Home > Arte e restauro > Un percorso nell’arte medievale aretina attraverso i social network

Un percorso nell’arte medievale aretina attraverso i social network

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

Un percorso nell’arte medievale aretina attraverso i social network


Un percorso nell’arte medievale aretina e toscana attraverso i social network. Il progetto è proposto dall’artista Silvia Salvadori che, con una rassegna on-line dal titolo “Gocce di Medioevo”, condividerà approfondimenti su temi e curiosità relative alle antiche tecniche pittoriche con l’obiettivo di accompagnare gli utenti in un viaggio formativo e informativo indietro nei secoli. Il primo appuntamento è fissato per le 10.30 di mercoledì 19 maggio quando, sulla pagina facebook “Bottega d’Arte Toscana” e sull’omonimo sito, verrà aperto questo percorso con la pubblicazione di un testo dedicato ai dipinti su tavola con la tempera a tuorlo d’uovo, con l’antica tecnica della doratura e con le complesse alchimie di colori utilizzate dagli artisti toscani.

Ogni approfondimento sarà curato da Salvadori che è oggi tra le poche artiste italiane in grado di utilizzare le tecniche pittoriche dei grandi maestri tra il Medioevo e il primo Rinascimento, tra la ricerca di pigmenti, supporti, decori e dettagli per realizzare opere di alto pregio e valore. Questo paziente lavoro di studio è condotto dal suo laboratorio Bottega d’Arte Toscana in via Bicchieraia di Arezzo dove è quotidianamente impegnata nel riproporre la maestria e il sapere di una fortunata stagione dell’arte italiana che parte dal tredicesimo secolo e che ha proposto alcune delle più conosciute opere al mondo. La raffinatezza del tratto, la ricerca dei colori, le capacità nell’intaglio e l’utilizzo di pietre e gemme preziose sono il carattere dominante di un’arte antica che Salvadori, con oltre vent’anni di attività alle spalle, tiene in vita e condivide ora anche attraverso le nuove tecnologie. “Gocce di Medioevo” proseguirà con appuntamenti mensili dove, di volta in volta, verranno trattati temi diversificati quali l’evoluzione dell’arte sacra e del ritratto, la rappresentazione della natura, la riproduzione delle opere d’arte, il valore degli sguardi o la presentazione di artisti del territorio. «Il mio impegno - spiega Salvadori, - è nel tenere in vita un’arte e un sapere che stanno scomparendo, attraverso la realizzazione di opere di ispirazione medievale e una parallela educazione al senso del bello. La rassegna “Gocce di Medioevo” risponde a quest’ultimo obiettivo e vuole sfruttare le moderne tecnologie per raccontare e valorizzare qualcosa di antico, attraverso pillole di sapere che vengono condivise sui canali digitali per raggiungere il maggior numero di persone. Arezzo è stata una città di riferimento per le arti pittoriche dei secoli scorsi: questi approfondimenti avranno l’ambizione di appassionare e di incuriosire attraverso brevi testi dove vengono presentate le tecniche dell’arte medievale che accompagnano in un mondo affascinante e spesso sconosciuto».



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

TEW NETWORK : il social network che ti fa guadagnare


Social Commerce: perché è importante per il tuo business in dropshipping?


Encanto Public Relations: Media Relation e Social Media in Usa?


DIPENDENZA DA SMARTPHONE, UNDER 18 DUE MESI L'ANNO ON LINE


Mi piacerebbe lavorare in Network Marketing , ma……


Consigli per un Network Marketing di successo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

La rassegna “Live” della Libera Accademia del Teatro verso il gran finale

La rassegna “Live” della Libera Accademia del Teatro verso il gran finale
Gran finale per il mese di spettacoli degli allievi della Libera Accademia del Teatro. La rassegna “Live” entra nell’ultima settimana di saggi con sei produzioni teatrali che vedranno salire sul palcoscenico attori di tutte le età, dai ragazzi dei corsi Junior ai più esperti adulti dei gruppi Ostinatissimi, per mettere in scena un programma particolarmente variegato tra omaggi ai grandi class (continua)

Le emozioni della mototerapia allo stadio di Arezzo per i ragazzi con autismo

Le emozioni della mototerapia allo stadio di Arezzo per i ragazzi con autismo
Un pomeriggio di mototerapia per bambini e ragazzi con autismo. L’iniziativa, organizzata dalla Casa di Riposo “Fossombroni”, è stata rivolta ai giovani della cooperativa sociale Tma Italia che si sono ritrovati sulle tribune e sulle piste dello stadio comunale “Città di Arezzo” per vivere la doppia emozione di ammirare mini-esibizioni di motocross freestyle e di salire direttamente sui mezzi (continua)

RidiCasentino 2021 presenta le date dell’ottava edizione

RidiCasentino 2021 presenta le date dell’ottava edizione
RidiCasentino 2021 si appresta ad entrare nel vivo. Il concorso nazionale di letteratura comica promosso dall’associazione culturale Noidellescarpediverse presenta le date che scandiranno l’ottava edizione e che accompagneranno fino alla finalissima in programma sabato 7 agosto nel borgo di Raggiolo. Il primo appuntamento segnato sul calendario è domenica 4 luglio quando scadranno i termini p (continua)

Storico traguardo per il Valtiberina Tennis&Sport che vola in serie C

Storico traguardo per il Valtiberina Tennis&Sport che vola in serie C
Il Valtiberina Tennis&Sport vola in serie C. La prima squadra femminile del circolo di Sansepolcro ha conquistato il salto di categoria dopo aver vinto il girone iniziale di serie D1 e aver trionfato nel primo turno dei Play Off regionali con il Tc Ronchi Mare (Ms), raggiungendo un traguardo storico per il tennis biturgense e meritando la seconda promozione consecutiva (nel 2020, infatti, (continua)

“Voci del silenzio”, un concerto nella storia della musica sacra

“Voci del silenzio”, un concerto nella storia della musica sacra
Un viaggio attraverso secoli di storia della musica sacra. Venerdì 25 giugno, alle 21.00, il suggestivo scenario della chiesa di Santa Maria della Pieve ospiterà il concerto “Voci del silenzio” che riunirà due cori cittadini, Coro Vocinsieme e EVA Ensemble, per andare a proporre una serata di emozioni e di riflessioni con un repertorio che spazierà dalle composizioni agli albori del cristiane (continua)