Home > Scuola e Università > “So good! Break the plastic habit”

“So good! Break the plastic habit”

scritto da: RedazioneSB | segnala un abuso

“So good! Break the plastic habit”

16 dispenser di acqua potabile all’Università degli studi di Bergamo


Anche all’Università degli studi di Bergamo ora è possibile, per studenti e docenti, utilizzare 16 erogatori di acqua potabile, grazie al progetto in collaborazione con Uniacque dal titolo “So good! Break the plastic habit”.

 

L’iniziativa è frutto di un progetto sviluppato dall’Università orobica insieme a Uniacque, in piena sintonia nella volontà di ridurre l’utilizzo della plastica.

 

Tramite questo progetto, l’Università degli studi di Bergamo e Uniacque, consapevoli dei goal di Agenda2030, invitano i giovani a rivalutare l’acqua del rubinetto, buona e sicura, offrendo così non solo acqua ma perseguendo anche, indirettamente, uno scopo educativo che guarda al futuro del pianeta.

 

Gli erogatori sono stati collocati nelle principali sedi universitarie dell’Ateneo cittadino: in particolare tredispenser servono l’edificio di via dei Caniana, due quello di via Pignolo e il complesso di Sant’Agostino, mentre un erogatore a testa è stato dislocato nelle sedi di via Salvecchio e piazza Rosate. Sei dispenser, infine, presiedono il polo universitario di Dalmine.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

GIULIA PRATELLI: ESCE “TUTTO BENE” IL NUOVO DISCO DELLA CANTAUTRICE TOSCANA CON LA PRODUZIONE ARTISTICA DI ZIBBA


GIULIA PRATELLI ESCE IL 13 GENNAIO “DALL’ALTRA PARTE DELLE COSE”, IL SINGOLO CHE PRESENTA LA GIOVANE CANTANTE E NE DESCRIVE L’UNIVERSO MUSICALE


VALLANZASKA “QUANDO È GATTA”


Consulente tributario, contabile, fiscale, societario e aziendale presso Studio commercialista Quarbo di Livorno e Brescia


TANARO LBERA TUTTI 2018: PARCO TANARO di ALBA (CN) 13/14 luglio 2018


DISCONNESO FUORI SU YOUTUBE IL VIDEO DI “XTIAN DE SICA”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La Rete degli orti botanici della Lombardia celebra le Giornate mondiali dei musei e della biodiversità

La Rete degli orti botanici della Lombardia celebra le Giornate mondiali dei musei e della biodiversità
Dal 15 al 22 maggio iniziative per tutte le età negli Orti milanesi di Città Studi e Brera, nel Giardino botanico “G.E. Ghirardi” di Toscolano Maderno, nell’Orto botanico di Pavia e nelle due sezioni dell’Orto “Lorenzo Rota” di Bergamo, pronti ad accogliere i visitatori in sicurezza. In totale sicurezza e nel pieno rispetto delle norme anti-Covid, è tutto pronto, nelle oasi verdi della Rete degli orti botanici della Lombardia,per celebrare le Giornate mondiali dei musei e della biodiversità rispettivamente il 18 maggio e 22 maggio. Ad adulti e piccini è dedicata la rassegna “Orti botanici: il FUTURO ha radici (e piante) antiche”. Obiettivo: mostrare e raccontare il grand (continua)

iSchool: video pillole di fiducia per il decimo anno di attività

iSchool: video pillole di fiducia per il decimo anno di attività
In un viaggio tra passato e futuro, 10 ex studenti, come 10 sono gli anni di vita della scuola di via Ghislandi a Bergamo, regalano pillole di confidenza ai ragazzi colpiti dal disagio delle restrizioni e della didattica a distanza. È tra i banchi di scuola - dicono in video - che è possibile imparare a trovare la forza interiore che riesce a dare coraggio ed entusiasmo anche nelle difficoltà. Perché, come dai dati MIUR, 1 ragazzo su 4 abbandona la scuola e con essa abbandona un’idea di futuro. iSchool, l’istituto che comprende scuola Primaria, Secondaria di Primo Grado e Secondaria di Secondo Grado, festeggia i suoi primi 10 anni di vita con pillole di fiducia: 10 ex alunni, attraverso la loro testimonianza, fanno un bilancio del proprio percorso, tra i corridoi della scuola, nelle aule interattive e nei laboratori per condividere il proprio successo, (continua)

Cortona On The Move tra i beneficiari del sostegno di Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo anche nel 2021. Carloni: “Orgogliosi della fiducia”

Cortona On The Move tra i beneficiari del sostegno di Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo anche nel 2021. Carloni: “Orgogliosi della fiducia”
Fondazione CR Firenze e Intesa Sanpaolo destinano 1,32 milioni di euro a sostegno delle realtà culturali del territorio messe a dura prova dall’emergenza sanitaria. Un ‘patto per la cultura’ che garantirà il sostegno a 21 soggetti, selezionati tra le eccellenze nel panorama culturale del territorio per la realizzazione di altrettante programmazioni per quest’anno nell’ambito dello spettacolo dal vivo, del cinema e della valorizzazione delle arti visive, ai quali andranno nello specifico 810 mila euro di risorse. Tra loro anche il festival internazionale di visual narrative Cortona On The Move (15 luglio – 3 ottobre 2021). Tra le novità, annunciate ieri in conferenza stampa anche il rinnovo del bando ‘Emergenza Cultura’, una misura straordinaria creata lo scorso anno a sostegno delle realtà culturali del territorio in ginocchio a causa delle restrizioni dovute al Covid-19. Quest’anno le risorse salgono a 750 mila euro (erano state 500 mila nel 2020) e si estendono oltre al Comune di Firenze, anche alle realtà operan (continua)

Economia circolare e capitale umano: la chiave per ripartire

Economia circolare e capitale umano: la chiave per ripartire
Giovani, quote rosa e sostenibilità. La chiave per far ripartire il nostro Paese e renderlo più competitivo è l’innovazione sostenibile che non può prescindere dalle donne”. Lo sostiene Olivo Foglieni, a capo del Gruppo FECS 350 milioni di fatturato, 400 dipendenti e 7 stabilimenti con attività di import e export in 100 Paesi, leader in Italia e in Europa nella raffinazione di metalli ferrosi e non ferrosi. Numeri da capogiro, ottenuti in 20 anni di attività, con amore, dedizione per il proprio lavoro, team e modernità da un Gruppo che ha puntato sullo sviluppo sostenibile, l’emblema di un’economia circolare perfetta che va dal rifiuto al design.   Ospite a “I venerdì dello Studio BNC”,appuntamento online (www.studiobnc.net/sito/) con personalità provenienti da diversi campi che si confrontano sulle nuove sfide del futuro, dalle tecnologie più avanzate alle politiche economiche, Olivo Foglieni ha spiegato: “20 anni fa siamo nati valorizzando tutto quello che altre imprese, anche estere, scartavano e oggi il Gruppo FECS tratta (continua)

La seconda edizione di “Cover me” oltrepassa i confini e diventa internazionale

La seconda edizione di “Cover me” oltrepassa i confini e diventa internazionale
C’è tempo fino al 31 maggio per partecipare al contest “NOI & Springsteen”, reinterpretando un brano del rocker a stelle e strisce, punto di riferimento per chi ancora crede in un mondo diverso da quello dei muri, della paura, dell’odio razziale, dell’isolamento. Il contest ispirato dall’autenticità di The Boss per la prima volta si apre anche a musicisti e band internazionali. La musica di Bruce Springsteen non conosce confini e unisce milioni di fan. È proprio a loro che il gruppo NOI & Springsteen si rivolge con “Cover me”, il primo contest dedicato a The Boss, con una grande novità. Dopo il successo della prima edizione che ha visto sfidarsi 76 artisti italiani, NOI & Springsteen replica oltrepassando i confini nazionali. “Cover me”, infatti, quest’anno chiam (continua)