Home > News > Fuori Roma, un viaggio fisico e spirituale alla scoperta del Lazio fra borghi, itinerari naturalistici e luoghi del mistero.

Fuori Roma, un viaggio fisico e spirituale alla scoperta del Lazio fra borghi, itinerari naturalistici e luoghi del mistero.

scritto da: Mimmo.Media84 | segnala un abuso

Fuori Roma, un viaggio fisico e spirituale alla scoperta del Lazio fra borghi, itinerari naturalistici e luoghi del mistero.


Nel suo nuovo libro l’autrice Maria Serena Patriarca ci guida alla scoperta degli aspetti più sorprendenti e sconosciuti di una regione spesso poco considerata.

 

Qualche volta la sensazione più bella è semplicemente quella di essere altrove”. Con questa affascinante chiave di lettura, la brillante giornalista capitolina ci invita alla scoperta di borghi che sembrano usciti da un libro di favole, di straordinari paesaggi naturali capaci di rievocare magiche atmosfere medievali, ma anche di siti archeologici ancora avvolti da fitti misteri, che riportano ad arcane dimensioni rituali legate ai culti degli antichi popoli di questa regione, dagli Etruschi ai Falisci. Luoghi magici in cui si percepisce un grande vigore che consente di riscoprire la propria energia interiore, in un percorso che impone al visitatore il giusto rispetto e l’adeguata consapevolezza. Il libro, frutto dell’importante lavoro sia di giornalista che di travel vlogger dell’autrice, è suddiviso in tre sezioni: la prima dedicata ai borghi, una successiva ai luoghi della natura ed una terza ai luoghi del mistero. È fruibile anche a livello digitale grazie al qr code (che collega ai video dei viaggi sulla web tv dell’autrice, Viaggi e Volti Discovery/YouTube) e si fregia di una prefazione curata da Chiara Gambino, psicologa, scrittrice e istruttrice di yoga e di una postfazione di Adriana Soares, scrittrice ed artista.

La nostra regione è poco valorizzata come destinazione turistica, fagocitata dalle attrattive della Capitale che oscurano il grande fascino di queste località, da scoprire attraverso itinerari studiati dall’autrice per diversi target: da quelli più adatti ad escursionisti esperti a quelli fruibili anche per chi viaggia in compagnia dei propri bambini.

Luoghi particolari, di grande energia, che Maria Serena Patriarca ha scoperto grazie all’emergenza sanitaria che, limitando gli spostamenti all’interno della regione, ha consentito all’autrice di viaggiare nel Lazio, donando al pubblico questa straordinaria guida che ci insegna ad esplorare ciò che abbiamo a portata di mano e che spesso non valorizziamo adeguatamente. In particolare, la sezione dedicata ai luoghi del mistero è una guida scritta sul filo delle emozioni: luoghi fuori dall’ordinario, dal fascino “arcano”, spazi, costruzioni e siti in cui ci si può rigenerare.

Una guida “non convenzionale” sicuramente poco adatta a coloro che amano i viaggi chiassosi in comitiva e gli itinerari turistici all’insegna di ogni comodità. I veri viaggiatori, sempre  alla ricerca di spunti e ispirazione per un turismo più consapevole e sostenibile, quelli più avvezzi ad itinerari di escursionismo (che miscelano natura incontaminata, emozioni e vibrazioni di luoghi carichi di cultura, storia, misticismo, esoterismo e arte), troveranno invece fra queste pagine spunti decisamente interessanti per conoscere luoghi straordinari che meritano di essere scoperti, seppure senza offrirli in pasto al turismo di massa che sarebbe incapace di comprenderne le straordinarie caratteristiche. Il fascino di alcune di queste destinazioni è proprio che sono per pochi, ma non per tutti: una selezione naturale che fa sì che solo coloro che sognano con il cuore possano comprendere a fondo il messaggio che da alcuni siti si sprigiona. Un messaggio che, in molti casi, vuole e deve restare un po’ nascosto, sacro e avvolto nel segreto del silenzio. Una guida per viaggiatori sognatori, dunque, capaci di vivere l’incanto di questi luoghi magici con la semplicità e il rispetto di chi è ancora capace di emozionarsi.

 

A proposito dell’Autrice:

Maria Serena Patriarca, giornalista free lance, fotoreporter di viaggio, travel & food vlogger ed esperta di Yoga ed Escursionismo, collabora con il quotidiano Il Messaggero e con diverse web magazine nel settore dei viaggi e del benessere corpo/mente/emozioni. Ha fondato la web tv Viaggi e Volti Travels and People Discovery, diffusa su piattaforma YouTube e vincitrice dei premi Cartagine 2.0 (assegnato in Campidoglio, nel 2018, come miglior start up dedicata ai viaggi sul web) e Vis Stelle Nascenti 2017 (come miglior canale YouTube). È nata a Roma, ma ha cercato tutta la vita di uscirne fuori il più spesso possibile. Cittadina del mondo e globetrotter per vocazione, ha vissuto ad Amsterdam durante il periodo universitario. Ha scritto per il Sole 24 Ore, Vanity Fair, Donna Moderna. Ha pubblicato fotoreportage di viaggio da tutti i continenti: l’Africa Nera, dove ha perfezionato i suoi studi antropologici a contatto con le tribù dei Dogon nel Mali, l’Estremo Oriente, l’America Latina. In India e in Ladakh ha approfondito lo studio e la pratica dello Yoga.  Ha ricevuto il Premio Donne e Cultura presso il CNEL, il Premio WAW (Women in Art Week) promosso da Roma Capitale per la Giornata Internazionale della Donna, il Premio Cortina Top Press e il Premio Roma di Moda per la Comunicazione.

 

Dati tecnici

Titolo del Libro: FUORI ROMA

Editore Nep Edizioni - Terzo volume della collana “Stil-mente” diretta da Daniela Di Francesco

Formato 17 x 24 - Allestimento: BROSSURA - Pagine 190 - Costo 20,00€ - codice ISBN: 978-88-5500-133-5



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Verso una visione olistica del mondo di Silvano Negretto: la postfazione de L’anima sinfonica di Claudio Borghi


Il Salumificio Spader nel progetto internazionale Eurosostenibilità


Per comprare casa nei borghi più belli d’Italia può servire più del doppio rispetto al prezzo medio nazionale


Il Molino Rachello nei progetti internazionali di Eurosostenibilità


Lazio Creativo a MoaCasa 2016


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

E' RECORD! Vincenzo Ferri scende sotto i 100 metri e stabilisce il nuovo record italiano di apnea CMAS

E' RECORD! Vincenzo Ferri scende sotto i 100 metri e stabilisce il nuovo record italiano di apnea CMAS
L'atleta partenopeo ha abbattuto il precedente record di 73 metri scendendo a 103 metri di profondità nelle acque di Procida NAPOLI - Vincenzo Ferri è sceso a 103 metri stabilendo il nuovo record italiano di apnea in assetto variabile senza attrezzi (Cmas).L'evento è stato trasmesso in streaming sulla pagina Facebook di Oceanus, il network internazionale di gente di mare&n (continua)

Regeneration Pandemic Pigneto: il progetto di rigenerazione urbana dove tutto comincia dall'arte.

Regeneration Pandemic Pigneto: il progetto di rigenerazione urbana dove tutto comincia dall'arte.
La speranza è l’ultima a morire e la prima ad aprire le porte ai progetti grandi come il “Regeneration - Pandemic Pigneto”, un’iniziativa che vedrà la luce nelle prossime settimane.Si tratta di un progetto multilaterale che vuole riaffermare la vocazione artistica, sociale ed ambientale del Pigneto in un momento storico che vede il quartiere particolarmente provato dalle conseguenze della pandemia (continua)

Vincenzo Ferri a caccia del record italiano di apnea in assetto variabile senza attrezzi

Vincenzo Ferri a caccia del record italiano di apnea in assetto variabile senza attrezzi
L'atleta italiano, testimonial Oceanus, proverà ad abbattere l'attuale record di 73 metri a Procida, nelle acque del golfo di NapoliVincenzo Ferri, atleta napoletano classe 1984, nazionale italiano dal 2014, si immergerà a Procida, nelle acque del golfo di Napoli, per provare a stabilire il nuovo record di apnea in assetto variabile senza attrezzi (Cmas). «Scenderò con una slitta zavorrata - (continua)

Hewlett Packard HP85 il computer vintage portatile all-in-one con tastiera integrata

Hewlett Packard HP85 il computer vintage portatile all-in-one con tastiera integrata
La storia di Hewlett Packard HP85. Il primo Gennaio del 1939, Bill Hewlett e David Packard, due studenti di ingegneria elettronica alla Stanford University, crearono per la prima volta il marchio 'Hewlett-Packard' nel garage della 367 di Addison Avenue a Palo Alto. Il primo prodotto di questo storico marchio fu un oscillatore audio che la Walt Disney utilizzò molto per i suoi esperimen (continua)

I monumenti di Napoli sulle mitiche Superga

I monumenti di Napoli sulle mitiche Superga
Throwback, il fashion brand di Pasquale D’Avino stringe una partnership con l’azienda torinese: in arrivo una capsule collection destinata ai migliori store italiani ed europei NAPOLI, 23 APRILE 2021L’immensa Piazza Plebiscito, i maestosi Castel dell’Ovo e Maschio Angioino, il fascino di Palazzo Reale, Duomo e piazza del Gesù. I monumenti di Napoli finiscono impressi sulle scarpe Superga, il (continua)