Home > Altro > AI TEMPI DEL COVID-19 IL FARMACISTA IDEALE LAVORA TRA FISICO E DIGITALE MA L’E-COMMERCE È PRIMO CANALE DI VENDITA PER I CONSUMATORI

AI TEMPI DEL COVID-19 IL FARMACISTA IDEALE LAVORA TRA FISICO E DIGITALE MA L’E-COMMERCE È PRIMO CANALE DI VENDITA PER I CONSUMATORI

scritto da: Irene.jesi | segnala un abuso

  AI TEMPI DEL COVID-19 IL FARMACISTA IDEALE LAVORA TRA FISICO E DIGITALE  MA L’E-COMMERCE È PRIMO CANALE DI VENDITA PER I CONSUMATORI

Schizzano alle stelle i ricavi del settore farmaceutico nel 2020: vendute 25,3 milioni di unità, rispetto alle 14,3 milioni del 2019 (+76%). A febbraio 2021 le vendite online di farmaci e fitofarmaci segnano un +63% in fatturato e +55% di confezioni vendute rispetto allo stesso mese del 2020. I canali di vendita online sono confermati strumenti adatti alla soddisfazione del cliente, soprattutto in settori delicati come quelli afferenti alla salute e al benessere.


Se è vero che i dati devono essere correttamente interpretati prima di poter trarre conclusioni, i numeri relativi alla crescita degli acquisti online per il settore farmaceutico - individuati da IQVIA - lasciano ben pochi dubbi: nei primi nove mesi del 2020 sono state vendute 25,3 milioni di unità, rispetto alle 14,3 milioni del 2019 (+76%), vale a dire 274 milioni di euro contro 172 milioni dell’anno precedente (+59%).

Il lockdown, la paura del contagio e la ricerca di rimedi fai da te al Covid hanno sicuramente contribuito in modo importante a questa esplosione, ma anche i dati del 2021 confermano - come si riscontra in generale per tutti i settori - che l’accelerazione impressa dalla pandemia può rallentare, ma non è destinata a fermarsi.

Solo a febbraio 2021, sempre IQVIA rileva una crescita delle vendite online di farmaci e fitofarmaci del +63% in fatturato e del +55% in confezioni vendute rispetto allo stesso mese del 2020. Dati che sottolineano come la digitalizzazione si sia ormai inserita nel contesto sociale a tutti i livelli.

Come indicato dall’Institute For The Future, le aziende che vogliono restare competitive hanno tutto l’interesse ad abbracciare la digitalizzazione, ma qual è il percorso giusto che le farmacie devono seguire per non imbarcarsi in attività dispendiose e poco proficue, se non addirittura dannose?

“Molti imprenditori compiono l’errore di pensare che basti aprire una piattaforma tecnologica per iniziare a vendere online – sostiene Valentino Bergamo, CEO di Calicantus – quando invece i maggiori investimenti devono essere preservati per la promozione successiva e, soprattutto, per creare un ecosistema integrato che metta al centro il cliente. In negozio il farmacista non è colui che vende prodotti medicinali, ma il professionista che spiega, rassicura, educa e supporta il cliente. Perché dovrebbe essere diverso online? ”.

In un ambito così delicato come quello della salute, gli utenti cercano informazioni puntuali e precise sui prodotti: in questo senso un’esperienza d'acquisto semplice e veloce, pagamenti sicuri e la scelta di modi e tempi di consegna determinano la scelta d’acquisto. A fare la differenza e garantire un enorme vantaggio competitivo (anche rispetto al prezzo) sono la massima sicurezza e protezione dei dati personali, oltre a offrire servizi accessori ad alto valore aggiunto, come la consulenza online o la possibilità di ordinare in farmacia e ricevere comodamente a casa un prodotto o viceversa.

Il giusto mix tra consulenza, professionalità e tecnologia, ma anche assistenza puntuale nel pre e post vendita e servizi di pagamento e di consegna impeccabili sono quindi le chiavi per una digitalizzazione intelligente, che vada davvero incontro ai bisogni delle persone.

***

Nata nel 2008 a Quarto d’Altino (VE), Calicantus srl è un’azienda leader di settore nella gestione dell’e-commerce e nel digital marketing per gli store online, offrendo un servizio full outsourcing. 

Partendo dall’integrazione con Winfarm e Farmadati, l’azienda promuove soluzioni tecnologiche finalizzate al rafforzamento del brand e all’incremento delle vendite.



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Farmacia ZIlli, la farmacia sanitaria che stavi cercando!


Previsioni e-commerce 2019: non possiamo far altro che crescere!


Social Commerce: perché è importante per il tuo business in dropshipping?


Farmaci generici e diritti del paziente: cosa sapere


Sostituibilità del farmaco: la responsabilità è del medico o del farmacista?


Il laboratorio galenico nella storia


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

FOLLADOR PROSECCO DAL 1769 APRE LE PORTE AL CONEGLIANO VALDOBBIADENE EXPERIENCE IL PRIMO EVENTO OPEN AIR DEL 2021

FOLLADOR PROSECCO DAL 1769 APRE LE PORTE AL CONEGLIANO VALDOBBIADENE EXPERIENCE IL PRIMO EVENTO OPEN AIR DEL 2021
Giovedì 1 e venerdì 2 luglio, Follador Prosecco dal 1769 riparte in sicurezza con gli eventi aperti al pubblico. I visitatori godranno di una suggestiva esperienza, di gusto e piacevolezza, fra i luoghi, le bellezze e le atmosfere di uno dei paesaggi culturali più affascinanti di sempre, scrigno di valori, storia e sapori della tradizione. C’è aria di fermento fra le scenografiche Colline del Prosecco Superiore D.O.C.G. in vista del Conegliano Valdobbiadene Experience, ilprimo appuntamento OPEN AIR dell’anno. Giovedì 1 e venerdì 2 luglio (dalle ore 14.00) Follador Prosecco riaprirà con gioia le sue porte, per condurre i visitatori in un percorso suggestivo, gustoso e piacevole fra la storica cantina la cui tradizione vinicola (continua)

DALLA CANDIDATURA UNESCO ALL’INTRAPRENDENZA IMPREDITORIALE GIOVANILE: IL CAFFÈ ESPRESSO ITALIANO SCOMMETTE NEL RILANCIO PER IL 2021

DALLA CANDIDATURA UNESCO ALL’INTRAPRENDENZA IMPREDITORIALE GIOVANILE:  IL CAFFÈ ESPRESSO ITALIANO SCOMMETTE NEL RILANCIO PER IL 2021
Il rito del caffè espresso italiano è candidato a Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco e si conferma trait d’union di tradizione storica e nuove generazioni, da nord a sud. Spiccano i dati percentuali Unioncamere-Infocamere raccolti dal GITC: a fine 2020 i giovani detengono il 6,5% delle imprese del settore, un dato decisamente superiore rispetto alla media nazionale delle aziende manifatturiere (5,4%). È più che mai simbolo di italianità nel mondo il caffè espresso italiano, un’arte ora in lizza per il titolo di Patrimonio Immateriale dell’Umanità Unesco. Ad esprimere il giudizio favorevole all’unanimità è il Mipaaf che, in seguito alla richiesta del Gruppo Italiano Torrefattori Caffè assieme a  Consorzio di Tutela Del Caffè Espresso Italiano Tradizionale, Comitato Italiano del Caffè d (continua)

DALLA CRESCITA DEL 2020 ALLE PREVISIONI PER IL 2021 CALICANTUS IN PRIMA FILA NEL MONDO DELL’E-COMMERCE

DALLA CRESCITA DEL 2020 ALLE PREVISIONI PER IL 2021 CALICANTUS IN PRIMA FILA NEL MONDO DELL’E-COMMERCE
La chiusura di bilancio 2020 di Calicantus registra un’impennata delle vendite online al 36% e una crescita totale pari a +39% rispetto all’anno precedente. L’azienda veneta di digital commerce in full outsourcing, traccia le linee di previsione del mercato online e i trend di acquisto rilevanti per i prossimi mesi. La pandemia ha determinato uno dei cambiamenti più profondi e radicali del Retail degli ultimi dieci anni e il mondo dell’e-commerce non ha ancora smesso di premere sull’acceleratore. La frequenza con cui si acquista online è infatti cresciuta del +79% nel post lockdown del 2020.  I dati confermano che nel nostro Paese molte attività economico-produttive stanno progressivamente benefic (continua)

GRUPPO ITALIANO TORREFATTORI CAFFÈ CHIEDE UN TAVOLO DI CONFRONTO AL GOVERNO DRAGHI IL SETTORE È SULL’ORLO DEL BARATRO

 GRUPPO ITALIANO TORREFATTORI CAFFÈ CHIEDE UN TAVOLO DI CONFRONTO AL GOVERNO DRAGHI IL SETTORE È SULL’ORLO DEL BARATRO
Il mondo del caffè Made in Italy ha sfiorato il -40% di fatturato nel 2020. A tutela delle Torrefazioni italiane e a sostegno dei ristoratori, G.I.T.C. lancia l’allarme al Presidente del Consiglio Draghi e ai Ministeri: è necessario un immediato confronto su indennizzi, aperture dei pubblici esercizi e contributi a fondo perduto MIPAAF per l’intero settore Ho.re.ca. È con una lettera indirizzata al Presidente del Consiglio Mario Draghi e ai Ministeri che Gruppo Italiano Torrefattori Caffè, associazione che riunisce 225 imprese del settore, prende posizione contro la mancanza di prospettiva e di proporzionalità delle ultime misure restrittive e si fa portavoce di un’intera filiera italiana ormai sull’orlo del baratro. Arriva ad un picco del 40% la perd (continua)

NUOVE MEDAGLIE D’ORO PER FOLLADOR PROSECCO DAL 1769 DAL TITOLO DI MIGLIOR PROSECCO DEL 2020 AL PREMIO GOLD DI GILBERT & GAILLARD

NUOVE MEDAGLIE D’ORO PER FOLLADOR PROSECCO DAL 1769 DAL TITOLO DI MIGLIOR PROSECCO DEL 2020 AL PREMIO GOLD DI GILBERT & GAILLARD
Brillano le nuove medaglie di Follador Prosecco dal 1769 al concorso internazionale indetto dalla guida GILBERT & GAILLARD, punto di riferimento per i professionisti e gli amanti del vino. A primeggiare sul podio con la corona GOLD è Prosecco Sup. D.O.C.G. Extra Dry 2019, seguito da Prosecco Sup. D.O.C.G. Extra Brut con la medaglia 91 punti e Prosecco Sup. D.O.C.G. Brut con 90 punti. È un ulteriore premio GOLD a contrassegnare l’inizio dell’anno per Follador Prosecco dal 1769. Valdobbiadene Prosecco Superiore D.O.C.G. Extra Dry 2019, neo-detentore del titolo di Miglior Prosecco del 2020 al The Champagne & Sparkling Wine World Championships, ha conquistato anche l’oro della rinomata guida Gilbert & Gaillard, riferimento internazionale per i professionisti e gli am (continua)