Home > Altro > IL PESCE È FINITO

IL PESCE È FINITO

scritto da: Mimmo.Media84 | segnala un abuso

IL PESCE È FINITO


"Il Mar Mediterraneo è considerato il mare più sfruttato al mondo.
Vi peschiamo dalle due alle tre volte più di quanto la natura sia in grado di sopportare".


“Se noi italiani dovessimo mangiare solo pesce che proviene dalle nostre acque non ne avremmo più a disposizione, approssimativamente, intorno alla fine di marzo di ogni anno”. Inizia così “Il pesce è finito – lo sfruttamento dei mari per il consumo alimentare”, il nuovo saggio del naturalista Gabriele Bertacchini, edito da Infinito edizioni, patrocinato da Oceanus onlus, prefazione di Umberto Pellizzari, in libreria dal 22 aprile, in occasione della giornata mondiale della Terra. Un viaggio sotto la superficie dell’acqua, tra moderni attrezzi di cattura, dati impietosi, avvenimenti di cronaca, specie viventi che stanno diventando sempre più rare, per diventare consumatori più consapevoli e fare le scelte migliori.

 

“E’ un libro prezioso questo di Gabriele Bertacchini che si unisce e da forza alla campagna di Oceanus “Una ricetta per salvare il Mare” che da oltre un decennio mira a sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità urgente di cambiare abitudini alimentari e tecniche di pesca in un mercato miope che condanna o esalta determinate specie tanto da considerare circa il 40% di tutte le catture, seppur commestibili, inutili e infruttuose per le nostre tavole. Per alcuni “prodotti”, le catture accessorie possono essere anche più del doppio rispetto alla specie per la quale si è usciti in mare.

Dunque, peschiamo troppo e lo stiamo facendo male!” – Fabio Siniscalchi, presidente Oceanus onlus.

 

Il destino imminente dei pesci e delle altre creature dei mari è affidato a una crescita di coscienza e di conoscenza allo stesso tempo sia individuale che collettiva. Le nostre azioni contano più di quello che possiamo immaginare, in quanto vanno ad alimentare un circuito e a disegnare. Per quanto se ne dica, parole e idee possono cambiare il mondo. “Sono i pensieri che possono plasmare le leggi, i governanti, i consumi, i controllori, i commercianti e i pescatori di domani. Dobbiamo permettere agli ecosistemi di rimettersi in moto in modo naturale – continua Bertacchini. - Se messa nelle condizioni di poterlo fare, la vita acquatica è in grado di riprendersi. Le aree marine ci dicono e dimostrano questo”.

 

La “pesca fantasma” non riguarda solo pesci, ma anche cetacei, uccelli marini e tartarughe. Solo per riportare qualche dato, a livello mondiale, ogni anno, perdono la vita nelle reti e nelle lenze di materiale plastico oltre centotrentamila tra leoni marini, foche e balene.

Come scrive Umberto Pelizzari nella prefazione: “Cogliamo i piccoli e grandi segnali che il mare ci invia. Osserviamo. Guardiamoci dentro e adattiamoci alle sue esigenze. Sentiamoci parte di qualcosa di più grande. Fermiamoci per un istante, ascoltiamo quello che il mare ha da dirci”.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Ristoranti Milanesi: il pesce a Brera


Cena di San Valentino? Il menu leggero e gustoso – a base di pesce fresco “firmato” Fish from Greece – per stupire la dolce metà


ristoranti di pesce qualità e bontà!


Tra i buoni propositi del nuovo anno: rimettersi in forma dopo le feste! Come? Con un consumo regolare di pesce “firmato” Fish from Greece e una dieta ricca di Omega 3


Il 35% del pesce sul mercato è allevato


Fish from Greece, il miglior alleato per iniziare l’anno con gusto e leggerezza


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

E' RECORD! Vincenzo Ferri scende sotto i 100 metri e stabilisce il nuovo record italiano di apnea CMAS

E' RECORD! Vincenzo Ferri scende sotto i 100 metri e stabilisce il nuovo record italiano di apnea CMAS
L'atleta partenopeo ha abbattuto il precedente record di 73 metri scendendo a 103 metri di profondità nelle acque di Procida NAPOLI - Vincenzo Ferri è sceso a 103 metri stabilendo il nuovo record italiano di apnea in assetto variabile senza attrezzi (Cmas).L'evento è stato trasmesso in streaming sulla pagina Facebook di Oceanus, il network internazionale di gente di mare&n (continua)

Regeneration Pandemic Pigneto: il progetto di rigenerazione urbana dove tutto comincia dall'arte.

Regeneration Pandemic Pigneto: il progetto di rigenerazione urbana dove tutto comincia dall'arte.
La speranza è l’ultima a morire e la prima ad aprire le porte ai progetti grandi come il “Regeneration - Pandemic Pigneto”, un’iniziativa che vedrà la luce nelle prossime settimane.Si tratta di un progetto multilaterale che vuole riaffermare la vocazione artistica, sociale ed ambientale del Pigneto in un momento storico che vede il quartiere particolarmente provato dalle conseguenze della pandemia (continua)

Vincenzo Ferri a caccia del record italiano di apnea in assetto variabile senza attrezzi

Vincenzo Ferri a caccia del record italiano di apnea in assetto variabile senza attrezzi
L'atleta italiano, testimonial Oceanus, proverà ad abbattere l'attuale record di 73 metri a Procida, nelle acque del golfo di NapoliVincenzo Ferri, atleta napoletano classe 1984, nazionale italiano dal 2014, si immergerà a Procida, nelle acque del golfo di Napoli, per provare a stabilire il nuovo record di apnea in assetto variabile senza attrezzi (Cmas). «Scenderò con una slitta zavorrata - (continua)

Hewlett Packard HP85 il computer vintage portatile all-in-one con tastiera integrata

Hewlett Packard HP85 il computer vintage portatile all-in-one con tastiera integrata
La storia di Hewlett Packard HP85. Il primo Gennaio del 1939, Bill Hewlett e David Packard, due studenti di ingegneria elettronica alla Stanford University, crearono per la prima volta il marchio 'Hewlett-Packard' nel garage della 367 di Addison Avenue a Palo Alto. Il primo prodotto di questo storico marchio fu un oscillatore audio che la Walt Disney utilizzò molto per i suoi esperimen (continua)

I monumenti di Napoli sulle mitiche Superga

I monumenti di Napoli sulle mitiche Superga
Throwback, il fashion brand di Pasquale D’Avino stringe una partnership con l’azienda torinese: in arrivo una capsule collection destinata ai migliori store italiani ed europei NAPOLI, 23 APRILE 2021L’immensa Piazza Plebiscito, i maestosi Castel dell’Ovo e Maschio Angioino, il fascino di Palazzo Reale, Duomo e piazza del Gesù. I monumenti di Napoli finiscono impressi sulle scarpe Superga, il (continua)