Home > Libri > “Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani

“Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani

scritto da: NotizieLibri | segnala un abuso

“Storia del nostro nascondino”, il nuovo libro di Michele Capitani

Un romanzo di cambiamento personale, di assenza e solitudini, edito da Bertoni Editore


“Storia del nostro nascondino” è la storia drammatica, divertente, strampalata (narrata in prima persona) di Elisabetta, trentacinquenne storica dell’arte, che si trova di fronte alla misteriosa scomparsa del fratello Lorenzo. Cercando tra i tantissimi e un po’ caotici file del computer del fratello, crede di ricostruire qualcosa della vita di lui e della famiglia, ma si troverà presto a dover fare i conti con cose enormi che mano mano usciranno dal passato. Proprio a lei, solitaria e umorale, mangiauomini ma spesso chiusa in casa, cominceranno ad accadere altri eventi bizzarri e viaggi incredibili, tanto che nella sua ricerca giungerà a capire, anche con l’aiuto di personaggi abbastanza strampalati (un anziano prete, un ispettore che non sembra proprio un poliziotto, alcuni senza-dimora, un bambino sopravvissuto al terremoto, il fratello stesso con le sue memorie, e altri ancora), che la ricerca riguarda soprattutto lei stessa, e che la sua vita, decisamente, non potrà più essere la stessa di prima. “Storia del nostro nascondino” è un romanzo sull’assenza. I personaggi si celano, si svelano a fatica. È la vicenda di un totale cambiamento personale, è l’uscita dalle proprie tombe interiori tramite fatti assurdi e persone impensabili che, volenti o nolenti, traggono fuori. È la fuga da agorafobie e solitudini tramite avventure che ti si spalancano sotto casa. Infine, un romanzo sul raccontare, e sull’impossibilità di narrare tutto e tutto sciogliere, come alle volte la narrativa ci illude di poter fare. 

L’AUTORE 

Michele Capitani è professore di lettere e di italiano per stranieri; insegna presso i Cpia (scuole statali per adulti e stranieri, comprese sedi carcerarie). Si occupa di esami di italiano per stranieri per conto della Prefettura, e di certificazione ufficiale della lingua italiana per conto dell’Università Stranieri di Perugia. Opera da vari anni nel volontariato con i senza-dimora (ascolto, aiuto burocratico, servizio docce, gestione bagagli); da tale esperienza sono nati due raccolte di racconti sulle loro vite. Vive in provincia di Roma. Altre sue pubblicazioni sono: L’uomo che dribblava i treni. Storie di un’umanità senza fissa dimora, Paoline, 2016; Romanzi non scritti. Drammi e salvezza nelle storie dei senza fissa dimora, Dehoniane, 2014; Odissee. Enciclopedia degli aneddoti di viaggio, Librinmente, 2013; Pinocchio. Le ragioni di un successo Prospettiva, 2010. Il celacanto. Poesie Zona, 2011. 


Fonte notizia: https://www.bertonieditore.com/shop/it/libri/323-storia-del-nostro-nascondino.html?search_query=storia+del+nostro+nascondino&results=2


libri | letteratura | racconti | bertoni editore | michele capitani | storia del nostro nascondino | lettura | books |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Trasformazione digitale: l’esperienza di Stefano De Capitani, Presidente di Municipia S.p.A.


19 ottobre esce l'ultimo album di Danilo Amerio


Aurelia Rocchi e Michele Debenedictis vincono la 24 ore di Lavello


CONCLUSA LA MOSTRA DELL' ARTISTA JACK TUAND


L’ARCANGELO MICHELE, ODINO E LA LINEA SACRA


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

E' uscito il nuovo thriller di Chiara Alaia

E' uscito il nuovo thriller di Chiara Alaia
Nella Bologna degli anni Settanta, l’autrice ci racconta i suoi “spiriti inquieti” Chi ha strangolato il jazzista Carlo Minguzzi nel camerino del Mood Indigo? Forse la stessa mano che ha ucciso, a pochi giorni di distanza, un noto batterista bolognese? A collaborare con la questura viene chiamato Nico Russo, irrequieto ispettore con un passato da chitarrista alle spalle. Col Natale alle porte, però, l’indagine procede a rilento. E, mentre la polizia brancola nel buio, un altro m (continua)

È uscito “Il tempio dell’attesa”, il nuovo libro di Gianni Bonina

È uscito “Il tempio dell’attesa”, il nuovo libro  di Gianni Bonina
Il ritorno di Cristo sulla Terra e il grande segreto di Siracusa Siracusa è stata la più grande città del mondo occidentale prima di Roma e, sotto l’impero romano, la capitale della provincia siciliana, dove l’apostolo Pietro manda Marciano che evangelizza con successo diventando il primo vescovo d’Europa e facendo di Siracusa la prima città cristiana dell’Occidente. È qui che, accompagnato dall’evangelista Luca, nel 61 arriva Paolo di Tarso, l’avversario di Pi (continua)

È uscito il nuovo libro di Patrizia Parlanti, “Per Alisia”

È uscito il nuovo libro di Patrizia Parlanti, “Per Alisia”
Può l’amore di una madre verso la figlia sublimarsi fino a diventare dedizione totale? Una mamma, Patrizia, e la figlia Alisia, unite indissolubilmente dal loro grande amore, faro e magia della loro esistenza. Fuori il "mondo". Una meravigliosa bambina con l'unico potere del suo sorriso e della grande voglia di vivere che decide a sua volta di fidarsi della sua mamma. Unite da un grande sentimento e da un unico destino avaro e disumano. Due mondi opposti che devono imparare a conosc (continua)

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon

È arrivata “Doppia X”, la nuova supereroina che a Genova si batte contro la violenza sulle donne, nata dalla penna di Pier Fausto Pon
Claudia è un talentuoso chef, bellissima e disturbata, che fugge dal suo passato e da quella bellezza che la perseguita come una maledizione e ha scatenato negli uomini, a cominciare dal padre, gli istinti più bassi. Il suo fragile equilibrio psichico l’ha portata, fin da ragazza, a nascondersi dentro vestiti larghi, dietro occhiali da sole, per sfuggire alle attenzioni morbose dei maschi.I suoi p (continua)

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe

È uscito il nuovo il libro di Pierluigi Larotonda: Il solito vizio, un thriller poliziesco fuori dal classico schema del commissario eroe
Il solito vizio è un noir ambientato in una piovosa e grigia Torino degli anni settanta (febbraio del '75). Un poliziesco, o meglio un thriller, in quanto in questo romanzo non c'è alcun commissario ligio al dovere bensì sbirri corrotti; in particolare l'agente della mobile G. Benevento che dal clan dei Catanesi ha sempre preso soldi ed ottenuto favori per chiudere gli occhi sulle bische clandestine. Una descrizione minuziosa della città e del contesto storico, rende questo noir avvincente sin dalle pri (continua)