Home > Ambiente e salute > Spatola elettrica: cos'è e come funziona

Spatola elettrica: cos'è e come funziona

scritto da: AnnalisaPa | segnala un abuso


Per un odontotecnico la sceltadelle attrezzature è molto importanti per riuscire a realizzare delle protesi dentarie. Una su tutte è la spatola elettrica. Comprare una spatola elettrica per un odontoiatria è prioritario perché si tratta di uno strumento ideale nel corso della modellazione e della rifinitura dei denti. Nel banco da lavoro infatti, non può mancare. Vediamo quali sono i principali tipi di attrezzature che ha un odontoiatra ed inoltre, valutiamo anche come fare a scegliere quelle migliori.

Cos'è la spatola elettrica

Molte persone non sanno cos'è la spatola elettrica e soprattutto, a cosa serve. L'elettro spatola è uno strumento di tipo elettronico che è molto simile a un saldatore elettrico per lo stagno. La cosiddetta scatola elettrica infatti permette di riscaldare una serie di terminali con una forma specifica, in modo tale da mettere in campo una determinata lavorazione.

 

L'operatore, sceglie attraverso un variatore di potenza, il tipo di temperatura e così va a lavorare per riuscire a dare una forma ai denti. Infatti, si tratta di un dispositivo molto importante perché garantirà all'odontotecnico di modellare i denti in maniera molto pratica. Con un sistema di calore, queste elettrospatole si connettono con la punta della spatola attraverso un cavo, garantendo l'accesso direttamente dal motore. In questo modo, cercare di modellare i denti sarà più facile del previsto. Vi sono vari modelli di spatole elettriche in commercio che cambiano a seconda del tipo di utilizzo che si fa. In genere, quando si sceglie la spatola elettrica per la modellazione della cera, è importante che sia un prodotto garantito dalla normativa vigente e soprattutto, che sia adeguato per il tipo di lavoro che dovete realizzare.

Le caratteristiche di una spatola elettrica

Come già accennato, una spatola elettrica ha il suo obiettivo: quello di andare a modellare la dentatura. Infatti, funziona anche per modellare la cera, ha un regolatore di temperatura ed è dotato di una punta. C'è un collegamento tra il motore, la punta della spatola, in modo tale che si possa andare a modellare la cera e quindi costruire la protesi di cui si ha bisogno. Questo tipo di prodotto, ha varie tipologie di punte possibili. La cosa importante è che possa funzionare in maniera adeguata con le temperature di cui necessita. La cosiddetta elettro spatola, è utile perché ha varie tipologie di punte ed inoltre, riesce anche a funzionare correttamente perché al raggiungimento della temperatura permette di andare a lavorare la cera in maniera agile.

Come funziona la spatola elettrica

La spatola elettrica poi, ha un'altra caratteristica molto importante. Infatti proprio come i dispositivi per il riscaldamento della cera, questo funziona prima con lo scaldacera, in modo tale che in alcune vaschette piene di cera arrivino ad una temperatura specifica, regolabile attraverso il potenziometro. Dopo si può creare la struttura con cui si va a modellare con la spatola.

 

Dopo aver riempito la vaschetta con lo scaldacera si aspetta che la cera è pronta e si inizia a lavorare. Una volta che si fa struttura di base, poi tutte le rifiniture si vanno a fare con la spatola elettrica. È molto importante scegliere la punta adatta per andare a fare le rifiniture più piccole, mentre invece per quelle più grandi, vi sono punte di un diametro più ampio.

Dove comprare il miglior tipo di spatola elettrica

Per comprare il miglior tipo di spatole elettriche è molto importante per gli odontotecnici e degli esperti del settore. Parliamo di un rivenditore che riesce a garantire Il rispetto della normativa vigente di tutti i marchi europei. In questo modo, si tratterà di uno strumento in grado di restituire la salute alla propria bocca e soprattutto, che vi permetterà di modellare la protesi dentaria, così come l'avete pensata in base alle esigenze del paziente.

spatola elettrica | odontoiatria | igiene |



 
 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

IL MIGLIOR SCALPELLO PER GLI ODONTOTECNICI.

Lo scalpello pneumatico è uno strumento oggigiorno sempre più in uso nei laboratori odontotecnici. Adoperato nelle operazioni di smussatura del gesso e di rifinitura delle protesi dentarie fisse o mobili, ha dimostrato una maggiore capacità di ridurre la massa di gesso del calco delle protesi dentarie riducendo notevolmente i rischi di frantumazione per contraccolpo della stessa e permettendo (continua)

Quali mascherine FFP2 sono adatte anche ai bambini

Oggi, le mascherine sono un accessorio indispensabile e strettamente necessario per tutti gli individui; utili da utilizzare contro la diffusione e trasmissione del virus sars Cov 2 perché hanno la funzionalità di avere un grande potere filtrante e selettivo per numerose ore al giorno. Per poter camminare per strada, per entrare in un locale, in un negozio, in un ristorante oppure nell'ambien (continua)

Guanti in nitrile neri: gomme sintetiche per guanti resistenti

E’ grazie al processo di polimerizzazione in emulsione di copolimeri insaturi come il Butadiene e Acrilonitrile che si ottiene la gomma nitrilica o NBR . Quest'ultima è una gomma sintetica utilizzata tra gli altri impieghi anche per la produzione di guanti usa e getta di qualità migliore in termini di resistenza; sia del punto di vista meccanico che a contatto con sostanze chimiche.La buona (continua)

Quali sono i migliori fornitori dentali in Italia

Le migliori forniture dentali favoriscono una corretta igiene orale, mantenendo denti e bocca sempre al massimo. Nonostante controlli accurati, la situazione può comunque peggiorare in maniera progressiva. In tali casi, servono accorgimenti più mirati, tramite l'uso di strumenti innovativi e performanti. Ecco come usufruire delle migliori forniture dentali in circolazione.Cosa c'è da sapere s (continua)

Guanti protettivi senza lattice: come sceglierli

I guanti in lattice sono ormai da tempo la soluzione più comune per odontoiatri e igienisti perché sono guanti monouso con un costo contenuto, elastici e facili da indossare, che consentono anche una buona sensibilità, essenziale per operare al meglio. Non sono però privi di difetti, infatti il lattice è un tipo di materiale che può creare fastidi e allergie o sensibilizzazioni, oltre a que (continua)