Home > Ambiente e salute > Via Petrarca il giardino di Napoli

Via Petrarca il giardino di Napoli

scritto da: Harry di Prisco | segnala un abuso

Via Petrarca il giardino di Napoli

La Floreal di Buia Salvatore invoglia a lunghe passeggiate con l’unico intento di ammirare tante stupende piante fiorite


Ncopp’ô Capo ‘e Pusilleco addiruso, addó ‘stu core se n’è ghiuto ‘e casa, ce sta ‘nu pergulato d’uva rosa...”  questi i versi immortali della celebre canzone Pusilleco addiruso  di Ernesto Murolo e Salvatore Gambardella del 1904. Posillipo e il suo punto più alto ha dato sempre spunto ai poeti e musicisti per le loro opere. Lo stesso termine indica “la cessazione degli affanni” nella lingua greca.

La collina di Posillipo è una delle zone più ammirevoli e prestigiose della città partenopea. Sull’incantevole collina, là dove lo sguardo si perde  nell’abbraccio infinito del cielo con il  mare, il panorama mozzafiato ne fanno  una tappa obbligata per i turisti e un sogno per gli abitanti della città che vengono in questo luogo a respirare aria pura. Posillipo è senza dubbio il colle più noto di Napoli e anche il più celebrato per le sue bellezze, in questo luogo, e più esattamente in Via Petrarca, si fermano i pullman - che ci auguriamo possano presto far ritorno numerosi -  dei turisti provenienti da tutto il mondo sbarcati dalle navi da crociera per fotografare il Vesuvio e il suo golfo fatato. Alla fine del diciassettesimo secolo, arrivavano nel nostro Bel Paese, con tappa obbligata a Napoli, i primi viaggiatori provenienti dalle capitali europee per arricchire le proprie conoscenze. Testimonianze di quei viaggi le “gouache” che potremmo considerare le foto dell’epoca, piccoli quadretti portati a casa come ricordo del viaggio, alcune di queste sono oggi custodite nel Museo di San Martino, come la famosa collezione Alisio, ricca di un centinaio tra dipinti, schizzi, bozzetti, acquerelli e gouache che costituiscono una preziosa documentazione che diede ispirazione ai pittori denominati della “scuola di Posillipo”. In questo spicchio di paradiso terrestre che è appunto Via Petrarca, nella parte alta alla fine della salita, quasi all’incrocio con Via Manzoni, un imprenditore del settore floricolo, Salvatore Buia, con l’aiuto del figlio Mario,  ha da non molto aperto un esercizio per la vendita di fiori e piante dal nome poetico:”Floreal di Buia Salvatore”, il punto vendita si aggiunge a quello di Via Agnano Astroni nei pressi dell’ uscita della tangenziale di Agnano. Il tratto della strada di Posillipo è diventato dall’inizio della primavera un vero giardino fiorito invogliando a lunghe passeggiate, dopo il lockdown,  magari con l’unico intento di ammirare tante  stupende piante fiorite, che decorano quella che è una delle più belle strade non solo di Napoli ma di tutto il mondo. Tanti i colori e i profumi che vengono emanati dalle essenze arboree per interno o per esterno: orchidee, petunie e surfinie, garanzie, rose, ortensie, azalee, gerani di tutte le varietà e colori e quanto di più bello la natura offre in questo periodo in cui si veste del suo abito più bello e sgargiante. Salvatore e Mario Buia sono sempre pronti a dare consigli su come allestire con piante un piccolo balcone o un grande terrazzo, oppure come tenere in perfetto ordine un parco con tante aiuole, la loro competenza è disponibilità è nota a tutti. Il segreto di tanto successo lo rivela Mario: “Io amo le piante con tutto il cuore !|»      Harry di Prisco

Floreal di Buia Salvatore |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Arredo Giardino: Scegliere tavoli da giardino in ferro


“Aquila d’Oro”, un premio per celebrare l’eccellenza dei valori dello sport


Simone Quinti è il nuovo presidente della Ginnastica Petrarca


Strutture Popolare Giardino Fom Around The World


Arkeda Open House 26|27|28 Novembre 2019


GRAPPA VS GIN: ARRIVA DA LIPARI IL GRAPPA TONIC AL MANDARINO, LA RISPOSTA ITALIANA AL GIN TONIC


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Succede anche questo a Napoli !

Succede anche questo a Napoli !
Il comportamento di due ausiliari del traffico getta un ombra su tutta la categoria Gli ausiliari del traffico non possono fare nessuna multa relativa alla circolazione dei veicoli: a loro spetta infatti il controllo delle soste e delle fermate dei veicoli. Solo in questi casi, nell'eventualità di infrazioni, gli ausiliari del traffico possono intervenire con una multa. A distanza di 23 anni dalla nascita di questa figura non si contano infatti i casi di multe annullate, chi ha s (continua)

Il Festival del Libro d’Inchiesta per dibattere a Massalubrense i temi della società di oggi

Il Festival del Libro d’Inchiesta per dibattere a Massalubrense i temi della società di oggi
Dal 14 giugno al 30 agosto gli incontri in programma con scrittori, giornalisti, magistrati, politici, esperti di diritto, di ambiente e di antimafia che interagiranno con il pubblico sui grandi misteri del Paese Catello Maresca inaugura Lunedì 14 la prima edizione del Festival del Libro d’Inchiesta al Gocce di Capri  di Massalubrense   Il libero giornalismo d’inchiesta è forse il giornalismo più vero ed attuale, lontano dalle veline dei palazzi del potere, che con indagini e documenti sulle mistificazioni dei potenti, troppe volte sicuri della propria impunità, svela i retroscena na (continua)

Assegnata la “Coppa delle Associazioni” all’Associazione Provinciale Cuochi di Napoli

Assegnata la “Coppa delle Associazioni” all’Associazione Provinciale Cuochi di Napoli
La coppa ritirata a Roma dal presidente Giuseppe Sorrentino Si è concluso il contest “Coppa delle Associazioni” organizzato annualmente dalla FIC Federazione Italiana Cuochi per premiare le migliori associazioni di categoria del nostro Paese che si distinguono per merito e per le attività svolte sul territorio di appartenenza. L’Associazione Provinciale Cuochi di Napoli ha partecipato all’importante concorso aggiudicandosi il podio. La coppa è stata r (continua)

La decima edizione del concorso Posterheroes: “Becoming e-Quals”

La decima edizione del concorso Posterheroes: “Becoming e-Quals”
L’Associazione PLUG, la cartiera FAVINI e Il Centro Internazionale di Formazione ITCILO promuovono il contest internazionale di poster sul tema dell'inclusione digitale “Becoming e-Quals” è la nuova call di  Posterheroes i creativi di tutto il mondo sono invitati ad esprimersi sul tema dell'inclusione digitale. Con il titolo "Becoming e-Quals" il contest intende stimolare il dibattito sul tema dell'uguaglianza intesa come possibilità di accedere alle opportunità connesse ai sistemi informatici. La scadenza  delle domande per partecipare al contest (continua)

Dal Lido di Parigi al Lido La Pineta di Porto Cesareo

Dal Lido di Parigi al Lido La Pineta di Porto Cesareo
Il Lido La Pineta nel meraviglioso Salento del versante ionico, con una spiaggia bianchissima, gente cordiale e disponibile, dal carattere affabile ed aperto con acque pulite e cristalline dai toni blu “Tutti ar mare, tutti ar mare a mostra' le … chiare, co' li pesci, in mezzo all'onne,noi s'annamo a divertiì”, così cantava  Gabriella Ferri, si ma dove  si può andare ad abbronzare tranquillamente ? Il 67% degli Italiani sta pensando di fare le vacanze estive quest’anno e tra questi l’85% rimarrà in Italia, è quanto emerge  dalla ricerca di BVA Doxa. Accantonati per ora i via (continua)