Home > Cibo e Alimentazione > Dagli antidolorifici all’eroina in strada

Dagli antidolorifici all’eroina in strada

scritto da: Gtrambusti | segnala un abuso

Dagli antidolorifici all’eroina in strada

Dagli antidolorifici all’eroina in strada Le norme più restrittive nella prescrizione dei farmaci di cui si può abusare, create proprio per limitarne l’abuso, fanno sì che alcuni giovani passino alle droghe da strada.


L'abuso di farmaci prescritti rovina la vita di molte persone, non si contano le celebrità che sono morte per overdose di antidolorifici, barbiturici e psicofarmaci vari. Questo fenomeno, negli ultimi due decenni, ha assunto proporzioni diverse perché hanno cominciato ad abusare di farmaci anche i giovani, che spesso fingono di avere determinati sintomi per ottenere la prescrizione desiderata dal loro medico. Altri li sottraggono di nascosto dall’armadietto farmaceutico di famiglia.

L’unico “vantaggio” dell’abuso di farmaci prescritti è che il dosaggio di quelle pillole è conosciuto e prevedibile. Ora, a causa dei cambiamenti nella formulazione di alcuni dei farmaci da prescrizione più comunemente abusati per renderne molto difficile l'abuso, e anche grazie all’oculatezza di molti medici che ora prescrivono con meno leggerezza, molti giovani stanno abbandonando i flaconcini delle medicine.

Ma se si è ormai assuefatti e dipendenti, sorge prepotente il problema di come procurarsi lo sballo… e alcuni trovano uno spacciatore per strada e comprano dell’eroina, del fentanyl illegale o qualche altro oppiaceo sintetico di contrabbando.

Per quanto sorprendente possa sembrare, ci sono alcuni consumatori di eroina che sono in grado di sopravvivere e rimanere tossicodipendenti per decenni. Si abituano a gestire le variazioni della potenza dell'eroina e qualsiasi overdose a cui vanno incontro non è mai abbastanza grave da ucciderli. Un eroinomane può riuscire a mantenere questa rischiosissima abitudine per quarant'anni, anche se probabilmente vivrà una vita con forti alti e bassi, ricorrenti problemi di salute, emarginazione dalla famiglia e dalla società, per non parlare della complicità con la criminalità dello spaccio.

Ma ci sono altri eroinomani che, poco dopo aver cominciato, decadono rapidamente in uno stato di devastazione fisica e mentale. E ci sono anche quelli che, per inesperienza o per uno spacciatore “onesto”, incappano in un’overdose pesante e ci rimettono la pelle.

Questo fenomeno si traduce in un maggiore abuso di eroina, soprattutto trai più giovani. Questi tossicodipendenti inesperti non hanno familiarità con i modi di iniettarsi o di fumare l'eroina, quindi è per loro più facile incappare in un’overdose.

“Mondo Libero dalla Droga” è un’associazione internazionale che si batte per ottenere una società nel quale la droga, l’alcool e l’abuso di farmaci non costituiscano più una piaga sociale. I volontari dell’associazione credono che un giovane informato sui pericoli degli stupefacenti possa decidere, pensando con la propria testa, di stare alla larga da qualsiasi ambiente dove si faccia uso di droga o abuso di alcool.

Le attività di Mondo Libero dalla Droga consistono nell’andare nelle scuole e raccontare ai ragazzi la verità sulla droga: lezioni di due ore che includono video, dati scientifici, dati statistici e testimonianze. Un ragazzo informato sulla droga molto difficilmente ne diverrà schiavo. Anche da adulto, si rifiuterà di diventare un tossicodipendente di sostanze legali o illegali.

La Chiesa di Scientology sostiene la campagna di “Un Mondo libero dalla Droga” fin dalla sua fondazione: la lotta all’abuso di sostanze stupefacenti è una delle principali campagne sociali della Chiesa. Il fondatore di Scientology, L. Ron Hubbard, ha affermato: “L'arma più efficace nella guerra contro la droga è l'educazione.”

Giovanni Trambusti

“Mondo Libero dalla Droga” Toscana


Fonte notizia: https://www.noalladroga.it/


Scientology | Droga | L Ron Hubbard | Mondo libero dalla droga | farmaci prescritti | eroina |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

La verità sugli ANTIDOLORIFICI


LA VERITA’ SULL’ABUSO DI ANTIDOLORIFICI


PERCHÉ GLI ANTIDOLORIFICI DANNO COSÌ TANTA ASSUEFAZIONE? La verità sugli ANTIDOLORIFICI


Nel quartiere PRUNIZZEDDA a Sassari, si informa sugli effetti degli ANTIDOLORIFICI


La verità sugli ANTIDOLORIFICI Parliamo alla “Generazione ansia”


Tra le droghe maggiormente usate anche gli antidolorifici prescritti


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il passaggio dalla marijuana all’abuso di farmaci

Il passaggio dalla marijuana all’abuso di farmaci
È noto che la grande maggioranza dei tossicodipendenti ha cominciato con la marijuana; un recente studio ha evidenziato il legame tra abuso di marijuana e futuro abuso di farmaci antidolorifici. Un recente studio dell’Università di Yale, pubblicato sul Journal of Adolescent Health, ha concluso che la marijuana è una droga di passaggio, ovvero che il suo consumo favorisce la transizione verso droghe più potenti e pericolose. Lo studio si è concentrato sui dati del National Survey on Drug Use and Health degli anni tra il 2006 e il 2008 di giovani tra i 18 e 25 anni. Il risultato de (continua)

Dagli antidolorifici all'eroina

Dagli antidolorifici all'eroina
Da una prescrizione medica all’eroina in vena: la realtà è che molti antidolorifici sono delle pericolosissime droghe che danno forte dipendenza, da usare con estrema cautela. Negli ultimi anni l'abuso di alcuni farmaci prescritti, come gli antidolorifici, è salito alle stelle. Prodotti come Vicodin, Percocet, OxyContin (droghe sintetiche simili ai derivati dell’oppio) e molti altri hanno portato gli utenti su un sentiero molto più oscuro di quanto avessero mai immaginato: la tragica realtà che è molte di queste persone sono passate al consumo di eroina, una droga (continua)

Bere durante l'adolescenza favorisce l'alcolismo da adulti

Bere durante l'adolescenza favorisce l'alcolismo da adulti
Chi comincia a bere prima dei 15 anni di età, ha una probabilità 5 volte maggiore di diventare un alcolista da adulto. L'alcool è una droga socialmente accettata: viene promosso da spot pubblicitari su tutti i media, viene servito a feste ed eventi, si consuma in tutti i ristoranti e le discoteche. Molte persone riescono a consumarlo con moderazione, ma resta il fatto che si tratta di una droga molto pericolosa, quella che causa più morti di ogni altra in tutto il mondo. È una sostanza che crea forte dipenden (continua)

I sali da bagno, nuova e pericolosa droga dagli effetti pericolosi e imprevedibili

I sali da bagno, nuova e pericolosa droga dagli effetti pericolosi e imprevedibili
Reperibili legalmente online, i “Sali da bagno” sono una nuova droga sintetica che provoca assuefazione, dipendenza ed effetti collaterali anche molto gravi. Creano dipendenza come la cocaina, ma puoi acquistarli online :i “sali da bagno” contengono Methylenedioxypyrovalerone (MDPV) e mefedrone, farmaci psicoattivi con proprietà stimolanti. Chi ne abusa fuma tale sostanza per produrre uno sballo simile alla cocaina o alla metanfetamina.Uno degli ingredienti dei sali da bagno, il mefedrone, è particolarmente preoccupante in quanto presenta un alto r (continua)

Gli effetti devastanti del crack, derivato della cocaina

Gli effetti devastanti del crack, derivato della cocaina
Se la cocaina è una droga che rende schivi chi la usa, il crack è anche peggio: gli effetti negativi sono amplificati e il rischio di overdose è maggiore. Il crack è ampiamente considerato come una delle droghe che creano più dipendenza. È una forma di cocaina più potente: viene prodotto preparando una soluzione di cocaina, bicarbonato di sodio e acqua. Bollendo soluzione, una sostanza solida si separa dall'acqua, questa sostanza viene spezzata o tagliata in pezzi chiamati "cristalli" che di solito pesano da un decimo a mezzo grammo. La Drug Enforce (continua)