Home > Cultura > La bulimia dei media. Da protesi dell’uomo a macchine diaboliche.

La bulimia dei media. Da protesi dell’uomo a macchine diaboliche.

scritto da: EdoardoLuce | segnala un abuso

La bulimia dei media. Da protesi dell’uomo a macchine diaboliche.

Il nuovo libro di Franco Ferrarotti esce con Armando editore e sarà nelle librerie dal 10 giugno


Franco Ferrarotti, uno dei più importanti sociologi italiani, torna con un libro estremamente attuale dedicato ai mezzi di comunicazione di massa. I media non mediano. Informano e deformano. Stimolano e deconcentrano. Sono strumenti di conoscenza, ma anche di manipolazione. Inducono ad agire prima di pensare. Chi li governa? A chi appartengono? Sono onnipresenti e territoriali. Un potere tiranno. Questo libro è un segnale d'allarme che non si fa illusioni.

"Con il predominio dell’audiovisivo, che esalta l’emotività a scapito del ragionamento, passiamo dall’homo sapiens socratico all’homo sentiens televisivo, nomade sedentario, che può comunicare tutto a tutti in tempo reale su scala planetaria, ma che spesso, troppo spesso, non ha niente da comunicare. Siamo fermi davanti a un interrogativo angoscioso: dall’homo sapiens all’homo sentiens; e da questo: all’homo humanus o all’antropoide?" (dalla prefazione)

FRANCO FERRAROTTI è Professore emerito di sociologia all’Università di Roma La Sapienza; vincitore del primo concorso bandito in Italia per questa materia. Responsabile della divisione “Facteurs sociaux” all’OECE (ora OCSE) a Parigi, è fondatore, con Nicola Abbagnano, dei “Quaderni di sociologia” (1951) e dal 1967 dirige “La Critica sociologica”. Nel 2001 ha ricevuto il premio per la carriera dall’Accademia nazionale dei Lincei. Tra le sue ultime pubblicazioni, nelle nostre edizioni, Potere e autoritàIl pensiero involontarioOltre il razzismoDalla società irretita al nuovo umanesimo, Confronti e interscambio fra le culture.

cultura | franco ferrarotti | media | giornali | informazione | armando editore | sociologo | esame | analisi |



Commenta l'articolo

 

Potrebbe anche interessarti

Macchine taglio a getto d'acqua per pietre, marmo e granito


Macchine taglio a getto d’acqua per il settore del vetro a Brescia


Caduta capelli? Per uomo e donna c’è I Tuoi Capelli, lo store di protesi e parrucche di prima qualità


Protesi anca e ginocchio Siracusa - Clinica Villa Rizzo – intervento chirurgia mini invasiva


L'intervista a Erno Rossi per i suoi 40 anni di professione...


Macchine waterjet e impianti taglio laser a confronto


 

Se ritieni meritevole il nostro lavoro fai una donazione


Recenti

Stesso autore

"Martinus Scriblerus", il romanzo satirico collettivo del '700


Esce per Gammarò l'opera satirica incompleta co-scritta apparentemente dai membri dello Scriblerus Club durante gli anni 1713–14, tra cui Jonathan Swift, Alexander Pope e il dottor Arbuthnot.La traduzione è di Giuseppe Sertoli. Agli inizi del Settecento un gruppo di begli ingegni soliti riunirsi la sera intorno a una bottiglia di chiaretto ebbero un’idea geniale: scrivere a più mani una serie di opere che fossero la parodia di quanto la cultura moderna sfornava e la nascente industria editoriale smerciava al pubblico. Opere – poetiche, teatrali, narrative, scientifiche, critiche etc. – che sarebbero state attribuite a un (continua)

Il nuovo libro di Biagio Proietti, "Io che ho visto i delfini rosa"

Il nuovo libro di Biagio Proietti,
Ritorna Biagio Proietti con un romanzo ricco di scene d'azione e di sentimento. In libreria con Oltre edizioni di Sestri Levante. Un romanzo di gente di passaggio, gente triste come i vagoni di un treno che finiscono in un deposito. Ci sono vite spezzate di vecchi e di giovani, di persone che non riescono a far quadrare i conti con la vita, che a volte si diverte troppo e non si fa addomesticare. C’è un racconto che sta in equilibrio sulla corda sottile della finzione, un racconto che ha l’enorme merito di apparire inconsape (continua)

GIOVANNI GIUDICI TRADUTTORE E AUTORE (SCALPENDI)

GIOVANNI GIUDICI TRADUTTORE E AUTORE (SCALPENDI)
Scalpendi porta in libreria La vita in versi di Giovanni Giudici e Aleksandr Puškin, Eugenio Onieghin nei versi italiani di Giovanni Giudici Due nuovi titoli per la collana PER L'ALTO MARE APERTO, diretta da Edoardo Esposito e edita da Scalpendi: in libreria Aleksandr Puškin, Eugenio Onieghin nei versi italiani di Giovanni Giudici e Giovanni Giudici, La vita in versi. PER L’ ALTO MARE APERTO  presenta classici e moderni, prosa e poesia, italiani e stranieri. Si potrà trov (continua)

Paternità. Nuovi padri in bilico tra alleanze e complicità, il nuovo libro di Marina D'Amato

Paternità. Nuovi padri in bilico tra alleanze e complicità, il nuovo libro di Marina D'Amato
La paternità nella società contemporanea Chi sono i nuovi padri della generazione 5.0? Che cosa sperano? Come interpretano il loro ruolo? C’è davvero una frattura tra le generazioni precedenti e quest’ultima? Siamo forse alla fine di uno status? Si sta veramente prefigurando un nuovo ruolo? Questo libro affronta un tema cardine della società mettendo in evidenza come la paternità sia sintomo manifesto del profondo cambiamento della conte (continua)

Beppe Mecconi, Laneghè Isola del Mar tenebroso (Oltre / Toepffer edizioni)

Beppe Mecconi, Laneghè Isola del Mar tenebroso (Oltre / Toepffer edizioni)
La prefazione del volume è di Vincenzo Gueglio, con un contributo di David Bellatalla. La storia del ritrovamento, dopo oltre sette secoli di oblio, di un sorprendente manoscritto. La storia del ritrovamento, dopo oltre sette secoli di oblio, di un sorprendente manoscritto che documenta che Cristoforo Colombo non fu il primo a “voler andare nelle Indie navigando verso ponente”; e illustra con stupefacenti immagini l'incredibile fauna che popolava l'isola di Laneghè raccontando come, in perfetta armonia con la natura, si viveva in quel paradiso irrimediabilmente per (continua)