Home > Esteri > Le associazioni e vittime del terrorismo chiedono giustizia contro il separatista Brahim Ghali, leader Fronte Polisario

Le associazioni e vittime del terrorismo chiedono giustizia contro il separatista Brahim Ghali, leader Fronte Polisario

scritto da: FLM | segnala un abuso

Le associazioni e vittime del terrorismo chiedono giustizia contro il separatista Brahim Ghali, leader Fronte Polisario

l'associazione sahrawi per la difesa dei diritti umani(ASADEHD) ha chiesto ancora una volta l'arresto immediato del leader del Fronte Polisario Brahim Ghali per impedirgli di sottrarsi ad azioni legali contro i sahrawi rapiti nei campi di Tindouf.


Secondo  Europa Press , ASADEHD chiede ancora una volta il giudice l'arresto immediato del leader del fronte polisario.

 Inoltre, l'agenzia riferisce che l'associazione sahrawi per la difesa dei diritti umani(ASADEHD) ha chiesto ancora una volta l'arresto immediato del leader del Fronte Polisario Brahim Ghali per impedirgli di sottrarsi ad azioni legali contro i sahrawi rapiti nei campi di Tindouf.

 Infatti in una lettera a cui l'agenzia ha avuto accesso, ASADEHD esorta Santiago Pedraz, magistrato del Tribunale di istruzione n 5 sotto il tribunale di Madrid, a ordinare la detenzione provvisoria di Ghali prendendo in considerazione la gravità dei fatti e dei delitti di cui è accusato.

 Tuttavia, le 13 associazioni e vittime del terrorismo nonché l'associazione ACAVITE , chiedono giustizia per cogliere l'oportunità della presenza di Brahim Ghali in Spagna per rispondere all'Udienza Nazionale di 300 attacchi terroristici contro i lavoratori  di Fosboucraa e i pescatori delle canarie perpetrato  durante il suo mandato di ministro negli anni '70 e 1980.

 Le 300 vittime degli attacchi cosi come i loro parenti si rifiutano di farlo ignorare l'umiliazione e il discredito che significa famiglie colpite, la presenza di questo cosidetto sovrano assetato di sangue polisario a cui è stato permesso di entrare illegalmente in Spagna sotto falsa identità, quando c'è una denuncia contro di lui per 2012.

 In questo senso, queste vittime chiedono alle autorità pubbliche quanto segue:

 Ricordare l'opinione pubblica spagnola e internazionale, l'obbligo morale, poltitica e giuridica dei nostri  leader, in particolare del ministro  degli Affari Esteri,Arantxa Gonzalez Laya, e il Ministro  di salute, Carolina Darias, che ha difeso "ragioni umanitarie"per quanto riguarda l'ingresso  illegale di Brahim Ghali in opposizione alla legittimità, al riconoscimento e alla sofferenza delle 300 vittime delle Canarie.

 Preservare la verità dei fatti con rigore, riconoscimento, dignità, riparazione, memoria e affermazione dello stato di diritto, in modo che nessuno può avere la tentazione di giustificare, negare sistematicamente, offrire impunità o distorcere la realtà delle azioni terroristiche, le conseguenze e esperienze traumatiche derivanti da attachi terroristici sotto il mandato dell'attuale leader di Polisario Brahim Ghali.

 Dopo le varie denuncia, l'apparizione di crimini contro l'umanità , e violazioni dei diritti umani nei campi di Tindouf, sicuramente la giustizia farà il suo corso, tenendo conto che la centralià dell'uomo  e dei suoi diritti inviolabili non possono ovviamente essere calpestati, e nei prossimi giorni si faccia chiarezza e giusizia.

 

Forum Veneto Marocco

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

associazioni sahraoui |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Polisario n.2 ammette all'OKDIARIO che Ghali ha intenzione di scappare."Lascerà la Spagna, non andrà davanti al giudice"


Brahim Ghali mi ha violentata, Kadijatou Mohamud accusa da Siviglia il leader del Fronte Polisario


Il capo del Polisario ricoverato in Spagna


il rinvio dell'udienza di Brahim Ghali, presso i tribunali spagnoli


L'unità dei partiti politici del Marocco in confronto con la Spagna per il caso del separatista Brahim Ghali


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Il Re Mohammed VI invita le compagnie aeree e marittime a facilitare il ritorno dei membri della comunità marocchina residenti all'estero in patria

 Il Re Mohammed VI invita le compagnie aeree e marittime  a facilitare il ritorno dei membri della comunità marocchina  residenti all'estero in patria
Sua maesta il Re ha sempre dato una maggiore attenzione alla comunità marocchina residenti all'estero, in più ha ordinato a tutte le parti interessate nel settore del trasporto aereo, in particolare la società Royal air Maroc, nonché alle varie parti interessate nel trasporto marittimo, di garantire la pratica di pezzi ragionevoli alla portata di tutti In un comunicato, il Re Mohammed VI , ha chiesto alle compagnie di trasporto di applicare tariffe ragionevoli a tutti per garantire il rientro dei marocchini residenti all'estero durante le loro vacanze, e sopratutto nel periodo estivo c'è stato sempre il richiamo della madre patria. Inoltre, il comunicato della Casa Reale di Rabat, Sua maesta il Re ha sempre dato una maggiore attenzione a (continua)

Il Parlamento Africano invita il Parlamento Europeo a fare riferimento all'accordo del 2017

   Il Parlamento Africano invita il Parlamento Europeo  a fare riferimento all'accordo del 2017
I problemi bilaterale tra Rabat e Madrid hanno discusso tra di loro il problema in anticipo perciò e in maniera urgente bisogna chiedere al Parlamento Europeo di non coinvolgere nella crisi tra il Regno del Marocco e la Spagna ma si puo risolvere il problema per via diplomatica ovvero tramite un negoziato bilaterale diretto. In un comunicato,il Parlamento Panafricano attraverso il presidente uscente e l'Ambasciatore di buona volontà, ricorda il rigoroso rispetto degli impegni assunti dal parlameno Europeo e il Parlamento Panafricano durante il vertice dei capi di stato e di governo dell'Unione Africana e dell'Unione Europea tenutosi ad Abidjan nel 2017 tra gli altri.Si precisa che tutti i problemi bilaterale tra (continua)

Il Re Mohammed VI ordina il ritorno di tutti i minori marocchini illegali in Europa

 Il Re Mohammed VI ordina il ritorno  di tutti i minori marocchini illegali in Europa
i buoni rapporti fra l'Ue e il Marocco, esortando a mantenerli con una gestione della questione migratoria improntata allo spirito di cooperazione e dialogo. Secondo la media, Il Re Mohammed VI ha emanato direttive per il ritorno in Marocco di tutti i minori marocchini non accompagnati nell'unione europea.La sua Maestà ha dato istruzioni ai Ministeri degli Interni e degli Esteri per regolizzare la situazione dei minori marocchini in alcuni paesi Europei.Il Re, in un comunicato diffuso dai Ministeri degli Esteri e dell'Interno, ha più volte afferma (continua)

La dichiarazione del presidente del Governo Spagnolo sucita una grande sorpresa.

La dichiarazione del presidente del Governo Spagnolo sucita una grande sorpresa.
Madrid non può combattere il separatismo a casa sua e sostenerlo al paese vicino e anche partner commerciale molto importante, anzi il buon vicinato e l'amicizia sono legati alla fiducia e alla credibilità. Secondo la media, si puo analizzare la reazione del presidente del Governo Spagnolo rifiutando la dichiarazione marocchina collegandola all'immigrazione sucita una grande sorpresa, è stato indicato lunedi da parte del Ministero degli Affari Esteri, della Cooperazione Africana e dei Marocchini Residenti all'Estero.Tuttavia, Rabat non aveva l'abitudine di polemizzare sulle dichiarazioni di (continua)

Il Marocco e la stabilità economica nelle Regione del Maghreb Arab.

 Il Marocco e la stabilità economica nelle Regione del Maghreb Arab.
il Forum economico mondiale ha messo il Marocco come la prima economia più competitiva in Nordafrica. La crisi da Covid19 ha indebolito le economie del Magreb. La destabilizzazione di Marocco, Algeria, o Tunisia potrebbe avere conseguenze preoccupanti per l'Europa.Nel rispetto della loro sovranità,l'Europa deve aiutare le economie del Magreb a superare la crisi, garantendo cosi stabilità sociale e politica.Secondo l'insituto Montaigne, Il Marocco un forte modello di crescita espansiva non (continua)