Home > Ambiente e salute > EXPO 2020 DUBAI: IL NUOVO PADIGLIONE AZERBAIGIAN SI ISPIRA ALLA NATURA

EXPO 2020 DUBAI: IL NUOVO PADIGLIONE AZERBAIGIAN SI ISPIRA ALLA NATURA

scritto da: Dagcom | segnala un abuso

EXPO 2020 DUBAI: IL NUOVO PADIGLIONE AZERBAIGIAN SI ISPIRA ALLA NATURA


Il padiglione dell’Azerbaigian ad Expo 2020 Dubai è stato ideato, progettato e realizzato da Simmetrico Network, che sta sviluppando anche l’experience design e la produzione dei contenuti della mostra centrale; Il concept, Seeds for the Future, pone l’accento sul portare consapevolezza nei visitatori rispetto all’impatto delle loro scelte individuali: solo investendo nel futuro oggi, si può infatti costruire un domani sostenibile. Simmetrico ha ideato e progettato una grande struttura a forma di albero, sorretta da una foglia trasparente che avvolge l’intera costruzione. Ai piedi dell’albero le radici, in cui si sviluppa uno spazio sotterraneo, l’Agorà, accessibile liberamente dall’esterno e concepito come un piccolo giardino segreto. Ed è proprio la costruzione del padiglione, nel sito di Dubai, che ha visto nascere la collaborazione tra Simmetrico Network e Rubner Holzbau.

 

In particolare, il contributo di Rubner Holzbau ha riguardato la progettazione, la prefabbricazione e il montaggio, delle tre strutture che compongono il padiglione:

  •         l’Albero e i suoi elementi, si sviluppano dal basso verso l’alto, richiamando le radici, il tronco e i rami
  •          Il palco e la parete dell’Agorà, dove avranno luogo gli eventi durante Expo
  •          la Passerella pedonale che, sospesa sopra l’Agorà, costituisce l’accesso al padiglione

“Lo sviluppo delle forme come ideate nel design architettonico – sottolinea Savvas Lithiropoulos, Project Manager di Rubner Holzbau – è stata fin dal principio una sfida per il nostro ufficio tecnico. L’idea di ricreare un albero in legno lamellare è quasi un paradosso: progettare la forma di un elemento principe della natura nello stesso materiale è stata un’impresa stimolante. Abbiamo anche affrontato una sfida dal punto di vista costruttivo, infatti i singoli elementi decorativi interagiscono strettamente con la struttura sottostante in acciaio”.

L’albero, escludendo gli elementi che richiamano le radici e il tronco, è composto da tre tipologie di travi curve, che durante la fase di progettazione sono state definite “pinne o fins”: soddisfare il raggio di curvatura dei rami e garantire la migliore resa estetica è stato uno degli obiettivi di questo lavoro. Sono state impiegate lamelle da 15mm per comporre gli elementi; ogni singolo elemento è stato ideato, calcolato e prodotto per soddisfare le richieste progettuali, per essere trasportabile dalla sede di Bressanone al cantiere dell’Expo all’interno di container e per essere montato con precisione. Compongono questa struttura un totale di 141 archi con un raggio di curvatura minimo incollato che arriva a 3,00 m.

La parete dell’Agorà alle spalle del palco è composta da elementi decorativi denominati Louvers che donano l’impressione di movimento. La passerella pedonale è decorata nella parte inferiore da più di 210 elementi semicircolari con un raggio di circa 1,30 m, che compongono le “costole” della passarella; 44 travi curve di supporto laterali, sono collegate alla struttura d’acciaio, e si sviluppano su 2,00 m. Completano la struttura i 6 elementi centrali con una lunghezza massima di circa 7,60 m.

 Quello dell’Azerbaijan non è l’unico padiglione al cui sorgere ha contribuito l’expertise e il know- how di Rubner Holzbau, protagonista dell’Expo di Dubai 2020 con altri tre progetti: Oman, UK e Belgio.

 

Quantità e volumi

ca. 190 m³ legno lamellare abete

ca. 20 m³ pannello Nordpan 3s da 22 mm

Il padiglione Azerbaijan per l’EXPO 2020 a Dubai è di 2.086 metri quadrati così suddivisi:

  •         Circa 500 metri quadrati di superficie coperta
  •          Cira 200 metri quadrati dell’agorà ipogea dotata di tribune e palco
  •          Oltre 1.400 metri quadrati di giardini e percorsi pedonali.

Rubner Holzbau | Expo Dubai 2020 |



 

Potrebbe anche interessarti

Imprenditori italiani a Dubai: attratti dalle politiche dell’emirato, dalla sicurezza e dalle avanguardie dell’IT


Consulenza immobiliare a Dubai: Sergio Alberti parla del nuovo progetto


I 9 programmi del Governo di Dubai: ne parliamo con i consulenti di Trinity Corporate Services


Intervista Sergio Alberti: un approfondimento sul mercato immobiliare di Dubai


Registrazione società EAU: E’ online il nuovo sito di Trinity Corporate Services


Il 20 ottobre 2015 è il National Day degli Emirati Arabi Uniti all’Expo di Milano: la Camera di Commercio Italiana negli Emirati Arabi Uniti è un importante punto di riferimento e di sviluppo


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

INSEGUENDO IL SOLE ANCHE DI NOTTE

INSEGUENDO IL SOLE ANCHE DI NOTTE
Rubner Haus firma un’abitazione in armonia con la natura, progettata secondo i principi della sostenibilità e del Feng Shui Alle porte di un borgo della Valdinievole, nel cuore della Toscana, poco distante da un castello medievale, sorge un’abitazione che si discosta dall’architettura ordinaria della zona per più d’un aspetto: la forma del tetto, una copertura piana per offrire un ulteriore spazio di vita corredato di una prospettiva privilegiata, e la scelta stessa del legno come materiale di costruzione per and (continua)

L’ESSENZIALITA’ TRA LUCE E MATERIA

L’ESSENZIALITA’ TRA LUCE E MATERIA
Vicino Vienna, holzius realizza una casa dalle linee pulite ed essenziali, completamente ecologica e a basso impatto energetico, progettata per accogliere al suo interno la natura che le respira intorno A Baden, vicino Vienna, incorniciata tra alberi secolari e un prato fiorito, sorge una nuova abitazione in legno massiccio, architettonicamente sofisticata e dagli spazi aperti sebbene formalmente ridotti. Realizzata da holzius con il supporto esecutivo di Holzbau Sixt su progetto dell’architetto Christoph Kaspar, la nuova architettura formalizza il desiderio di modernità con l’esigenza di co (continua)

IN AUSTRIA, HOLZIUS REALIZZA UN NUOVO CENTRO TERAPEUTICO SECONDO LE REGOLE DELLA BIOEDILIZIA

IN AUSTRIA, HOLZIUS REALIZZA UN NUOVO CENTRO TERAPEUTICO SECONDO LE REGOLE DELLA BIOEDILIZIA
Benessere fisico e psicologico e legno massello sempre più alleati a beneficio della salute A Faistenau, in provincia di Salisburgo, tra campi, prati e pascoli costellati sullo sfondo dall’imponente massiccio delle Alpi Austriache, sorge il nuovo centro fisioterapico “bewegungsFELD”. Armoniosamente integrato nella natura circostante, il centro, che vuole essere un luogo di incontro e rigenerazione, è stato realizzato in legno massello da holzius, su progetto dello studio m3-ZT dei f (continua)

VOLUMI RITMATI E GEOMETRICI PER UN’ARCHITETTURA DINAMICA E IN ARMONIA CON IL PAESAGGIO

VOLUMI RITMATI E GEOMETRICI PER UN’ARCHITETTURA DINAMICA E IN ARMONIA CON IL PAESAGGIO
Tra le creste delle Alpi Venoste, nel bel mezzo del Parco Nazionale dello Stelvio, Rubner Haus realizza un’abitazione che rappresenta la sintesi ideale tra design contemporaneo di ispirazione Bauhaus e rapporto simbiotico con il paesaggio circostante.Strutturato su due piani che si innestano uno nell’altro, l’edificio, a firma dell’architetto Klaus Marsoner, è rivestito all’esterno di un int (continua)

APERTURE DI LUCE PER UN’ARCHITETTURA ECOLOGICA ED ESSENZIALE

APERTURE DI LUCE PER UN’ARCHITETTURA ECOLOGICA ED ESSENZIALE
Appena fuori Udine, Rubner Haus realizza una casa quasi invisibile agli sguardi esterni, rifugio di chi ha trovato il modo perfetto per coniugare la curiosità per il mondo al bisogno di quiete A Tricesimo, paese a 10 km a nord-est di Udine, “alla trentesima (tricesimum) pietra miliare” dal porto di Aquileia, fa capolino tra rigogliosi boschi di noci e castagni un edificio che, per chi l’ha desiderato, è un rifugio lontano dalla folla e dai rumori della città. Un riparo, un’isola felice frutto di una scelta di vita ecologica e sostenibile che respira a ritmo della natura circostante (continua)