Home > Libri > È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon

scritto da: NotizieLibri | segnala un abuso

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon


Claudia è un talentuoso chef, bellissima e disturbata, che fugge dal suo passato e da quella bellezza che la perseguita come una maledizione e ha scatenato negli uomini, a cominciare dal padre, gli istinti più bassi. Il suo fragile equilibrio psichico l’ha portata, fin da ragazza, a nascondersi dentro vestiti larghi, dietro occhiali da sole, per sfuggire alle attenzioni morbose dei maschi.

I suoi primi vent’anni a Como vedono la nascita di un’autentica vocazione per la gastronomia ed il fiorire della sua bellezza fuori dal comune: potrebbero essere note felici, se non fossero oscurate dalle ombre gettate su di lei da una storia fatta di abusi psicologici e sessuali, prima in famiglia, poi anche fuori. Claudia è più che una vittima: è stata indotta, sin dalla tenera età, a pensare che la responsabilità sia in gran parte sua. È semplicemente troppo bella.

Ancora più convinta della necessità di occultare in ogni modo la sua avvenenza, abbandona Como, cerca altri luoghi, con lo scopo di lasciarsi alle spalle quella spirale di violenza che sembra inseguirla ovunque.

A Verona, decisa a imparare a difendersi, si iscrive a un corso di Krav Maga. Ma l’istruttore Seth Lichtenfeld, se da un lato sa trasformarla in una guerriera, dall’altro si rivela il peggiore degli aguzzini. In fuga da lui, che la bracca di città in città, Claudia sente il bisogno di esasperare il suo travestimento. Nasce “Il Mostro”: naso posticcio dantesco, cicatrice deformante sul volto, occhio semichiuso, parrucca, gobba, corpo e curve sformati da gommapiuma.

A Genova dal 2012, Claudia è chef in un ristorante che dal rischio di chiusura ha portato al successo, e ha stretto con Beppe, il proprietario, il patto di non apparire mai. Ad agosto 2015 il suo destino si incrocia con quello di Berto Rovella, un amico di Beppe, ex dentista separato che da anni tenta di riavvicinarsi al figlio diciottenne Luca. A seguito di un incidente in moto di cui Claudia è vittima, Berto e Luca scoprono la verità sul mostro. I due si trasferiscono a casa di Claudia, bisognosa di assistenza dopo l’incidente, insieme a Nadia, una donna che condivide l’appartamento con Berto.

L’esposizione alle continue malefatte di Cumelli, vicino di casa di Berto, mescolata al desiderio di dare un senso al dolore represso e all’identità segreta di Claudia, agiscono come ingredienti che, uniti, danno vita ad una pietanza impensabile e irresistibile: Nasce Doppia X, vendicatrice mascherata.

Mentre le punizioni si moltiplicano e aumenta la risonanza mediatica, il prefetto di Genova Minervini crea una task force da operetta composta da un riluttante capitano Bassi e dalla prima vittima di Doppia X, il maresciallo Cumelli, deciso a fermare la molestatrice seriale di uomini.  Intanto Seth fiuta la preda e giunge a Genova per chiudere i conti.

È il 25 novembre, giornata mondiale contro la violenza sulle donne, il giorno della resa dei conti: il passato di Claudia, quel Seth che l’ha perseguitata finora come un cacciatore, trova il presente di Doppia X, proprio quando quella che ormai il mondo ha imparato ad accettare come una super-eroina sta per portare a termine la sua punizione più esemplare.

La parola all’autore:

Questa storia nasce dalla rabbia e lo sconcerto. Seduto a tavola, all’ora di cena, l’annunciatrice di turno mi rovescia addosso l’ennesimo fatto di sangue: un altro uomo ha ucciso un’altra donna. In alto a destra nello schermo, osservo il display che lampeggia l’aggiornamento del numero dei femminicidi nell’anno in corso, scuoto la testa: rabbia e sconcerto, appunto. Pochi istanti, il flash luminoso del cambio servizio mi distoglie, si parla d’altro; e la mia indignazione si ricolloca su qualcosa d’altro, magari un secondo di pesce troppo salato. Come sempre. 

Lo stato dovrebbe fare di più; la società civile dovrebbe fare di più; noi tutti dovremmo fare di più. Qualcuno dovrebbe fare di più.

E se qualcuno decidesse di fare di più? Al di sopra della morale e della giustizia, aiutare una donna fermando il suo aggressore, poi cento, mille altre donne, ergersi a difensore di tutte, nella convinzione di poterci riuscire, tanto vana quanto l’idea di uccidere tutti i moscerini che piovono sulla faccia in una foresta del Borneo: roba da super eroi.

 Muoversi, agire, incanalare le molestie e i soprusi subiti in una forza al servizio degli altri. 

Ho pensato a una donna che, non troppo lucida né consapevole, si ritrova ad assumere questo ruolo ingrato e diventa Doppia X, la paladina delle donne che subiscono violenze di genere.

Come tutti i super eroi, come recita il Vangelo secondo Stan Lee, dovrà avere costume, identità segreta e super nemico. Ma, Stan non me ne voglia da lassù, siamo in Italia, novellini nel campo dei super eroi ma consumati professionisti nel settore sentimenti. Insieme a lei, ho pensato ad altre solitudini che si coagulano in questo progetto folle e sgangherato per divenire una cosa sola: una famiglia.

Una storia come questa non può che chiudersi un 25 novembre, giornata mondiale per l’eliminazione della violenza contro le donne, nel tentativo di trasformare una data di cui ci si dimentica troppo presto in qualcosa di fattivo e concreto nelle nostre coscienze che germogli e si sviluppi ogni giorno dell’anno. Senza dover ricorrere a utopie o speranze illogiche, come Doppia X.

Pier Fausto Pon ha 61 anni e vive a Genova, dove esercita la professione di odontoiatra. Ha scritto diverse sceneggiature e realizzato innumerevoli cortometraggi. Fra un'otturazione e l'altra, non smette di immaginare mondi e inventare storie. Doppia X è il suo primo romanzo.

Doppia X di Pier Fausto Pon è edito da Bertoni Editore.


Fonte notizia: https://www.bertonieditore.com/shop/it/libri/782-doppia-x.html




Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Boiserie Genova


Penne personalizzate ecologiche: le ultime tendenze


-Brusciano: Presentato il Progetto “Gli Occhi Delle Donne contro la Violenza di Genere” promosso dalle Associazioni “Mithril Art” e “La Casa di Pat”. (Scritto da Antonio Castaldo)


Penna Per La Difesa Personale, Ecco Come Utilizzarla


Come Scegliere La Migliore Penna In Alluminio Sul Mercato


PIER MAZZOLENI “UOMO DI LEGNO” È IL SECONDO SINGOLO ESTRATTO DALL’ALBUM “GENTE DI TERRA”


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

E' uscito il nuovo thriller di Chiara Alaia

E' uscito il nuovo thriller di Chiara Alaia
Nella Bologna degli anni Settanta, l’autrice ci racconta i suoi “spiriti inquieti” Chi ha strangolato il jazzista Carlo Minguzzi nel camerino del Mood Indigo? Forse la stessa mano che ha ucciso, a pochi giorni di distanza, un noto batterista bolognese? A collaborare con la questura viene chiamato Nico Russo, irrequieto ispettore con un passato da chitarrista alle spalle. Col Natale alle porte, però, l’indagine procede a rilento. E, mentre la polizia brancola nel buio, un altro m (continua)

È uscito “Il tempio dell’attesa”, il nuovo libro di Gianni Bonina

È uscito “Il tempio dell’attesa”, il nuovo libro  di Gianni Bonina
Il ritorno di Cristo sulla Terra e il grande segreto di Siracusa Siracusa è stata la più grande città del mondo occidentale prima di Roma e, sotto l’impero romano, la capitale della provincia siciliana, dove l’apostolo Pietro manda Marciano che evangelizza con successo diventando il primo vescovo d’Europa e facendo di Siracusa la prima città cristiana dell’Occidente. È qui che, accompagnato dall’evangelista Luca, nel 61 arriva Paolo di Tarso, l’avversario di Pi (continua)

È uscito il nuovo libro di Patrizia Parlanti, “Per Alisia”

È uscito il nuovo libro di Patrizia Parlanti, “Per Alisia”
Può l’amore di una madre verso la figlia sublimarsi fino a diventare dedizione totale? Una mamma, Patrizia, e la figlia Alisia, unite indissolubilmente dal loro grande amore, faro e magia della loro esistenza. Fuori il "mondo". Una meravigliosa bambina con l'unico potere del suo sorriso e della grande voglia di vivere che decide a sua volta di fidarsi della sua mamma. Unite da un grande sentimento e da un unico destino avaro e disumano. Due mondi opposti che devono imparare a conosc (continua)

“Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani

“Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani
Un romanzo di cambiamento personale, di assenza e solitudini, edito da Bertoni Editore “Storia del nostro nascondino” è la storia drammatica, divertente, strampalata (narrata in prima persona) di Elisabetta, trentacinquenne storica dell’arte, che si trova di fronte alla misteriosa scomparsa del fratello Lorenzo. Cercando tra i tantissimi e un po’ caotici file del computer del fratello, crede di ricostruire qualcosa della vita di lui e della famiglia, ma si troverà presto a dover far (continua)

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe
Il solito vizio è un noir ambientato in una piovosa e grigia Torino degli anni settanta (febbraio del '75). Un poliziesco, o meglio un thriller, in quanto in questo romanzo non c'è alcun commissario ligio al dovere bensì sbirri corrotti; in particolare l'agente della mobile G. Benevento che dal clan dei Catanesi ha sempre preso soldi ed ottenuto favori per chiudere gli occhi sulle bische clandestine. Una descrizione minuziosa della città e del contesto storico, rende questo noir avvincente sin dalle pri (continua)