemia, deve anche fare fronte a una carenza strutturale di semiconduttori, che paralizza in parte l'attività. In questo scenario si colloca la trimestrale di Stellantis, il colosso nato dalla fusione di Fiat Chrysler Automobiles e Peugeot (gruppo Psa).Stellantis e il mercato dell'autoPer l'azienda il pr (continua)

Denaro, flussi in uscita dalla Cina. Pechino pensa ai future sullo yuan sul mercato onshore

Pechino è entrata in allarme. Da un po' di tempo i flussi di denaro in valuta estera stanno fuoriuscendo dal Paese. Per questo motivo, la banca centrale cinese (PBoC) pensa di sfoderare una mossa senza precedenti, ovvero la creazione di un mercato di future onshore sullo yuan.La Cina vuole attirare denaroUn contratto futures consentirebbe agli investitori di acquistare o vendere una certa quantit (continua)

BCE, ottimismo sul futuro ma nel breve termine c'è ancora da soffrire

Il bollettino economico della BCE fa il punto sulla situazione e le prospettive per la Eurozona. La Eurotower ha parlato di crescita, inflazione, tassi e programma PEPP.Lo scenario dipinto dalla BCESe il PIL reale della eurozona si stima che si sia contratto del 6,6% nel 2020, la BCE ha riscontrato però che il rimbalzo dell'economia globale è stato più rapido del previsto. Ci si può inoltre aspett (continua)

Mercato del greggio ancora in rialzo, il WTI prova a varcare i 70 dollari

Continua ad esserci un certo ottimismo attorno al mercato del greggio. Anche in questo avvio di settimana, i prezzi stanno marciando al rialzo, sostenuti dagli ultimi dati macro che sono giunti dalla Cina.Dati cinesi e mercato del greggioLa produzione industriale cinese è aumentata del 35,1% nei primi due mesi dell'anno, dopo un aumento del 7,3% a dicembre. Il dato va ben oltre le aspettative del (continua)

Quotazione dell'oro sotto pressione dopo un 2020 da urlo

Nonostante molti asset finanziari ambiscano a prendere il suo ruolo come safe haven, l'oro rimane ancora il rifugio sicuro preferito dagli investitori. Eppure in questi mesi di incertezza economica, la quotazione dell'oro si è allontanata dai record raggiunti nel 2020.Cosa indirizza la quotazione dell'oroI movimenti di prezzo del metallo prezioso non sono governati soltanto dall'umore del mercato. (continua)