Home > News > La Casa di Riposo “Fossombroni” si prepara a riaprire le porte alle visite

La Casa di Riposo “Fossombroni” si prepara a riaprire le porte alle visite

scritto da: Marcocavini | segnala un abuso

La Casa di Riposo “Fossombroni” si prepara a riaprire le porte alle visite


La Casa di Riposo “Fossombroni” si sta preparando ad aprire nuovamente le proprie porte ai familiari dei residenti. In seguito all’ordinanza del Ministero della Salute di sabato 8 maggio recante le modalità di apertura ai parenti degli ospiti e in attesa che questa venga recepita e disciplinata dalle singole Regioni, lo storico istituto cittadino ha investito per implementare il numero degli ambienti a disposizione delle visite per farsi trovare preparato a questa importante ripartenza affettiva e relazionale.

Il primo luogo destinato agli incontri resterà il gazebo nel giardino esterno che, già attivato nell’estate del 2020, tornerà nuovamente ad essere utilizzato e che sarà affiancato da un secondo spazio allestito all’aperto nel cortile interno della Casa Pia. Il terzo ambiente sarà invece interno alla struttura in una stanza esclusivamente dedicata allo svolgimento delle visite anche in caso di maltempo: la realizzazione di questo spazio è stata possibile in virtù del prezioso contributo del pilota del Team Rossi 4x4 Stefano Rossi e del padre Roberto Rossi.

Le visite verranno scandite attraverso un’attenta programmazione volta a contingentare gli ingressi e a garantire l’incontro periodico e continuativo dei familiari in sicurezza. Tutto ciò sarà reso possibile attraverso gli ordinari “access point” dove verranno accertati i requisiti di prevenzione e illustrati percorsi e modalità di permanenza in struttura, richiedendo inoltre l’esibizione del “green pass” che documenti l’avvenuta vaccinazione, la guarigione dal Covid19 o l’effettuazione del tampone come da normativa cogente. «La nostra priorità - commenta Debora Testi, presidente della Casa di Riposo “Fossombroni”, - è di procedere verso un lento ma necessario ritorno alla normalità e alla piena serenità. Negli ultimi mesi, i nostri operatori sono stati sensibili e responsabili nel mantenere un contatto tra gli ospiti e i loro cari attraverso la pianificazione delle videochiamate, ma nulla potrà mai sostituire la gioia e le emozioni di un incontro dal vivo. La possibilità di prevedere visite rappresenta dunque una componente fondamentale per il recupero degli affetti e della socialità, con il nostro istituto che ha previsto con largo anticipo una serie di investimenti per nuovi ambienti dedicati agli incontri e che, comunque, continuerà a riporre la massima attenzione verso la tutela della salute di residenti, visitatori e personale».

 



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Inferriate di sicurezza: solidità e bellezza di grate per porte e finestre per sentirsi più sicuri.


“Nonni in bellezza”, studentesse e anziani a confronto alla Casa Pia


Nulla osta per la riapertura del Centro Diurno della Casa Pia


Una giornata per ricordare gli ospiti della Casa Pia scomparsi per il Covid19


Okey Porte: Vivere sicuro senza tralasciare qualità e design


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Lo chef Massimiliano Catizzone entra nella Nazionale Italiana Cuochi

Lo chef Massimiliano Catizzone entra nella Nazionale Italiana Cuochi
Un nuovo chef toscano è entrato nella Nazionale Italiana Cuochi: Massimiliano Catizzone, calabrese di nascita e fiorentino di adozione. Questo chef, presidente dell’Associazione Cuochi Fiorentini e vicepresidente dell’Unione Regionale Cuochi Toscani, ha vissuto una delicata fase di selezione con colleghi da tutta la penisola ed è stato scelto per le sue caratteristiche e per le sue competenze (continua)

La rassegna digitale “Oltre il Covid” termina con un focus sul settore edile

La rassegna digitale “Oltre il Covid” termina con un focus sul settore edile
Sesto e ultimo appuntamento con “Oltre il Covid. Sopravvissuti? No evoluti!”, la rassegna digitale promossa dall’agenzia di comunicazione Studio Astra per raccontare storie di imprenditoria positiva del territorio aretino. Alle 10.30 di giovedì 17 giugno è in programma un approfondimento su edilizia e prefabbricazione per comprendere gli impatti dell’emergenza sanitaria su questi due settori (continua)

“Ogni albero è una poesia”, un laboratorio di lettura a Raggiolo

“Ogni albero è una poesia”, un laboratorio di lettura a Raggiolo
Un laboratorio di lettura poetica, una passeggiata teatrale sui sentieri di Raggiolo e una performance finale nel bosco. L’iniziativa, dal titolo “Ogni albero è una poesia”, è promossa dall’associazione culturale Noidellescarpediverse in collaborazione con la Brigata di Raggiolo e proporrà un’innovativa esperienza dove l’arte sarà vissuta in stretto collegamento con la natura: l’appuntamento (continua)

“Le stelle del ring”, il meglio della kickboxing italiana combatte a Capolona

“Le stelle del ring”, il meglio della kickboxing italiana combatte a Capolona
Il meglio della kickboxing italiana combatte in terra d’Arezzo nella diciannovesima edizione de “Le stelle del ring”. L’evento, organizzato dal Team Jakini in collaborazione con i Comuni di Capolona e di Subbiano, è in calendario sabato 19 giugno allo stadio comunale di Capolona e si svilupperà attraverso un programma particolarmente ricco che si aprirà nel pomeriggio con gli incontri tra gli (continua)

Un’estate all’insegna dello sport con i campi solari della Scuola Basket Arezzo

Un’estate all’insegna dello sport con i campi solari della Scuola Basket Arezzo
Sport in sicurezza con i campi solari della Scuola Basket Arezzo. L’estate della società aretina tornerà ad essere scandita dagli Sport Camp che, in programma da lunedì 14 giugno a venerdì 30 luglio, proporranno sette settimane di attività motorie per bambini e ragazzi nati tra il 2007 e il 2015. I campi solari si svolgeranno in orario mattutino dalle 8.30 alle 13.30 e avranno sede negli spaz (continua)