Home > Esteri > Nazca la mummia aliena , le indagini dell'ufologo italiano e la procura Peruviana : ecco la verità!

Nazca la mummia aliena , le indagini dell'ufologo italiano e la procura Peruviana : ecco la verità!

scritto da: Ufonews | segnala un abuso

Nazca la mummia aliena , le indagini dell'ufologo italiano e la procura Peruviana : ecco la verità!

L'ottimo lavoro dell'investigatore ufologo Angelo Maggioni, presidente di A.R.I.A , svela i retroscena sulla mummia aliena di Nazca, indaga anche la procura Peruviana.


Nel 2017 la piattaforma gaia.com lanciava un servizio che mostrava una mummia ricoperta di sabbia bianca rinvenuta tra le linee di Nazca . Secondo alcune analisi la mummia sarebbe risalente al 400 /200 a.c. La sua forma particolare, accovacciata  con tre dita lunghe , senza naso orecchie e col cranio allungato ha spinto molti ufologi a dichiarare essere la prova di un corpo alieno, secondo alcuni esperti scienziati Americani e Russi prelevando un campione dalla mummia hanno scoperto che sotto presentava una pelle di color grigio. Dietro a questa vicenda c'è un nome  di un noto giornalista ufologo Jamie Maussan.L'investigatore e ufologo Italiano Angelo Maggioni, presidente di A.R.I.A ( associazione ricerca italiana aliena) ha però condotto una lunga indagine  confrontandosi con ricercatori , divulgatori sia messicani che peruviani scoprendo una realtà diversa e allo stesso tempo scabrosa.
                                                                                          L'investigatore ufologo ha dunque contattato esponenti di ricerca e divulgatori del posto , sia messicani che peruviani acquisendo anche il fascicolo della procura Peruviana .

.Quello che ne esce fuori è un quadro grave dal punto di vista etico ma anche giuridico , seppur qui vi sono state lacune gravi e dimenticanze e ostacoli non di poco conto che portano ad alcune archiviazioni senza condanne formali, rimane a mio avviso quella etica che dovrebbe quanto meno risvegliare le coscienze di chi li segue , ascolta andando ai loro convegni, comprando i loro libri e via dicendo . All'inizio del 2017, Inkari ha lanciato The-alien-project.com - il più vicino al sito ufficiale delle mummie - e una campagna di donazione online che ha incassato poco più di $ 43,000. Secondo Jamin, il ricavato è stato destinato a pagare le analisi dei primi resti "recuperati" apparsi su Internet alla fine del 2016.La controversia sta nell'autenticità dei resti e nella legittimità del caso. Da un lato, c'è la posizione dei professionisti – assistiti da Jaime Maussan, Inkari e Gaia – che sostengono l'autenticità e la ricerca degli esseri tridattili; e d'altra parte, quella degli scienziati esperti nello studio e nella conservazione dei resti umani che affermano che si tratta di mummie precolombiana manipolate, e quindi di un atto illegale.Tuttavia, è paradossale che la particolarità condivisa da tutti i professionisti assistiti dai conducenti del caso sia la mancanza di esperienza nell'analisi scientifica delle mummie. Su alcuni di essi, è necessario restringere la ricerca e le precedenti collaborazioni che cementano l'affinità con Jaime Maussan e Gaia. Konstantin Korotkov, inventore, scrittore e ricercatore russo con un dottorato di ricerca in Scienze Tecniche. Guida la ricerca di casi per la casa di produzione americana Gaia, per la quale collabora sporadicamente dal 2007. Ha frequentato il tavolo di lavoro organizzato dall'ex deputato Armando Villanueva dove è stato presentato come professore all'Università ITMO di San Pietroburgo, la cosa enigmatica è che il suo nome non appare sulla pagina del docente di quell'università,Da diversi anni, la Commissione anti-pseudoscienza russa e i membri dell'Accademia russa delle scienze hanno messo in discussione la veridicità e la veridicità scientifica della ricerca di Korotkov. José de la CruzRíos López, biologo messicano, si è laureato all'Università Autonoma di Campeche nel 2015(sito web personale). Sostiene anche la ricerca che Jaime Maussan ha presentato cinque anni fa ad un evento a pagamento chiamato BeWitness. Dove sono state analizzate le diapositive di un presunto "esemplare di origine sconosciuta"; che poco tempo dopo, diversi media hanno dimostrato che si trattava del corpo mummificato di un bambino di due anni trovato nel Parco Nazionale di Mesa Verde, negli Stati Uniti. José de Jesús Zalce Benítez, chirurgo, si è laureato alla Naval Medical School nel 2005, con un master in medicina forense presso l'Università dell'Esercito e dell'Aeronautica. La sua presentazione fu una delle più controverse in BeWitnessquel giorno affermò che la mummia del bambino non combinava "nessuna delle caratteristiche conosciute come umane". La genesi rivelata dai conducenti del caso si basa sul racconto di Mario,il cui vero nome è Leandro Benedicto Rivera Sarmiento , che sostiene di aver estratto i resti da una grotta situata nel deserto della provincia di Palpa, nella regione dell'Ica. Il "ritrovamento" consiste di quattro "scheletri umanoidi" di 60 cm - due dei quali con uova all'interno - una mummia "umanoide" di 1,68 m, un "bambino ibrido", teste di "rettili umanoidi" e mani con tre dita. Tutti i tridattili e malconci con una polvere bianca identificata come diatomea.Quando è stato effettuato il sopralluogo del luogo indicato da Mario(da parte della procura) , che rientra nell'intaccabilità poligonale dell'area iscritta nell'elenco del patrimonio mondiale delle linee Nazca, non è stata trovata alcuna prova archeologica dalle caratteristiche funebri. Inoltre, nel fascicolo della procura ,si fa riferimento al fatto che il presunto luogo  è stato revocato negli ultimi tempi come "prodotto dell'attività mineraria". Vale la pena menzionare il rapporto pubblicato il 28 gennaio 2018 sul programma 66 Minutes del canale francese M6. I quattordici minuti della relazione si svolge tra Cusco, Ica e Lima; dove si raccolgono le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti del caso. La cosa rilevante del video nasce in una conversazione con Mario, registrata con una telecamera nascosta, in cui Mario afferma di possedere un'altra mummia del valore di $ 100.000   Il parere scientifico degli esperti della zona , sebbene i casi sono sporadicamente e cronologicamente dispersi nell'ordine di tre anni, ha indicato un rifiuto unanime di questo caso, come indicato di seguito. Patrimonio CulturaledellaNazione" le testimonianze e le immagini pubblicate rendono possibile affermare che questi ritrovamenti corrispondono senza dubbio a resti umani precolombiano , manipolati maliziosamente e persino mutilati per ottenere un aspetto "ad hoc" per lo sfruttamento commerciale. Inoltre, l'esclusione dell'intero contesto archeologico correlato è assolutamente contraria alla ricerca scientifica di questo tipo di beni culturali." Nell'estate del 2017, la produzione del talk show francese BTLV ha avuto accesso a oltre 5 GB contenenti report, radiografie, fotografie e tac di tutte le mummie. Al fine di raccogliere un'opinione autorevole, il materiale è stato dato all'antropologo Alain Froment e al paleoantropologo Fabrice Demeter,entrambi esperti nello studio delle mummie del Musée de l'Homme (Parigi, Francia), uno dei più importanti centri di ricerca e musei di antropologia al mondo. Gli scienziati hanno smantellato il caso in un'ampia intervista nell'autunno dello stesso anno"La presunta scoperta di mummie aliene a Nazca, notizie che sono riuscite a girare il mondo in pochi giorni attraverso i social media. Si tratta di un evidente esempio di frode che colpisce l'area del patrimonio archeologico, che si macchia oltre alla totale non eticità nella fabbricazione di cadaveri umani. (Encinas, Di Cosimo, 2017, p119)   . Il pubblico è ansioso di essere sorpreso, e quella falsa ufologia è ciò che il pubblico cerca in quanto li accontenta ad ogni loro aspettativa. L'investigatore Maggioni si dice preoccupato della situazione attuale ufologica , specialmente quella Italiana , che senza riscontro e dovute indagini, divulga sciocchezze nei casi principali ma disposti a scavalcare la linea di confine dell'etica pur di acquisire popolarità !   

Nazca | UFO | Alieno | Abduction |



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

UAP a Terni , l'ufologo Maggioni "potrebbero essere droni militari tecnologicamente evoluti"

UAP a Terni , l'ufologo Maggioni
Oggetti non identificati a Terni , potrebbero rientrare nella casistica UAP, l'ufologo Angelo Maggioni, presidente di A.R.I.A però avverte "potrebbero essere droni militari tecnologicamente avanzati " L'associazione ricerca italiana aliena (A.R.I.A) , fondata dall'investigatore ufologo savonese Angelo Maggioni di cui ne è anche presidente, ha ricevuto una segnalazione da parte di una signora residente a Terni sulla presenza di oggetti volanti non identificati (oggi definiti UAP) La signora, che vuole rimanere anonima , ha dichiarato agli investigatori di A.R.I.A che l'oggetto osservato ad occhi (continua)

Marte : il nome del noto investigatore ufologo Maggioni sul pianeta Rosso

Marte : il nome del noto investigatore ufologo Maggioni sul pianeta Rosso
Grazie al biglietto prenotato messo a disposizione dalla NASA, l'investigatore ufologo Italiano Angelo Maggioni , vedrà il suo nome stampato su una targhetta che verrà depositata da Perseverance sul suolo del Pianeta Rosso! Anche il nome del Savonese ,investigatore ufologo Angelo Maggioni e della sua associazione sul suolo di Marte .Quando nel 2023 il rover Perseverance lascerà Marte, il chip imprimerà la targhetta con i nomi sul suolo marziano. La missione di Perseverance  cerca segni di vita antica e raccoglie campioni di roccia e regolite (roccia rotta e suolo) per un possibile ritorno sulla Terra.  (continua)

Misteriosi oggetti non identificati a Firenze , indaga A.R.I.A

Misteriosi oggetti non identificati a Firenze , indaga A.R.I.A
L'investigatore ufologo Angelo Maggioni, presidente di A.R.I.A indaga sull'avvistamento a Firenze ad opera di Paolo Manneschi Oggetti non identificati su Firenze , indaga l'associazione ricerca italiana aliena (A.R.I.A) con il suo presidente Angelo Maggioni , noto investigatore sul fenomeno ufo, molti sono i casi sbufalati , dal caso Amicizia (W56) , Caso UMMo, il falso ufo dell'ondata Belga , il caso Caponi  e molti altri .Non ama definirsi ricercatore ufologo ma investigatore ufologo in quanto , come lo stess (continua)

UFO e X-File sui documenti del Pentagono piove sensazionalismo sull'ufologia Italiana

UFO e X-File sui documenti  del Pentagono piove sensazionalismo sull'ufologia Italiana
L'ufologo Italiano Angelo Maggioni spiega cosa c'è dietro ai documenti della DIA, Pentagono e di come ufologi Italiani pur di fare sensazionalismo si siano resi imbarazzanti! Il presidente e indagatore italiano di A.R.I.A (associazione ricerca italiana aliena) tuona contro l'onda sensazionalistica cavalcata da molti ufologi e centri ufologici Italiani che , sapendo la realtà oggettiva dei fatti ci specula danneggiando l'immagine dell'ufologia e di chi combatte per una divulgazione seria, attenta e trasparente!                &nbs (continua)

L'ufologo Maggioni ospite in una intervista a Ogni Mattina condotto da Adriana Volpe

L'ufologo Maggioni ospite  in una intervista a Ogni Mattina condotto da Adriana Volpe
I misteri del Monte Madonna degli Angeli , ne parla l'ufologo MAngelo Maggioni nella puntata di Ogni Mattina condotta da Adriana Volpe Nella giornata di ieri è andato in onda  una puntata dedicata al fenomeno UFO, la domanda è : esistono gli alieni? per cercare di comprendere meglio il grande mistero che ci perseguita da fin della nostra nascita , siamo soli nell'universo sono intervenuti esperti del settore, tra questi anche l'ufologo Angelo Maggioni di A.R.I.A (associazione ricerca italiana aliena) che ha esposto i raccont (continua)