Home > News > Il femminicidio-suicidio di Bologna. L'opinione di Bruna Colacicco (ass.

Il femminicidio-suicidio di Bologna. L'opinione di Bruna Colacicco (ass.

scritto da: Francesca Cabibbo | segnala un abuso

Il femminicidio-suicidio di Bologna. L'opinione di Bruna Colacicco (ass.

L'omicidio di Emma Pezemo a Bologna. Colacicco (associazione "Scrivere contro la violenza": «La violenza psicologica domestica precede sempre l'abuso fisico. Bisogna sensibilizzare le donne perché riconoscano i primi segnali di abuso psicologico e si mettano in salvo. particolare vattenzione alle donne extraeuropee, spesso in condizione di isolamento sociale".


Bologna ancora sotto choc per la morte della giovane donna originaria del Camerun, uccisa e fatta a pezzi dal fidanzato, Jacques Honoré Ngouet, anch'egli camerunense. La vittima, Emma Pezemo, aveva 31 anni, era molto più giovane del compagno, 43 anni, che poi si era suicidato. Alla base di questo delitto sconvolgente, c'è molto probabilmente anche un problema sanitario (era ospite di una comunità per problemi psichici) che accompagnava la vita dell'immigrato, ma c'è soprattutto una cultura dove i diritti della donna sono negati.

Questo tremendo caso di femminicidio-suicidio pone molti interrogativi e rilancia il problema della parità di genere, dei diritti negati delle donne, la cui vita viene troppo spesso considerata proprietà del compagno.

Questa condizione di subordinazione, che talvolta la donna è costretta a vivere, è fatta talvolta i violenze fisiche, tal'altra di violenza psicologica, fatta di vessazioni, costrizioni, divieti, minacce. E la vita quotidiana spesso lancia dei segnali che, se colti in tempo, potrebbero permettere di evitare conseguenze tragiche e devastanti

Quello che si delinea come un caso drammatico di suicidio-femminicidio torna a porre l'accento sulla parità di genere, l'educazione al rispetto. Dietro la follia dell'omicidio, la dissezione del corpo e l'immagine del cassonetto come luogo naturale dove gettare i rifiuti, la "parità di genere sembra un concetto troppo lontano anche solo per poterlo menzionare".

«La violenza psicologica domestica e nella coppia precede sempre l'abuso fisico. Per questo bisogna sensibilizzare le possibili vittime - ancora una volta soprattutto donne - perché riconoscano i primi segnali di abuso psicologico e possibilmente si mettano in salvo». Parla così Bruna Colacicco, presidente dell'associazione "Scrivere contro la violenza". Colacicco, pediatra e scrittrice, è stata anche delegata alle pari opportunità del Municipio 6 del Comune di Milano dove ha ideato l'apertura del primo "Sportello Donna" del Municipio. Da anni, svolge un lavoro di sensibilizzazione contro la violenza di genere e la violenza assistita, con eventi e dibattiti in diverse sedi, fra cui anche alla casa Museo Alda Merini, di cui è stata presidente.

Colacicco pone l'accento sulla particolare condizione che riguarda le donne immigrate che giungono nel nostro paese. «L'immigrazione da altri paesi in cui pure la sopraffazione della cultura maschilista è endemica, fa sì che la nostra attenzione debba essere rivolta anche alle donne extraeuropee che si trovano spesso in condizione di particolare isolamento sociale. Anche se in questo caso la vittima orribilmente trucidata sembrava discretamente integrata e stava conseguendo un titolo di studio in infermieristica». 



Commenta l'articolo

 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

Street Workout a Marina di Ragusa. Dopo i vaccini, torna il fitness musicale in cuffia su strada

Street Workout a Marina di Ragusa. Dopo i vaccini, torna il fitness musicale in cuffia su strada
L’evento, promosso da Giovanni Corigliano, è stato dedicato a Simone Massaro, ideatore della formula italiana del walking dinamico e dell’allenamento all’aria aperta in cuffia, scomparso qualche mese fa. Al porto turistico, un messaggio contro la violenza ed i recenti episodi di cronaca. Ritorna lo Street Workout: Marina di Ragusa ha vissuto ieri un evento dedicato al fitness su strada. L’iniziativa, organizzata da Street Workout Ragusa, si è svolta nelle strada della cittadina balneare, nella zona del Porto turistico, la “Rotonda”, piazza Duca degli Abruzzi, piazza Torre, piazza  Malta.L’evento è stato organizzato da Giovanni Corigliano, Ambassador di Street Workout Ita (continua)

Musicoterapia e attività nella natura per i percorsi di riabilitazione della comunità alloggio "Chiara"

Musicoterapia e attività nella natura per i percorsi di riabilitazione della comunità alloggio
A Ispica, un progetto di convivenza abitativa protetta rivolta a persone con disabilità grave, sia a livello fisico che mentale. Ne "La cascina dei Sensi" , azienda agricola socio-terapeutica di Rosolini, la musica e la natura promuovono l'armonia psicofisica e il benessere. Il nuovo percorso della comunità alloggio “Chiara”, gestita dalla cooperativa “Beautiful Days”: la musicoterapia, le attività assistite con animali, i progetti di arte ed artigianato entrano nei percorsi educativi e riabilitativi della struttura di Ispica: in una casa del centro storico, è stato avviato un progetto di convivenza abitativa protetta rivolta a persone con (continua)

Violenza psicologica sulle donne, la testimonianza della scrittrice Bruna Colacicco

Violenza psicologica sulle donne, la testimonianza della scrittrice Bruna Colacicco
La violenza psicologica ed i maltrattamenti sulle donne sono un fenomeno in continuo aumento. La legge oggi consente di individuarli e perseguirli. Le denunce sono in aumento, ma ciò che emerge è solo la punta di un iceberg. La scrittrice Bruna Colacicco autrice del romanzo memoir "Eppure sono lieve" racconta la stori di un percorso di consapevolezza di una donna vittima di abusi. Le donne vittime di omicidio volontario nei primi dieci mesi del 2020 in Italia sono 91. Otto in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. Ma aumentano i casi di femminicidio maturati tra le mura domestiche, passando dal 57,6 % del totale (2019) al 67,5% (2020), con un picco durante il lockdown di marzo-maggio. I dati dell'ultimo rapporto Eures fotografano una situazione allarmante. (continua)

Inoovazione tecnologica in agricoltura: il monitoraggio della serra avviato dalla start up Lualtek

Inoovazione tecnologica in agricoltura: il monitoraggio della serra avviato dalla start up Lualtek
Alessio Occhipinti ha avviato un progetto con termoigrometri per seguire la serra a distanza. Grazie all'applicazione del machine learning, il software suggerisce modifiche ai parametri culturali. la serra di more di Andrea Angilletti diventa il laboratorio di una nuova sperimentazione. What do you want to do ?New mailCopyLa tecnologia LoRaWAN al servizio dell’agricoltura. A Chiaramonte Gulfi, nella frazione di Roccazzo è stato installato, per la prima volta, un sistema di monitoraggio e programmazione dell’attività in serra che utilizza il sistema LoRaWAN, una tecnologia radio wireless per il monitoraggio e la comunicazione dei dati su lunghe distanze e a basso consumo (continua)

Vaccinopoli, Giovanni Damigella: «Punire chi ha sbagliato. Serve rigore morale per una società migliore»

Vaccinopoli, Giovanni Damigella: «Punire chi ha sbagliato. Serve rigore morale per una società migliore»
La vuicenda dei vaccini contro il Covid-19 in provincia di Ragusa. Parla l'industriale Giovanni Leonardo Damigella: "Necessari provvedimenti severi per chi ha somministrato i vaccini a coloro che non ne avevano diritto" What do you want to do ?New mailCopyLa vicenda dei vaccini contro il Covid 19 in provincia di Ragusa e delle irregolarità che si sono verificate con la somministrazione dei vaccini a chi non è aveva diritto è uno dei temi di maggiore rilievo negli ultimi giorni. Si è acceso un forte dibattito che prosegue ancora in questi giorni.Su questi temi e sulla necessità che si garantisca un magg (continua)