Home > News > Sigarette elettroniche: tartassati nonostante il Covid-19

Sigarette elettroniche: tartassati nonostante il Covid-19

scritto da: COMUNICAZIONELIVE | segnala un abuso

Sigarette elettroniche: tartassati nonostante il Covid-19

In piena emergenza Covid Sars-19, Il comparto dei vaporizzatori personali e tutta la filiera fino al consumatore finale, ha visto aumentare dal 50% al 100% la pressione fiscale sotto forma di Imposta di Consumo sui Prodotti Liquidi da Inalazione


Determina Direttoriale Prot.: 92923/RU del 29 marzo 2021

COMUNICATO STAMPA

Apprendiamo con cauto ottimismo la notizia che è stato presentato un emendamento al Decreto Sostegni per ridurre le imposte di consumo sui Prodotti Liquidi da Inalazione (PLI). Nella speranza che finalmente anche in Italia, alla maniera dei Paesi Occidentali più avanzati, si riconosca l’efficacia della volgarmente detta “sigaretta elettronica” contro la lotta al tabagismo (come ampiamente dimostrato dagli studi ad oggi prodotti) che, ricordiamo, causa solo da noi circa 93.000 (novantatremila (!)) morti l’anno,  

Auspichiamo che, nell’ottica di una vera tutela della Salute Pubblica, il Legislatore e la Politica tutta avvii una concreta azione di riduzione della tassazione a partire dall’approvazione dell’emendamento suddetto ed annullando gli aumenti già programmati per i prossimi anni (+300%). Non è possibile che chi ha scelto, con fatica, di abbandonare il vizio del tabagismo, si veda vessato da imposte assurde. E’ forse una colpa cercare di migliorare il proprio stile di vita?  

Auspichiamo che si arrivi infine ad una completa detassazione dei PLI fino ad una campagna che ne incentivi (nei fumatori) l’utilizzo. Chi sceglie la salute va incoraggiato, assistito e supportato, non certo “punito”.  

Auspichiamo che nell’immediato, se lo Stato vuole recuperare gettito fiscale,si ponga finalmente fine alle palesi situazioni di illegalità segnalate negli anni ad ADM (come l’acquisto personale transfrontaliero via internet o la vendita di PLI tramite i comuni Socialnetwork) e non si pensi solo ad aumentare le tasse la dove è più semplice colpire: i negozi. Così non si combatte il contrabbando, anzi lo si fomenta e si uccidono le Imprese.   Giova rammentare che, in piena emergenza Covid Sars-19, Il comparto dei vaporizzatori personali e tutta la filiera fino al consumatore finale, ha visto aumentare dal 50% al 100% la pressione fiscale sotto forma di Imposta di Consumo sui Prodotti Liquidi da Inalazione.

Purtroppo, ad oggi, la nostra impressione è che il legislatore si sia concentrato unicamente sull’aspetto fiscale del settore con l’unico intento di tassare e far cassa.

Volete darci regole, che ben vengano, ma assicurateci tutele.    

Consorzio UNISil Presidente del CdA

CONTATTA L'AUTORE

ROBERTO PACIARONI

paciaroni@consorziounis.com



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

I negozi di sigarette elettroniche sono ancora di tendenza ecco come aprirlo


La verità sullo “Svapo”


Tutti i numeri delle sigarette elettroniche


LA VERITÀ SULLO SVAPO


Sigarette elettroniche : c'è bisogno di altri riscontri


Fiscalità del tabacco, tra riequilibrio e sostenibilità gettito


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Safe Creative, il registro della proprietà intellettuale più grande del mondo nato 14 anni fa in Spagna, approda in Italia con un ufficio a Sapri (Salerno)

Forte dei suoi 350.000 utenti e più di 4.000.000 di opere registrate in tutto il mondo Safe Creative punta ora al mercato italiano con l'apertura di un ufficio a Salerno. La sede offrirà supporto ufficiale in italiano con iscrizione gratuita e un team di esperti internazionali con attenzione al cliente dedicata. (06-05-2021) SafeCreative.org, un piattaforma che da 14 anni fornisce servizi per la dichiarazione di paternità, la generazione di prove d’autore e la conseguente tutela di qualsiasi opera d’ingegno, da quest'anno fornisce assistenza online e vocale in italiano.Nata nel 2007 a Saragozza (Spagna) dalla mente di Juan Palacio, l'idea prende forma dapprima come una piattaforma per l'utilizzo di l (continua)

TRADE, ARRIVA IL SOCIAL NETWORK PER COSTRUIRE PARTNERSHIP D’AFFARI QUALIFICATE

TRADE, ARRIVA IL SOCIAL NETWORK PER COSTRUIRE PARTNERSHIP D’AFFARI QUALIFICATE
Da maggio 2021 i professionisti e gli imprenditori italiani hanno un nuovo strumento da utilizzare nel proprio business. Trade è un social network di nicchia, che potrà essere utilizzato esclusivamente per progettare, costruire e realizzare partnership d'affari qualificate ed efficaci. (04-05-2021) È stata inaugurata i primi giorni di Maggio la piattaforma Trade, il primo Social Network ideato per creare rapporti commerciali di qualità e scambiare affari.  La piattaforma è stata progettata dalla LGTraining Business & Management School, azienda siciliana nel campo della formazione manageriale e della consulenza strategica, e già conta numerosissi (continua)

COMPLETATA L’ACQUISIZIONE del ramo Insurance di Alliance Risk and Insurance Broker SpA (ARIB)

Wide Group SpA, primaria società di intermediazione assicurativa italiana con oltre 20mila clienti, ha concluso l’acquisizione del ramo d’azienda “brokeraggio assicurativo” di Alliance Risk and Insurance Broker SpA (ARIB), parte del gruppo ALLIANCE, storico consulente assicurativo con sede a Roma (03-05-2021) A partire dal 1 maggio 2021 l’acquisizione consentirà a Wide Group Spa di estendere la propria attività nel territorio del centro Italia, fondamentale passaggio in previsione di future aggregazioni a livello nazionale.Wide Group si colloca oggi tra i primi dieci broker in Italia per volume d’affari, grazie a una solida infrastruttura tecnologica e un innovativo modello (continua)

DALLA TECNOLOGIA ALLA SPIRITUALITÀ, MAZZOLA DIVENTA TESTIMONIAL EMOZIONALE

DALLA TECNOLOGIA ALLA SPIRITUALITÀ, MAZZOLA DIVENTA TESTIMONIAL EMOZIONALE
L’ex ingegnere della Ferrari Luigi Mazzola esce dal paddock e sale in cattedra. Formazione ed executive coaching, a lui si affidano le aziende per formare i manager. Mazzola: “Imitare le strategie dei campioni migliora il business”. La sua vita tra Alain Prost, Michael Schumacher, Valentino Rossi e Nole Djokovic Luigi Mazzola è un’icona nel mondo della Formula Uno. Originario di Ferrara, ha lavorato dal 1988 al 2009 in Ferrari prima come race engineer e poi come dirigente dello sviluppo della performance. In bacheca ha quattordici campionati mondiali vinti: otto costruttori e sei piloti. Oggi commenta le prestazioni dei piloti e le scelte tecniche dei meccanici per i programmi televisivi di Sky e della Ra (continua)

CTA E CTL SI FONDONO, NASCE GOOD TRUCK: LA COOPERATIVA DI TRASPORTI ALIMENTARI PIÙ GRANDE D’ITALIA

CTA E CTL SI FONDONO, NASCE GOOD TRUCK: LA COOPERATIVA DI TRASPORTI ALIMENTARI PIÙ GRANDE D’ITALIA
Svolta nel mondo della logistica e dei trasporti alimentari, le due cooperative bolognesi si uniscono. Ne nasce un colosso da 500 dipendenti e sessanta milioni di euro di fatturato, ai quali si somma l’operatività della controllata Unilog Group Spa. Il nuovo presidente Mirco Zanantoni: “Subito nuovi investimenti per ampliare i magazzini, l’occupazione salirà” Per quasi mezzo secolo hanno percorso centinaia di migliaia di chilometri fianco a fianco, adesso le loro strade si uniscono. La Cooperativa trasporti alimentari (CTA) e la Cooperativa trasporto latte (CTL) si fondono e fanno nascere Good Truck, gigante della cooperazione specializzato nella logistica: sessanta milioni di euro di fatturato, 500 persone che mettono in movimento ogni giorno oltre 37 (continua)