Home > Cultura > Andrea Mascetti sul ruolo delle Fondazioni: “Punto di riferimento per il rilancio della cultura”

Andrea Mascetti sul ruolo delle Fondazioni: “Punto di riferimento per il rilancio della cultura”

scritto da: Articolinews | segnala un abuso

Andrea Mascetti sul ruolo delle Fondazioni: “Punto di riferimento per il rilancio della cultura”

Andrea Mascetti, Coordinatore della Commissione Arte e cultura di Fondazione Cariplo, evidenzia l’importanza di lasciare alle Fondazioni il compito di sostenere attività e progetti culturali


Per Andrea Mascetti la pandemia rischia di snaturare il fine ultimo delle Fondazioni. Sulla cultura chiede uno sforzo alle Istituzioni.

Fondazioni tra cultura ed emergenza: l'opinione di Andrea Mascetti

Diamo a Cesare quel che è di Cesare. Si può riassumere così il pensiero di Andrea Mascetti sul futuro delle Fondazioni ex bancarie. Il Coordinatore della Commissione Arte e Cultura di Cariplo si è detto infatti contrario all'idea, recentemente diffusa, che tali Enti possano sostituirsi allo Stato nel sostegno al welfare e alla ricerca sanitaria. Occuparsi di sanità non è coerente né con gli statuti né con le mission delle Fondazioni. Sebbene in un momento storico come quello attuale sia naturale promuovere "iniziative mirate e motivate dallo stato di necessità", non bisogna mai mettere da parte l'obiettivo primario: "Noi non nasciamo per sostenere il sistema sanitario e sociale - ha dichiarato Andrea Mascetti in un'intervista pubblicata sulla rivista "Civiltà delle Macchine" a cura di Fondazione Leonardo - ma per dare idee e contributi ai settori da sempre per noi strategici: il welfare di comunità, la cultura, la ricerca scientifica e l'ambiente, che devono rimanere i settori principali ai quali si rivolgono le Fondazioni".

Andrea Mascetti: lo Stato si faccia carico della crisi della cultura

Andrea Mascetti è convinto che le Fondazioni continueranno a sostenere la cultura. Anzi, si prospetta un impegno futuro ancora maggiore: "Le Fondazioni non solo non taglieranno i contributi alla cultura ma anzi saranno un punto di riferimento per fare ripartire le iniziative e i progetti". Il Coordinatore di Cariplo annuncia che ci sarà un cambio di passo sulla struttura dei bandi futuri: "Saranno più semplici e finalizzati a far sopravvivere quelle associazioni o quelle imprese culturali che negli anni si sono caratterizzate per la loro serietà o che hanno alle spalle una storia credibile e dunque meritano aiuto in questo momento". Non bisogna tuttavia dimenticare il ruolo dello Stato, oggi più che mai fondamentale per il rilancio del settore della cultura. Andrea Mascetti chiede alle Istituzioni "atti coraggiosi", dalla diminuzione dell'imposizione fiscale a carico delle Fondazioni alla defiscalizzazione degli investimenti in cultura. "Segnali importanti - conclude l'avvocato - che darebbero un senso a questi giorni così difficili per tutti".


Fonte notizia: https://fondazioneleonardo-cdm.com/en/news/coronavirus-le-fondazioni-non-taglieranno-fondi-alla-cultura-conversazione-con-andrea-mascetti/


Andrea Mascetti |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Tra Wikipedia e cellulari: l’emergenza lettura nell’intervista ad Andrea Mascetti (Cariplo)


Ambiti di competenza dell’avvocato Andrea Mascetti, titolare dell’omonimo Studio Legale


Fondazione Cariplo: Andrea Mascetti guida la Commissione arte e cultura


Italgas rinnova gli organi sociali: Andrea Mascetti tra i candidati al CdA


Andrea Mascetti: lo Studio Legale illustra l’art. 264 del D.L. “Rilancio”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il laboratorio di Riva Acciaio ed il sistema di simulazione per la fabbricazione dell’acciaio

Il laboratorio di Riva Acciaio ed il sistema di simulazione per la fabbricazione dell’acciaio
Nello stabilimento siderurgico Riva Acciaio di Lesegno il rottame viene trasformato in un’infinità di nuovi prodotti, grazie anche all’aiuto del sofisticato sistema Gleeble 3800 Lo stabilimento Riva Acciaio di Lesegno è l'unico in Italia ad avere un sistema di simulazione della fabbricazione dell'acciaio che permette di riprodurre tutte le varie fasi del processo.Riva Acciaio di Lesegno: nuova vita ai rottamiL'acciaio è un elemento estremamente versatile che può assumere diverse forme ed essere utilizzato in qualsiasi campo. Inoltre, date le sue caratteristiche, (continua)

Trovare un equilibrio tra innovazione e protezione dei cittadini: la soluzione proposta da Pompeo Pontone

Un recente articolo di “EUreporter” riaccende il dibattito sulla gestione dell’intelligenza artificiale da parte di persone e imprese dell’Unione Europea: l’esperto Pompeo Pontone si esprime sull’argomento Pompeo Pontone, Investor e Investment specialist, con all'attivo diversi progetti di Fintech e Data Science, fornisce la sua analisi sul complesso equilibrio tra benefici e rischi legati all'intelligenza artificiale.L'AI nella vita di tutti i giorni: le riflessioni di Pompeo PontoneL'intelligenza artificiale è riuscita, oltre che a farsi sempre più sofisticata, a divenire parte integrante delle pi (continua)

Italia leader della circular economy: Riva Acciaio abbraccia i nuovi obiettivi di sostenibilità

Italia leader della circular economy: Riva Acciaio abbraccia i nuovi obiettivi di sostenibilità
“Verso un modello di economia circolare per l’Italia”: il documento stilato dal Ministero dello Sviluppo Economico e dal Ministero dell’Ambiente è stato accolto a pieno da Riva Acciaio Riva Acciaio, come player di riferimento nell'ambito siderurgico, ha abbracciato la sfida della sostenibilità, puntando al raggiungimento degli impegni presi dal nostro Paese verso l'Accordo di Parigi e l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite.Riva Acciaio: l'Italia sul podio della circular economy ma bisogna guardare avantiRiva Acciaio supporta la transizione energetica in corso in Italia, condivid (continua)

“Mala Gestio”: intervista all’autore Massimo Malvestio, avvocato ed editorialista

“Mala Gestio”: intervista all’autore Massimo Malvestio, avvocato ed editorialista
Massimo Malvestio: “Le banche come sono state per 150 anni stanno scomparendo. La vera novità è nella tecnologia finanziaria e in chiunque saprà affrancarsi dalle banche e dai regolatori” L'avvocato Massimo Malvestio, editorialista del "Corriere del Veneto" e collaboratore di "Nordesteuropa.it", ha denunciato per anni la situazione in cui versava il Veneto e il sistema bancario: in "Mala Gestio, perché i veneti stanno tornando poveri" i prodromi della catastrofe finanziaria che ha investito negli scorsi anni il territorio.Il Veneto, le banche, la crisi: la lungimirante inchies (continua)

FME Education: la cultura a portata di click

FME Education: la cultura a portata di click
FME Education ha aiutato a portare l’infinito patrimonio storico-culturale italiano sulle piattaforme digitali per valorizzare il Paese attraverso le nuove tecnologie Nata a Milano come Editore che si propone di promuovere contenuti didattici innovativi, FME Education è in prima linea nella promozione della cultura italiana sul digitale.FME Education: la tecnologia al servizio della culturaLa digitalizzazione era una rivoluzione che si aspettavano tutti. Prima di marzo 2020 nessuno però avrebbe mai creduto che si sarebbe rivelata l'unica via per acced (continua)