Home > Economia e Finanza > Terna, indicatori economici in crescita. Stefano Donnarumma: “Superati obiettivi pre pandemia”

Terna, indicatori economici in crescita. Stefano Donnarumma: “Superati obiettivi pre pandemia”

scritto da: Pressreleaself | segnala un abuso


A dispetto della stagnazione causata dal Covid-19, il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma è stato protagonista di una forte accelerazione sui risultati.

Terna, investimenti a +6,9%: il commento dell’AD e DG Stefano Donnarumma

Terna ha affrontato la crisi economica scaturita dall’emergenza sanitaria mostrando una resilienza quasi inaspettata. Lo dimostrano i numeri che il Gruppo guidato da Stefano Donnarumma ha registrato nel IV trimestre del 2020. Mettendo a confronto i risultati con quelli del 2019, Terna raggiunge un utile netto di 785,5 milioni (+3,7%), mentre i ricavi si attestano sui 2,5 miliardi (+9,5%). In salita del 5,1% l’Ebitda, che passa a 1,8 miliardi. E, soprattutto, accelerano gli investimenti: nell’ultimo anno l’azienda ha investito 1,3 miliardi, con una crescita di quasi il 7% in più rispetto al periodo pre pandemia. In negativo l’indebitamento finanziario netto, che cresce a 9,1 miliardi: un valore che non ha influito sulla proposta del CdA di un dividendo di 26,95 centesimi di euro per azione (+8% rispetto al 2019). La crescita degli indicatori viene definita dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale un risultato “inimmaginabile” solo pochi mesi fa e frutto del lavoro delle persone di Terna: “Garantire la sicurezza del loro operato è stata la nostra priorità – ha dichiarato Stefano Donnarumma – siamo orgogliosi di come le persone di Terna si siano adoperate con competenza e passione nel corso di un anno complesso come il 2020 per assicurare in ogni momento la disponibilità di un bene essenziale per la collettività come l’energia elettrica”.

Stefano Donnarumma: i risultati confermano il protagonismo di Terna nella transizione

Uno degli obiettivi principali della gestione avviata da Stefano Donnarumma è trasformare Terna da “semplice” operatore ad abilitatore e regista del processo di transizione energetica. Per farlo, l’ultimo Piano Industriale ha previsto investimenti nel periodo 2021-2025 per 9,2 miliardi di euro. Risorse che verranno dedicate, oltre che alla digitalizzazione, alla sostenibilità e soprattutto all’adeguamento delle infrastrutture per gestire al meglio l’energia prodotta da fonti rinnovabili non programmabili. Grazie al superamento dei target di crescita pre pandemia, in particolare nell’ambito degli investimenti, il Gruppo mette dunque un altro tassello nel percorso di rafforzamento del suo ruolo. Per Stefano Donnarumma Terna è pronta, ora più che mai, a dare il suo contributo come regista del sistema energetico. Il fine ultimo, ha spiegato il manager, è il raggiungimento degli obiettivi del Green New Deal europeo e del Piano Nazionale Integrato Energia e Clima.


Fonte notizia: https://formiche.net/2021/03/terna-risultati-2020-donnarumma-utile-ricavi-ebitda/


Stefano Donnarumma | Terna |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

VALERIO PICCOLO: “HOURGLASS” è il nuovo singolo del poliedrico cantautore che delinea un ponte fra passato e futuro


SOS SAVE OUR SOULS “VENERE ACIDA” è il singolo che presenta il nuovo album “esse o esse”


ROBERTA GIALLO “ASTRONAVE GIALLA WORLD TOUR”


SERE D’ESTATE : Rassegna di Musica e Spettacolo a Villa Scassi dal 5 al 20 luglio


Avvocato civilista e penalista: caratteristiche e differenze


Il potere della fiducia: THIS IS IT Il nuovo singolo (messaggio) di Gisella Cozzo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Terna, Stefano Donnarumma lancia il nuovo Piano di Sviluppo: investimenti per 18 miliardi di euro

Stefano Donnarumma: al centro della strategia di sviluppo di Terna transizione energetica, integrazione delle energie rinnovabili e infrastrutture.Stefano Donnarumma: tra gli obiettivi di Terna anche il rilancio dell'economia italianaTerna spinge sugli investimenti e si prepara a rivestire il ruolo di regista della transizione energetica italiana. E non solo: il gestore della rete elettrica intend (continua)

Demolizione tralicci in Valdarno: il progetto di Terna, Gruppo guidato da Stefano Donnarumma

In seguito alla realizzazione dell'elettrodotto in cavo interrato, entrato in esercizio a maggio 2021, in Valdarno è stata avviata la demolizione della linea aerea a 132 kV "Figline - Pirelli": i dettagli del progetto di Terna, Gruppo guidato dall'AD e DG Stefano Donnarumma.Stefano Donnarumma: razionalizzazione rete elettrica, le opere in ValdarnoTerna ha reso noto in un comunicato di aver avviato (continua)

Terna, scienza e innovazione pilastri del futuro. Stefano Donnarumma: - 30% di C02 entro il 2030

Terna, l'AD e DG Stefano Donnarumma illustra il programma del Gruppo su taglio delle emissioni e integrazione delle rinnovabili: "Abbiamo già iniziato a lavorare su tutti i fattori produttivi e organizzativi".Terna, Stefano Donnarumma: "Con Science Based Target fatta promessa al pianeta, la rispetteremo"In occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, Terna ha rinnovato il suo impegno nella lot (continua)

Stefano Donnarumma: “Risultati del primo trimestre confermano ruolo di Terna nella ripresa”

Per l'AD e DG Stefano Donnarumma i risultati ottenuti, insieme con gli investimenti a beneficio del sistema elettrico, confermano l'impegno del Gruppo nel percorso di ripresa del Paese.Stefano Donnarumma: Terna protagonista della transizione e del rilancio dell'ItaliaUn inizio che lascia ben sperare, quello di Terna: con i risultati raggiunti nel primo trimestre di quest'anno l'operatore della ret (continua)

Corridoio energetico Africa - Europa: il ruolo dell’Italia nelle parole di Stefano Donnarumma

Già interconnesso con numerose nazioni europee, il nostro Paese ha tutte le potenzialità per diventare un nodo centrale per l'energia internazionale: l'analisi di Stefano Donnarumma, AD e DG di Terna. L'Italia nel corridoio energetico Africa - Europa: le considerazioni di Stefano Donnarumma"L'Italia può diventare l'hub energetico del Mediterraneo": è il nitido messaggio lanciato da Stefano Donnaru (continua)