Home > Cibo e Alimentazione > Gran successo con solidarietà, formazione e nuovi volti, al centro di Napoli

Gran successo con solidarietà, formazione e nuovi volti, al centro di Napoli

scritto da: Peppebar | segnala un abuso

Gran successo con solidarietà, formazione e nuovi volti, al centro di Napoli

Sono stati gli ingredienti fondamentali per la giusta ripartenza dell’APCI anche in Campania


All’ appena nominato Consigliere Nazionale Associazione Professionale Cuochi Italiani, in quota Campania, l’Executive Chef Antonio Sorrentino, abbiamo chiesto i motivi che hanno interessato la giornata del 10 maggio 2021 che ha visto a Napoli la ripresa e la ripartenza dal vivo delle attività dell’APCI Nazionale. Il grande Antonio, di nome e di fatto ci dice: “Siamo molto fieri ed orgogliosi, noi soci campani, che l’APCI abbia scelto Napoli per i vari momenti importantissimi di oggi che vogliono significare una ripresa a tutto campo delle tante opportunità che questo sodalizio storicamente è sempre stato in grado di offrire ai propri associati. Abbiamo preparato noi chef campani unitamente a quelli della nazionale italiana APCI, cento pasti, realizzati anche con l’utilizzo cibo rimanenza, che sono stati omaggiati a persone non fortunate come noi. Oggi, con la partecipazione del Direttore Generale dell’APCI Sonia Re, figlia di Carlo Re fondatore dell’APCI, ritenuto da tanti “il Papà dei cuochi italiani”, che tanto ama Napoli e che ci ha dato la possibilità di partecipare come Campania al Giro d’Italia anche con i nostri prodotti, sono stati presentati in questa splendida struttura Fondazione Made In Cloister che ci ospita, con Food for Soul, onlus fondata dallo chef Massimo Bottura, anche gli sponsor dell’APCI. E’ poi avvenuta la presentazione del nuovo direttivo campano decisamente ingranditosi in un momento di una ripartenza innovata ed innovativa con la volontà di portare avanti ambiziosi progetti di crescita. Il gruppo Campania presentato oggi è composto: da me Antonio Sorrentino che sono Consigliere nazionale APCI ed in Campania consigliere dei Presidenti, da Paolo Gramaglia presidente onorario, Arturo Fusco Presidente regionale Campania, Fabio Ometo presidente sezione Napoli, Gianluca Fattorusso presidente sezione Salerno e Antonio Arfè Gran Maestro di Cucina. Per completare il gruppo di Napoli, non poteva non esserci la presenza di un pizzaiolo, anche perché la pizza è divenuta un piatto integrante della ristorazione a tutti i livelli ed all’uopo è stato scelto per far parte del gruppo APCI campano Davide Civitiello, Campione del mondo di Pizza Napoletana STG, un gran Maestro che opera con la tecnica dell’applicazione di quell’“Arte tradizionale del pizzaiuolo napoletano” riconosciuta dall’Unesco nel 2017 come patrimonio culturale immateriale dell’umanità. Infine, sempre per APCI Campania sono stati presentati gli altri componenti: Alessia Fraiese addetta alla comunicazione, Gaetano Zelante per le scuole alberghiere, Peppe De Mare per la sala e showcooking e Massimo Passarelli, segretario. Di seguito Sonia Re, con Luca Malacrida capitano della Squadra Nazionale APCI Chef Italia e Davide Pini– Gastromarketing.it, voce di APCI nazionale, hanno presentato la squadra che seguirà l’annuale edizione del Giro d’Italia che l’APCI organizza per la promozione di piatti che gli chef della Squadra Nazionale APCI Chef Italia elaborano con gli ingredienti offerti dagli sponsor della manifestazione. L’evento che dal 2018 aveva assunto un’importanza notevole tanto da terminare in tante località, come avvenuto a Napoli, con cene spettacolo, che nel 2020 sono saltate dal vivo, ma volutamente mantenute in forma web per non interrompere una tradizione e che nel 2021 sempre per la pandemia sono continuate in formato phygital con tre appuntamenti Milano, Cagliari e Firenze, finalmente con la tappa di Napoli sono riprese dal vivo anche se ancora per le restrizioni non si è potuto realizzare l’evento di accoglienza ospiti che gli chef avrebbero desiderato, anche per raccontare dal vivo il menù elaborato dalla nazionale APCI. Chiudendo la giornata Pini e Sonia Re, hanno annunciato quello che, in virtù delle misure restrittive per Covid che dovrebbero essere abolite dal Governo il 17 maggio, diverrà la vera ripartenza dell’attività piena dell’APCI che il 7 giugno ha in programma a Padova una presenza e degustazione, con una tappa del suo Giro d’Italia, anche se in forma ancora molto ristretta. I piatti che sono stati presentati a Napoli dal Capitano Luca Malacrida, insieme a due giovani della sua squadra, il napoletano Salvatore Andretta e Fabio Lusetti dell’Emilia Romagna, in forma di estratto dell’evento reale, soltanto agli chef campani ed un gruppo limitato di persone, sono: “Verdure in pappa”, “Diade di riso”, “Triangolo di gusto”, “Fumo di mare” e “Sulla via di Damasco”.

Giuseppe De Girolamo 

APCI |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Il Festival delle Arti Noi per Napoli 2021 ed i progetti di solidarietà


Prospettive ed aspettative per i pizzaioli, trovano successo per il loro futuro


Miss Italia e la sua prima volta a Napoli


Arkeda Open House 26|27|28 Novembre 2019


Grande evento in Galleria Umberto I a Napoli


Maria Casciotti, triathlon:Il sacrificio è il mio pane quotidiano


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

AI QUARTIERI SPAGNOLI APRE “’A TAVERNA D’‘E ZOCCOLE”...

AI QUARTIERI SPAGNOLI APRE “’A TAVERNA D’‘E ZOCCOLE”...
Un locale attirante napoletani e turisti Nasce una nuova attività ristorativa. “’A taverna d’‘e zoccole”, nel centro storico di Napoli, in vico Lungo Gelso nel dedalo di viuzze che caratterizzano uno dei teatri a cielo aperto più famosi della città, nel mezzo dei Quartieri Spagnoli. Il fondatore, Aldo, uomo di grande coraggio, già titolare di un locale a Portici (“La vineria senza cucina”, in piazza Matteotti a Portici) aveva un sog (continua)

L’AVPN istituisce l’onorificenza “Premio Verace alla Carriera”

L’AVPN istituisce l’onorificenza “Premio Verace alla Carriera”
I grandi maestri Pasquale Parziale e Gaetano Fazio, aprono gli appuntamenti per le assegnazioni L’AVPN è ripartita alla grande con i suoi corsi di formazione per maestri pizzaioli e dell’arte culinaria, creando anche un premio particolare per chi le è stato da sempre vicino valorizzando l’opera che uno dei più storici maestri della ristorazione e della pizza napoletana, presidente di questo sodalizio Antonio Pace, ha portato e porta avanti con instancabile impegno da una vita. L’onorifi (continua)

Per l’Amira in Campania tutto è Ripresa e tutto è Successo

Per l’Amira in Campania tutto è Ripresa e tutto è Successo
Ne è riprova, la vitalità, che sembra non aver subito nessun attacco Covid Se non avessimo vissuto il lungo periodo pandemico del Covid, potremmo pensare che nulla è accaduto ed il settore del turismo e della ristorazione non si sia mai fermato, perché quello che sta proponendo la sezione AMIRA Napoli – Campania, guidata dal fiduciario Dario Duro, insieme a tutto il direttivo da lui composto ed unitamente ai referenti di zona delle varie provincie e località limitro (continua)

Una “questione” da bongustai

Una “questione” da bongustai
A colloquio con il giornalista enogastronomo Giuseppe De Girolamo By Nicoletta Evangelisti                     27 Maggio 2021                               37          (continua)

Tenuta D’Ausilio lanciata verso il dopo Covid

Tenuta D’Ausilio lanciata verso il dopo Covid
Una ripresa, che veri imprenditori propongono per il rilancio del Sud Nel cuore del verde, ai confini della provincia di Caserta per poi passare a quella di Isernia, sulla antica strada statale 85 venafrana che da Napoli, percorrendo l’autostrada del Sole ed uscendo a Caianello porta a raggiungere la cittadina di Venafro e di seguito posti molto frequentati, non solo dai napoletani, come Roccaraso tipica località di neve del cento-sud dello stivale, a pochi Km. (continua)